Nuove ricette

Presentazione 150 piatti iconici: Sud America

Presentazione 150 piatti iconici: Sud America


150 dei piatti più amati al mondo, dagli street food più popolari di oggi ai classici della tradizione

Argentina: Parrillada

Una parrillada mixta è un misto di carne e pollame, grigliati e serviti insieme, ed è uno dei piatti più popolari del paese. È servito ovunque da ottimi ristoranti, come quello di Buenos Aires Cabaña Las Lilas, alle bancarelle di cibo Carritos a buon mercato e molto amate in giro per la città.

Brasile: Feijoada

Feijoada è stato originariamente portato in Brasile dai colonizzatori portoghesi, anche se da allora i brasiliani l'hanno aggiornato e fatto proprio. È uno stufato con fagioli, carne di maiale e manzo sotto sale, pancetta, salsiccia affumicata e spezie. Due iconici ristoranti di Rio de Janeiro servono la famosa feijoada, quella di alto livello Casa de Feijoada e il low-key Aconchego Carioca.

Cile: Empanadas

Wikimedia Commons/File-Upload-Bot

Cucinata e servita universalmente in tutta l'America Latina, l'empanada è il piatto nazionale del Cile. Sono più spesso ripieni di carne sminuzzata, fagioli con formaggio o pesce. Due ottimi punti di partenza per le empanadas cilene sono La Punta e Las Hermanas a Santiago.

Cile: Pastel de Choclo

Pastel de choclo è qualcosa che vedrai nella maggior parte dei menu in tutto il Cile. Si tratta essenzialmente di un pasticcio di carne fatto con purè di mais, carne macinata o pollo e una manciata di altri ripieni, dalle cipolle e aglio all'uvetta. Il famoso di Santiago Ristorante Galindo ospita una delle versioni più gustose della città.

Colombia: Bandeja Paisa

La storia è che bandeja paisa ha avuto origine con la gente andina, ma c'è un acceso dibattito su quale città serve meglio oggi: Medellín o Bogotá. Tradizionalmente, consiste in fagioli, riso, chicharrónes (pelle di maiale), carne o chorizo, platani, avocado e un uovo fritto. fermati in El Portal de la Antigua per uno dei migliori di Bogotà.

Grenada: olio giù

Un olio in piuma, che suona intrinsecamente come un piacere colpevole, è una zuppa a base di carne salata, pollo, latte di cocco, curcuma, foglie di taro, gnocchi, polvere di curry e l'albero del pane. Viene spesso cucinato e mangiato in comune alle feste e nei pomeriggi con la famiglia e gli amici, ma questo piatto isolano tanto amato può essere assaggiato anche presso Cucina degli stivali a San Giorgio.

Guyana: Guyana Pepperpot

Il pepperpot è spesso un piatto per occasioni speciali in Guyana; è uno stufato rosso sangue a cottura molto lunga con carne, cannella, succo di manioca e peperoni. Uno dei posti migliori per provarlo, e trasformare così la tua serata in un'occasione speciale, è al Ristorante Coal Pot a Georgetown.

Paraguay: Sopa Paraguaya

Wikimedia Commons/BetacommandBot

Non lasciarti ingannare dal nome. Sebbene "sopa paraguaya" significhi letteralmente zuppa paraguaiana, questo piatto tradizionale è più simile a un pane di mais fatto con il formaggio. È servito ad an asado, che è una festa speciale in cui vengono servite carni come manzo, maiale e salsicce. Prova la tua prima (o ventesima) sopa paraguaya a Lido Bar ad Asunción.

Perù: Ceviche

Il ceviche è onnipresente in tutto il Perù, servito anche in ristoranti che non sono tradizionalmente peruviani. È pesce crudo che viene "cotto" in una marinata acida di agrumi di lime e succo di limone, con peperoncino. Viene spesso servito con mais peruviano o avocado. Due dei migliori ceviche di Lima includono quelli del nuovo, caldo El Mercado e naturalmente all'acclamato La Mar.

Uruguay: Asado

Asado, che più o meno si traduce in barbecue, unisce intrinsecamente le persone, sia per una vacanza che per una festa in famiglia. Grigliato insieme ad altre carni, il manzo può essere condito e preparato in diversi modi. Asado y Milonga a Punta del Este è il posto dove andare per assaggiarlo di persona.

Venezuela: Pabellón Criollo

Un giro sul tuo riso e fagioli, il pabellón criollo consiste in carne di manzo sminuzzata, fagioli neri stufati e riso con condimenti comuni come banane fritte e uova fritte. A Caracas, il miglior pabellón criollo si trova a La Cocina de Francy.

150 piatti iconici da tutto il mondo


Idee per la lista dei desideri per il viaggiatore americano all'estero

Viaggiare per il mondo e vivere le sue numerose nazioni e culture diverse può aprirti a momenti che cambiano la vita, per non parlare di alcuni bei ricordi. Se stai cercando di vivere la migliore esperienza come viaggiatore del mondo, ecco 101 cose che dovresti fare nella tua vita mentre sei all'estero.


Gelatina Di Mandorle

  • Porzioni: 4-6
  • Volta: 30 minuti
  • Difficoltà: facile

INGREDIENTI

  • 1 busta di strisce di agar agar (disponibili nel mercato asiatico), circa 40 gm
  • 10 g di essenza di mandorle
  • 40 g di zucchero
  • 150 ml di latte
  • 200 g di acqua (regolare a piacimento. Se si preferisce una gelatina più morbida, aumentare la quantità di acqua)
  • 1 lattina di longan (disponibile nel mercato asiatico). Se non disponibile, sostituisci con frutta fresca.

  1. Immergere le strisce di agar agar in acqua finché non si ammorbidiscono. Scolare e rimuovere le strisce di agar agar.
  2. Portare l'acqua a ebollizione e aggiungere le strisce di agar agar. Mescolare finché non si è sciolto.
  3. Aggiungere lo zucchero e portare di nuovo a bollore.
  4. Aggiungere l'essenza di mandorle e il latte e mescolare fino a quando non si saranno amalgamati.
  5. Quando l'agar agar si sarà sciolto, versare DELICATAMENTE il composto attraverso un colino in uno stampo per gelatina.
  6. Rimuovere tutte le bolle con un cucchiaino e lasciare raffreddare il composto. Rimuovere le bolle significa avere un aspetto liscio della superficie della gelatina.
  7. Dopo che la gelatina si è raffreddata, trasferiscila in frigorifero a raffreddare per una notte.
  8. Rimuovere la gelatina di mandorle dallo stampo e tagliarla a pezzetti.
  9. Per servire, usa una piccola ciotola. Aggiungere il ghiaccio tritato, i pezzi di gelatina di mandorle e il longan. Versare lo sciroppo di longan sul composto.


CHI SIAMO

Ouita Michel ha sempre fatto degli ingredienti coltivati ​​localmente una priorità nei suoi ristoranti.

Ecco perché la cucina è così buona.

"Per me, mentre studiavo cucina francese e italiana, mi sono accorto che usano prodotti di artigianato agricolo locale nel loro cibo. Ed è per questo che è così buono. Ecco perché fin dall'inizio, quando volevo fare lo chef, mi sono impegnato a sostenere l'agricoltura locale. Acquistare locale è una tradizione che la nostra cultura sembrava abbandonare da qualche decennio. Amo cucinare direttamente dal giardino."

Lei e suo marito, Chris, hanno acquistato l'Holly Hill Inn nel 2000 e hanno aperto il raffinato ristorante nel maggio 2001. L'uso di cibi di provenienza locale da parte di Michel aiuta sia a sostenere le fattorie della famiglia Bluegrass che a fornire ai suoi clienti solo il cibo più fresco e dal sapore migliore cucina. La devozione ai cibi locali è evidente anche negli altri suoi ristoranti: Wallace Station Deli appena fuori Midway Windy Corner Market, Smithtown Seafood, Zim's Cafe, The Thirsty Fox e Honeywood a Lexington e The Midway Bakery, Midway. La divisione catering di Michel, Holly Hill Events, condivide la cucina e l'ospitalità del Kentucky con gruppi di tutte le dimensioni.

I suoi ristoranti hanno acquistato più di 3 milioni di dollari di carne, latticini, frutta e verdura coltivati ​​nel Kentucky negli ultimi 19 anni. La sua reputazione e il suo impegno per la sostenibilità le sono valsi inviti a parlare e premi da organizzazioni locali, regionali e nazionali.

Il lavoro di Michel guadagna riconoscimenti da appassionati locali e nazionali della sua cucina. È stata candidata al James Beard Foundation Award come Outstanding Restaurateur e come Best Chef Southeast numerose volte, gareggiando contro chef nelle principali aree metropolitane. Michel è un'alunna del James Beard Chefs Boot Camp for Policy and Change, una collaborazione per chef che lavorano per migliorare i sistemi alimentari del mondo. Michel e i suoi ristoranti sono regolarmente presenti nei media locali e nazionali, come The New York Times, Southern Living, Garden & Gun, Food Network e Cooking Channel. È stata giudice ospite nella serie Top Chef Kentucky di Bravo.

Attiva nella sua comunità, Ouita Michel è membro della Southern Foodways Alliance James Beard Foundation Les Dames dɾscoffier coordinatrice dei programmi gratuiti per la cena della comunità per la Midway Christian Church membro del consiglio di FoodChain, un incubatore alimentare senza scopo di lucro a Lexington, Ky., e fondatore di FEAST, una raccolta fondi per FoodChain che celebra le donne chef Hindman Settlement School, che è dedicata all'arricchimento della cultura degli Appalachi centrali ed è membro del Prichard Committee for Academic Excellence, un gruppo di cittadini in tutto lo stato che lavora per migliorare l'istruzione per i Kentuckiani. I recenti riconoscimenti includono l'inserimento nella Junior Achievement Bluegrass Business Hall of Fame, il Fayette Alliance Agricultural Excellence Award, il Midway University Spotlight Award e il Bluegrass Tomorrow Josephine Abercrombie Award, il riconoscimento più prestigioso del gruppo, assegnato a una persona che contribuisce instancabilmente a migliorare la qualità della vita nel Bluegrass. Lei, Chris e la loro figlia, Willa, vivono in una capanna di 200 anni adiacente all'Holly Hill Inn.


Libro di cucina a poche miglia a sud di Ouita Michel

Se hai ordinato un libro per il ritiro e ora preferisci che il libro venga spedito, il costo è di $ 6 per libro. Si prega di chiamare il numero (859) 403-2040 durante l'orario lavorativo nei giorni feriali con un numero di carta di credito o inviare per posta un assegno intestato a Holly Hill Inn a Holly Hill Inn, Attention Genie Graf, P.O. Casella 4510, Midway, Ky. 40347.

"La sconfinata bellezza della cucina del Kentucky è catturata con gioia in queste pagine da uno chef che ha definito questa regione con la sua cucina. È custode della tradizione, maga del sapore, e i suoi ristoranti sono le narrazioni che ci raccontano chi siamo in Kentucky. Questo libro sarà un tesoro per le generazioni a venire."Edward Lee, chef e autore di Graffiti al latticello(vincitore del James Beard Award per il miglior libro dell'anno in scrittura) e Fumo e sottaceti

Siamo entusiasti di annunciare il primo libro di cucina di Ouita Michel! A poche miglia a sud: ricette senza tempo dai nostri luoghi preferiti è pieno di ricette per popolari voci di menu al Windy Corner Market, Wallace Station, The Midway Bakery e altri ristoranti Chef Ouita.

Tutte le ricette sono state ridimensionate e testate per l'uso in cucina domestica.

Nel suo libro tanto atteso, Chef Ouita condivide le storie di queste ricette, i ristoranti e il personale che le cucinano e le servono, e il suo amore per le personalità che cenano ai suoi tavoli in tutto il Bluegrass e che spesso hanno ispirato i piatti.

Il libro di cucina dello chef Ouita è l'ultimo regalo che continua a dare, fornendo cibo delizioso e facile da preparare. Regala sorprese per Natale, compleanno, matrimonio, anniversario o pensando a te. Gli amanti dei libri di cucina, gli amanti del Kentucky, i cuochi esperti e alle prime armi - chiunque mangi - saranno felici di ricevere il libro.

Esclusivo! Ordini spediti tramite OuitaMichel.com riceverà un ex libris firmato con ogni copia di A poche miglia a sud. I libri preordinati per gli appuntamenti del ristorante di maggio saranno firmati dallo chef Ouita in persona.

Le copie di ritiro per gli acquisti dei ristoranti di maggio costano $ 24,95 ciascuna, le copie spedite costano $ 30,95 ciascuna.

Riguardo agli Autori:
Ouita Michela è stato candidato alla James Beard Foundation Award come Outstanding Restaurateur e come Best Chef Southeast numerose volte. Michel e i suoi ristoranti sono regolarmente presenti nei media locali e nazionali, come il New York Times, Southern Living, Garden & Gun, Food Network e il canale della cucina. È stata giudice ospite nella serie Top Chef Kentucky di Bravo. Vive a Midway, nel Kentucky.

Sara Gibbs è uno chef, nonché uno scrittore di ricette ed editore. Vive nella Florida centrale.

Genio Graf è il direttore dei progetti speciali per la famiglia di ristoranti Ouita Michel. Vive a Midway, Kentucky.

Più lodi per A poche miglia a sud:

"Michel, lo chef e ristoratore dietro quattro ristoranti del Kentucky, condivide ricette semplici e soddisfacenti da ciascuno dei suoi ristoranti in questo affascinante libro di cucina. I cuochi casalinghi apprezzeranno la semplicità e la cordialità racchiuse in questa collezione." — Editori settimanali

"A poche miglia a sud è una brillante guida sul campo al cibo e alla cultura del Bluegrass, incarnata dalla famiglia di ristoranti di Ouita. È un libro di cucina che mi è caro come un cimelio di famiglia, ricco delle ricette che ho apprezzato di più dal mio tempo alla Wallace Station e all'Holly Hill Inn (sia come mecenate che come chef), ridimensionato e semplificato per il cuoco di casa." - Stella Parks, pasticcera e New York Times-autore di bestseller di BraveTart: iconici dessert americani

"Ouita sostiene molte delle cose buone che associamo al vecchio e al nuovo Kentucky, dal lard can burgoo al banh mi con la maionese al bourbon. In questa lettera d'amore al suo stato e alla sua gente, la sua cucina e la sua difesa si intrecciano, sostenendo potere del cibo per fare la differenza nella nostra vita quotidiana." — John T. Edge, autore di I Potlikker Papers

"A poche miglia a sud'Le ricette tradizionali del Kentucky mi riportano alla tavola di mia nonna. E sono felice che tra così tanti tesori, siano incluse le ricette per l'impareggiabile zuppa di fagioli e pane di mais che ho divorato in così tante visite a Wallace Station. Grazie, Ouita!" — Susan Reigler, coautrice di Quale forchetta uso con il mio Bourbon? e un ex critico gastronomico per il Courier-Journal, Louisville

Di più A poche miglia a sud:
Ora disponibile • Prefazione di Silas House • I preordini per il ritiro saranno disponibili a maggio presso i ristoranti Ouita Michel
204 pagine ∙ Copertina rigida 8x9 pollici ∙ 100 illustrazioni • Più di 150 ricette • Stampato negli USA


Fotografia

La vita sta lottando per tornare alla normalità nella Striscia di Gaza.

L'omicidio di George Floyd un anno fa ha suscitato proteste a livello nazionale. Angelenos si è riunito martedì per commemorare la sua vita.

Nell'anniversario dell'omicidio di George Floyd, la gente marcia a Minneapolis e in altre città per ricordarlo e continuare a chiedere giustizia sociale.

Dopo essere stato chiuso per più di un anno a causa della pandemia, il parco acquatico Soak City di Knott's Berry Farm ha riaperto sabato per i possessori di abbonamento stagionale.


4 deliziose idee per menu di nozze che non deluderanno

Per chiunque abbia mai partecipato a un matrimonio o pianificato una festa, un menu di nozze appetitoso è probabilmente il dettaglio più critico per qualsiasi ricevimento di successo. Dopotutto, quando è stata l'ultima volta che ti sei allontanato da un memorabile ricevimento di nozze cantando le lodi delle lussuose tovaglie di una festa sulla sua torta al cioccolato a più livelli? Non lo pensavamo. Questo non vuol dire che un menu per un ricevimento di nozze spettacolare sia l'unico dettaglio che conta, ovviamente c'è sempre l'abbigliamento e i favori, ma niente ti prepara davvero per un ricevimento di nozze di successo come un delizioso menu per la cena.

Può decidere cosa servire? Ti abbiamo coperto. Sia che tu stia pianificando una cena formale, seduti o un affare rilassato nel cortile, i seguenti quattro menu di nozze campione ti aiuteranno a decidere esattamente cosa servire agli ospiti affamati della cena, indipendentemente dalle dimensioni della tua celebrazione. A seconda del tipo di ricevimento desiderato, ciascuna delle nostre idee per il menu del matrimonio descrive in dettaglio gli antipasti più adatti alla tua serata insieme ai nostri suggerimenti per appetitosi secondi piatti. Nel bel mezzo della pianificazione di un cocktail party di lusso? Prova a servire fajitas di pollo o merluzzo glassato al miso con pesto asiatico. L'autentico dim sum è sempre una solida opzione salata quando si tratta di antipasti passati, così come le tortine e altre prelibatezze portatili. Se tu e il tuo futuro coniuge state pianificando un ricevimento in stile buffet, valutate la possibilità di chiedere al vostro ristoratore una classica stazione di intaglio e un display di antipasti, abbinati a salse calde e una stazione di pasta gradita alla folla. C'è anche abbastanza ispirazione per il menu del matrimonio per aiutare a informare una festa barbecue rilassata, con le nostre opzioni di cibo scelte tra cui petto di manzo, costine di maiale e sette contorni irresistibili. Siediti e accomodati con la nostra lista di idee per il menu del matrimonio salato e dolce e basta non leggerlo a stomaco vuoto.


6 di 11

California Science Center, Los Angeles, California

Mentre le gallerie principali hanno un sacco di cose da toccare - come una leva che pompa il sangue nel cervello di una giraffa - le "sale scoperte" adiacenti solo per i bambini sotto gli 8 anni sono totalmente pratiche. The Creative World ha una zona di costruzione, un negozio di ferramenta e uno studio televisivo con una telecamera. Assicurati di controllare il quotidiano ScienceLive! Programming&mdashkids può parlare con un subacqueo nella mostra da 188.000 galloni di Kelp Forest, visitare una stella marina e altre creature marine nella vasca tattile o fare una melma appiccicosa allo Slime Bar. Ma la cosa più strabiliante del California Science Center è il prezzo. L'ingresso è sempre gratuito.


Alfajores: i migliori biscotti dell'Uruguay

Ok, sì, sto guardando il campionato mondiale di calcio. Questo è perché il mio paese natale, l'Uruguay, è arrivato ai quarti di finale, battendo l'ex vincitore della Coppa dei Campioni Portogallo, evviva! Per questo motivo mi è venuta voglia di fare gli alfajores, questi sono i migliori biscotti dell'Uruguay. Gli alfajores sono originari della Spagna. Non chiedetemi come sono fatti in Spagna. Tutto quello che so è che la versione uruguaiana è sempre un biscotto sandwich, simile ai biscotti di zucchero. Questi biscotti, tuttavia, sono un po' più secchi e friabili. Questo è perché sono pieni di dulce de leche, caramello a base di latte zuccherato. Il biscotto secco bilancia bene il dolce dulce de leche. Dato che sono un chocoholic, ho dovuto optare per la versione al cioccolato, il che significa che i biscotti sandwich sono inzuppati nel cioccolato. Come può non essere buono? Gli Alfajores si possono trovare ovunque in Uruguay e Argentina. Li troverai nei cestini della mensa scolastica e un souvenir ricercato negli aeroporti. Quello che mi piace della mia versione è che puoi conservarli facilmente per settimane poiché il cioccolato funge da strato protettivo. Tuttavia, spero che i tuoi cookie non durino così a lungo. Almeno i miei erano spariti in pochi minuti quando li ho fatti.

Credito: come si trova nel libro di cucina argentino “Cocineros Argentinos”, pagina 208 “Deliciosos alfajores marplatenses” (in spagnolo)

Questa presentazione richiede JavaScript.


11 settembre: quando un monaco "invase" la coscienza dell'America 120 anni fa

Tra 12 anni, la mattina presto dell'11 settembre 2001, 19 dirottatori islamici presero il controllo di quattro aerei di linea commerciali (due Boeing 757 e due Boeing 767) in rotta verso la California (tre diretti a Los Angeles a Los Angeles e uno per San Francisco) dopo i decolli da Boston, Massachusetts Newark, New Jersey e Washington, DC, viene scatenato un attacco terroristico così senza precedenti che è rimasta l'immagine più iconica nella maggior parte degli americani di questa generazione.

E con quell'11 settembre è arrivato ad avere una connotazione oscura e nera nella mente della maggior parte degli americani. Ma è sempre stato così. Tra 120 anni, proprio in questo giorno, l'11 settembre, ci fu un'altra "invasione". Non di un terrorista, ma di un monaco.

Un monaco che introdusse per la prima volta il concetto di Induismo e Dharma agli americani. Il suo nome era Swami Vivekananda. Era l'11 settembre 1893. Mai prima d'ora un monaco orientale, così ben articolato in inglese, così ben immerso nell'ordine spirituale Dharmico e così ben realizzato, aveva parlato agli americani. Ecco il discorso che ha tenuto insieme ad altre conferenze che ha tenuto nel corso dell'intero evento.


Quel viaggio di Swami Vivekananda è stato molto speciale per tutti. Stati Uniti e India. In quel viaggio nel 1893, ha avviato tre movimenti che hanno plasmato il mondo, l'India e gli Stati Uniti in modi che pochissimi possono immaginare.

Yoga e spiritualità: I semi dello Yoga e della Spiritualità Indù sono stati seminati da lui. Questa generazione ha visto Deepak Chopra fare qualcosa di simile, ma Swami Vivekananda era il dottor Deepak Chopra sotto steroidi. Mentre il Dr. Chopra evita di parlare dell'Induismo - sì, non è una religione, ma poiché questa è una narrativa più ampia, allora perché no? Nel contesto dei messaggi spirituali che condivide Swami Vivekananda ha parlato liberamente e apertamente del dono della spiritualità che ha portato dalle "terre antiche". Se solo lo Yoga e l'Induismo offerti da Swami Vivekananda fossero stati in buone mani, le cose qui sarebbero andate diversamente. Ma tutto ciò che di buono vedete nascere è stato iniziato per la prima volta da Swami Vivekananda.

Enti di beneficenza delle corporazioni statunitensi e dei ricchi: Non molti lo sanno, ma il gruppo Tata dell'India, fondato da Jamsetji Tata, aveva avviato un'organizzazione di beneficenza formale ancor prima che negli Stati Uniti venisse avviata qualsiasi organizzazione di beneficenza significativa da parte di un uomo d'affari. In quel viaggio, quando John Rockefeller è venuto a "dare un'occhiata al monaco indiano", non si è reso conto che finirà per essere spinto ad avviare un movimento negli Stati Uniti, che sarà portato da Warren Buffett e Bill Gates a livelli ancora più alti. (Come Swami Vivekananda ha cambiato John Rockefeller)

Inizio della ricerca in scienze fondamentali in India: Durante il viaggio dal Giappone a Chicago, c'era un altro viaggiatore sulla nave che portava Swami Vivekananda. Era Jamsetji Tata. Stava venendo per ottenere l'impianto Iron & Steel dagli Stati Uniti, che voleva stabilire in quello che ora è conosciuto come Jamshedpur. I due hanno avuto una conversazione, in cui Swami Vivekananda ha ispirato Jamsetji Tata a iniziare qualcosa nella ricerca scientifica fondamentale in India e non solo a importare una pianta dall'Occidente. Ciò diede inizio a una serie di eventi culminati in seguito con l'istituzione dell'Indian Institute of Science. Ecco una parte di questa discussione da un discorso dell'ex presidente indiano APJ Abdul Kalam.

Jamshedji ha detto che voleva portare l'industria siderurgica in India. Swami Vivekanda lo benedisse. Ha suggerito che la tecnologia dell'acciaio ha due componenti: uno è la scienza dell'acciaio e l'altro è la tecnologia di produzione. Cosa puoi portare in questo paese nella tecnologia dei materiali e dovrai costruire la scienza dei materiali all'interno del paese. Jamshedji stava pensando e pensando e prese una decisione.

Le due &ldquoInvasioni&rdquo

Molti vengono sulla riva di grandi nazioni. Quello che portano con sé e come trattano la nuova terra è molto importante per tutti. Mentre un monaco che è tornato 120 anni fa ispira ancora milioni di persone a vivere una vita di appagamento, salute, benessere e spiritualità, i terroristi di un'altra terra hanno portato distruzione, che ha preso molte vite e sta ancora spingendo il mondo a guerre disastrose.

Un'intera cultura del Medio Oriente, che negli ultimi 1400 anni ha sempre scatenato guerre brutali e conquistato terre annientando le culture e le tradizioni locali, molto più sofisticate di quelle che le vie del deserto potrebbero portare negli Stati Uniti ciò che nascondeva nel suo seno. La tradizione Dharmica dell'India ha inviato ciò che nascondeva nel suo seno, un messaggio di benessere e di "tolleranza", come lo chiamava Swami Vivekananda.

Come gli americani trattavano &ldquothe Monk&rdquo

Gli americani furono conquistati dalla personalità, dall'equilibrio, dall'arguzia e dall'umorismo del Monaco che parlava in perfetto inglese della regina e senza appunti. Questo articolo del New York Critic, datato 11 novembre 1893, intitolato "The Chicago Letter", dice tutto.

. . . Fu una conseguenza del Parlamento delle Religioni, che ci aprì gli occhi sul fatto che la filosofia degli antichi credi contiene molta bellezza per i moderni. Una volta che lo abbiamo percepito chiaramente, il nostro interesse per i loro esponenti si è accelerato e con caratteristico entusiasmo ci siamo messi alla ricerca della conoscenza. Il mezzo più disponibile per ottenerlo, dopo la chiusura del Parlamento, era attraverso i discorsi e le conferenze di Suami Vivekananda, che è ancora in questa città. Il suo scopo originale nel venire in questo paese era quello di interessare gli americani all'avvio di nuove industrie tra gli indù, ma per il momento ha abbandonato questo, perché trova che, poiché "gli americani sono le persone più caritatevoli del mondo", ogni l'uomo con uno scopo viene qui per aiutarlo a realizzarlo. Interrogato sulla condizione relativa dei poveri qui e in India, ha risposto che lì i nostri poveri sarebbero stati principi, e che era stato condotto attraverso il peggior quartiere della città solo per trovarlo, dal punto di vista delle sue conoscenze, comodo e anche piacevole.
Un bramino dei bramini, Vivekananda rinunciò al suo rango per unirsi alla confraternita dei monaci, dove ogni orgoglio di casta viene volontariamente rinunciato. Eppure porta il marchio della razza sulla sua persona. La sua cultura, la sua eloquenza e la sua affascinante personalità ci hanno dato una nuova idea della civiltà indù. È una figura interessante, il suo viso fine, intelligente e mobile nella sua cornice di gialli, e la sua voce profonda e musicale che predispone a suo favore. Quindi non è strano che sia stato preso dai circoli letterari, abbia predicato e tenuto conferenze nelle chiese, finché la vita di Buddha e le dottrine della sua fede non ci sono diventate familiari. Parla senza appunti, presentando i suoi fatti e le sue conclusioni con la massima arte, la più convincente sincerità e assurgendo a volte a un'eloquenza ricca e ispiratrice. Per quanto colto e colto, a quanto pare, come il gesuita più compiuto, ha anche qualcosa di gesuitico nel carattere della sua mente, ma sebbene i piccoli sarcasmi gettati nei suoi discorsi siano acuti come uno stocco, sono così delicati da perdersi in molti dei suoi ascoltatori. Tuttavia la sua cortesia è immancabile, perché queste spinte non sono mai rivolte così direttamente ai nostri costumi da risultare maleducate. Attualmente si accontenta di illuminarci sulla sua religione e sulle parole dei suoi filosofi. Egli attende con impazienza il tempo in cui si passerà al di là dell'idolatria, ora necessaria a suo parere alle classi ignoranti, e persino al di là del culto, alla conoscenza della presenza di Dio nella natura, della divinità e della responsabilità dell'uomo. "Elabora la tua salvezza", dice con il Buddha morente "Non posso aiutarti. Nessun uomo può aiutarti. Aiutati.&rdquo

C'erano sempre più superlativi dati da molti giornali e riviste dal Minnesota all'Iowa.

Il primo discorso dell'11 settembre 1893

Mi riempie il cuore di una gioia indicibile alzarmi in risposta all'accoglienza calorosa e cordiale che ci avete riservato. ti ringrazio a nome del più antico ordine di monaci del mondo ti ringrazio a nome della madre delle religioni e ti ringrazio a nome dei milioni e milioni di indù di tutte le classi e sette. Ringrazio, inoltre, alcuni dei relatori di questa tribuna che, riferendosi ai delegati dell'Oriente, vi hanno detto che questi uomini di nazioni lontane possono benissimo rivendicare l'onore di portare in terre diverse l'idea della tolleranza. Sono orgoglioso di appartenere a una religione che ha insegnato al mondo sia la tolleranza che l'accettazione universale. Crediamo non solo nella tolleranza universale, ma accettiamo tutte le religioni come vere. Sono orgoglioso di appartenere a una nazione che ha dato rifugio ai perseguitati e ai rifugiati di tutte le religioni e di tutte le nazioni della terra. Sono orgoglioso di dirvi che abbiamo raccolto nel nostro seno il residuo più puro degli Israeliti, che vennero nell'India meridionale e si rifugiarono con noi proprio nell'anno in cui il loro sacro tempio fu fatto a pezzi dalla tirannia romana. Sono orgoglioso di appartenere alla religione che ha accolto e sta ancora promuovendo il residuo della grande nazione zoroastriana. Vi citerò, fratelli, alcuni versi di un inno che ricordo di aver ripetuto fin dalla mia prima infanzia, che viene ripetuto ogni giorno da milioni di esseri umani: Come i diversi corsi d'acqua che hanno sorgenti in luoghi diversi, tutti mescolano le loro acque nel mare, così, o Signore, le diverse vie che gli uomini prendono per diverse tendenze, per quanto diverse appaiano, tortuose o diritte, tutte conducono a te. Il presente convegno, che è una delle più auguste assemblee mai tenute, è di per sé una rivendicazione, una dichiarazione al mondo, della meravigliosa dottrina predicata nella Gita: chiunque viene a me, attraverso qualsiasi forma, lo raggiungo tutti gli uomini lottano per sentieri che alla fine portano a me. Il settarismo, il bigottismo e il suo orribile discendente, il fanatismo, hanno a lungo posseduto questa bellissima terra. Hanno riempito la terra di violenza, l'hanno inzuppata spesso e spesso di sangue umano, hanno distrutto la civiltà e mandato intere nazioni alla disperazione. Se non fosse stato per questi orribili demoni, la società umana sarebbe molto più avanzata di quanto non sia ora. Ma è giunto il loro momento e io spero vivamente che la campana che ha suonato questa mattina in onore di questo convegno possa essere la campana a morto di ogni fanatismo, di tutte le persecuzioni con la spada o con la penna, e di tutti i sentimenti poco caritatevoli tra le persone che la loro strada verso lo stesso obiettivo.


Guarda il video: PRESENTAZIONE US LATINA CALCIO 2014-2015