Nuove ricette

Lumache di pangasio

Lumache di pangasio


Lavate i filetti e asciugateli con carta assorbente da cucina in modo che non rimanga acqua su di essi.

Sbattere le uova con sale e pepe in un piatto più profondo.

In un piatto piano mettete la farina e in un altro il pangrattato.

Disponete i piatti in tavola in questo ordine: farina, uova e pangrattato.

Servono due forchette, una per la farina e il pangrattato e una per le uova.

Tagliare i filetti della misura desiderata e passarli uno ad uno nella farina, nell'uovo e nel pangrattato.

Mettere l'olio in una padella e friggere a turno i pezzi di pesce, ma attenzione a non impilarli nella padella. Lascia spazio tra di loro.

Servire con delle patate al naturale o con salsa di polenta e aglio.


Laviamo il petto di pollo e lo affettamo lungo, ma non troppo sottile.

Cospargete di sale e pepe il filetto di petto di pollo e lasciatelo riposare per 10-15 minuti.
In una ciotola sbattere le uova con un pizzico di sale, aggiungere un po' di pepe, quindi stemperarle con il latte e aggiungere gradualmente la farina e il pangrattato.

Ne uscirà una composizione più densa, che diluiamo alla fine con acqua minerale.


Aggiungiamo abbastanza acqua minerale per far risaltare la composizione, ma leggermente addensata.
Su un piatto, o in una ciotola mettiamo 3 cucchiai di farina attraverso i quali passiamo uno ad uno, i filetti di carne, poi li immergiamo nella composizione con le uova.
In una padella antiaderente mettete olio quanto basta per coprirne bene il fondo e mettetela a fuoco medio verso il mare.
Quando l'olio inizia a formare delle bolle, aggiungere le lumache una ad una e friggerle da un lato e dall'altro fino a quando non diventano ben rosolate e la carne penetra bene nella prova della forchetta.


Rimuovete le lumache su un canovaccio assorbente o in un colino per drenare l'olio in eccesso.
Serviamo le lumache con la senape, con verdure fresche o con tutti i tipi di guarnizioni.

ALCUNI SUGGERIMENTI
1. La preparazione delle lumache andrà fatta a fuoco più alto, altrimenti rischiamo di affogarle nel grasso.
2. Possono anche essere passate nel pangrattato, dopo averle unte con la composizione di uova (io lo faccio raramente).
3. L'olio cambierà dopo la seconda frittura, perché brucia e le lumache sono troppo dorate.
4. L'olio più resistente è l'olio di palma, se lo usi te lo consiglio!


I primi passi in cucina

È probabilmente una delle ricette più conosciute, ma che piace molto al nuovo staff, quindi ho deciso di condividerla con voi indipendentemente dal fatto che la sappiate o meno.
Ecco di cosa abbiamo bisogno:
un petto di pollo (io ne avevo uno con l'osso ma potete usare anche disossato)
2 uova
Farina
biscotto
spezie (a seconda delle preferenze di tutti)
Olio per friggere.

Per prima cosa porzionamo il petto di pollo, lasciamo in frigo per altre 2-3 ore, ma se avete già il cibo in tavola, fate pure.

Sbattere bene le uova come per la frittata e impastare con la farina, fino ad ottenere una maionese abbastanza consistente.olio fino a doratura.
Dopo aver rimosso, lasciare scolare l'olio su un tovagliolo.

Per essere una vera bomba calorica, l'abbiamo servita con patatine fritte :)) buonissima, non voglio nemmeno sapere quante calorie ho ingerito, per me è ancora un segreto :)
Buon appetito!


Condire il pesce con sale, pepe e paprika e lasciarlo riposare per 1 ora.

Sbucciare i pomodori e tagliarli a cubetti che mettiamo in un 4-5 cucchiaio di olio d'oliva.

Far bollire per circa 5 minuti fino a quando il succo di pomodoro si sarà ridotto della metà, quindi aggiungere il peperoncino, l'aglio schiacciato, un bicchiere d'acqua, condire con sale e pepe e cuocere per altri 5 minuti, infine aggiungere un cucchiaio di prezzemolo tritato.

Mettiamo il pesce nella farina e lo friggiamo in olio bollente.

Quando sarà ben rosolata, sformatela su carta da cucina per assorbire il grasso in eccesso.

Servire i filetti con sopra qualche cucchiaio di salamoia e un bicchiere di vino bianco o rosato.

Buon lavoro e buon appetito!

Se ti ritrovi nel gusto delle ricette di questo blog, ti aspetto tutti i giorni pagina Facebook. Troverai molte ricette pubblicate, nuove idee e discussioni con gli interessati.

* Puoi anche iscriverti a Gruppo di ricette di tutti i tipi. Lì potrai caricare le tue foto con piatti provati e testati da questo blog. Potremo discutere di menù, ricette gastronomiche e molto altro. Tuttavia, vi esorto a seguire le regole del gruppo!

Puoi seguirci anche su Instagram e Pinterest, con lo stesso nome "Ricette di tutti i tipi".


Ingredienti

2 zucche
400 grammi di fila di pangasio
una mano di spinaci
100 grammi di quinoa
Burro
3 Limone
4 fette di prosciutto affumicato serrano
Aneto fresco
Sale e pepe
Olio d'oliva

Geert è un rinomato maestro dell'arte culinaria nei Paesi Bassi. In qualità di insegnante esperto, tiene anche corsi di specializzazione per rappresentanti del settore alberghiero e dei servizi di ristorazione. È una fonte di ispirazione per molti studenti, che sono riusciti a preparare menu innovativi.
Nel 2014 e 2015 Geert è stato ambasciatore dell'immagine della campagna Pangasius, Your Daily Fish e, in questa veste, attraverso una serie di ricette per preparare il pesce pangasio direttamente dalla confezione, è stato fonte di ispirazione sia per i produttori vietnamiti che per consumatori europei.


Come fare la salsa al curry

Dato che il pesce si fa molto velocemente, lo prepariamo noi per primo salsa curry con verdure come questa:

un padella metteremo Burro scaldato un po'.

Inserisci fette di aglio in modo da sotto, mescolando continuamente per non bruciare.

Poi metteremo peperone verde tagliato a listarelle, fideluta di baccelli verdi, piselli, erba cipollina, pomodorini e i due cucchiaini di curry.

Mescoliamo tutto facilmente per unire bene e curry nelle verdure saltate.

Condire con sale e pepe e leggermente aspro il sapore dolce con 2-3 cucchiai succo di lime o limone.

Fermiamo il fuoco e ce ne andiamo salsa curry formato con verdure in attesa che ci prepariamo e il pesce pangasio.


Cosa significa pane?

Ho parlato del fatto che & # 8222bread & # 8221 viene dal pane, quindi deve avere il pangrattato. Le lumache date solo attraverso farina e uova NON sono chiamate pane. Inoltre, sono imbevuti di olio e sono completamente poco appetitosi. Il pangrattato invece forma una bella crosticina rossa che fa anche da barriera all'olio in padella. Le lumache impanate non mordono l'olio.

Il famoso snitel viennese (Wiener Schnitzel) si tratta in realtà di una fetta di vitello passata attraverso farina-uovo-pangrattato e fritta a bagnomaria con abbondante olio caldo. e Cordon bleu è reso originale anche con il vitello, non con il petto di pollo.

Il pangrattato si può acquistare o fare in casa, dal pane secco avanzato. Guarda qui come.

Amiamo il pollo impanato e spesso facciamo le cosce (con o senza osso), le ali impanate o, meno spesso, il petto di pollo impanato. Il petto non è gustoso e succoso come i pezzi sopra elencati, ma se preparato correttamente può essere un piatto invitante.

Se tagliamo il pollo a striscioline oblique possiamo ricavarlo dagli gnocchi di pollo per antipasti & #8211 guarda qui la ricetta senza farina e uova.

Dagli ingredienti sottostanti escono circa 4-6 porzioni fettine di petto di pollo impanato.

  • 2 pezzi di petto di pollo (600-700 g)
  • sale pepe
  • Farina
  • 3 uova
  • biscotto
  • olio per friggere

Pangasio: Filetti di veleno in vendita & # 8211 un pesce geneticamente modificato, pieno di veleni.

Più della metà del pesce venduto nei nostri negozi non proviene dall'acqua degli oceani, dei fiumi o dei laghi naturali, come ci aspetteremmo, ma da allevamenti dove vengono allevati in modo intensivo con ingredienti di sintesi. Ad esempio, i nostri supermercati sono pieni di filetti di pangasio, un pesce asiatico molto economico. Meno noto, invece, è il fatto che il pangasio sia in origine un pesce oceanico, geneticamente modificato per vivere negli allevamenti sul fiume Mekong in Vietnam, considerato il più inquinato al mondo (a causa delle numerose fabbriche vicine, i cui rifiuti raggiungono frequentemente il acqua).

Il veleno che vende tabs.
Il filetto di pangasio contiene quantità impressionanti di arsenico, mercurio, pesticidi, ormoni della crescita. Chi ha testato questo pesce in laboratorio e ci consiglia di evitare di consumarlo, avverte - il pesce pangasio contiene: scarichi industriali
arsenico
derivati ​​tossici del settore industriale in crescita bisfenoli policlorurati (PCB)
DDT e suoi metaboliti (DDT)
contaminanti metallici
composti clordano (CHL)
isomeri di esaclorocicloesano (HCH) ed esaclorobenzeni (HCB).
Inoltre, questo problema ha raggiunto lo stesso Parlamento europeo, dove è stata discussa l'opportunità di vietarlo. Al momento nessuna conclusione è stata raggiunta, con i paesi europei (compresa la Romania) che continuano ad importare, senza ostacoli, quasi un miliardo di chilogrammi di pangasio.

Un esperimento genetico e una "bomba" biologica.
In realtà il pangasio è un reperto di ricercatori cinesi, più precisamente un incrocio tra diverse specie di pesci, che presenta un'altissima tolleranza alle tossine presenti nell'acqua in questione (per pulire l'acqua). Detto questo, i pesci non fanno altro che nutrirsi per tutta la vita di tossine, batteri e microrganismi, oltre che di resti di pesci morti, essiccati e macinati sotto forma di polvere, che li fa crescere quattro volte più velocemente che in natura, e la loro carne diventa più "soffice".

Gli scienziati lanciano l'allarme Molti scienziati in Germania, Francia e Stati Uniti, che hanno seguito il fenomeno, vogliono lanciare l'allarme su questo pesce, considerato da molti la “salvezza della piscicoltura mondiale”. Ci sono voci secondo cui la domanda di pangasio è diventata così alta che gli sono stati iniettati ormoni dall'urina disidratata.


Il valore nutritivo delle cotolette ripiene

Quando si sceglie la carne per la preparazione di cotolette ripiene, è necessario tener conto del suo valore nutrizionale. Generalmente, questa ricetta prevede fettine sottili di manzo o maiale, ma potete usare anche il pollo. La scelta è tua. Ti consigliamo di scegliere tra i seguenti tipi di carne:

  • Maiale: coscia, braciola o muscolo di filetto.
  • Manzo: muscoli di filetto, passero, pettorina.
  • Pollo: petto

Nel caso della carne bovina, le parti più deboli contengono solo 6 grammi di grasso per 100 grammi di carne. Inoltre, secondo la Fondazione spagnola per la nutrizione, la carne magra contiene il 21% di proteine, molto più delle parti più grasse.

Allo stesso tempo, il manzo è ricco di ferro, zinco e vitamine del gruppo B, soprattutto riboflavina e vitamine B6 e B12. Il maiale, invece, contiene il 23% di grassi, di cui il 42% è monoinsaturo (acido oleico). In termini di valore nutritivo, contiene zinco, potassio, fosforo, selenio, niacina e vitamine B6 e B12.

Per quanto riguarda il pollo, è composto principalmente da acqua. Contiene anche grasso. Tuttavia, sono principalmente monoinsaturi (acido oleico). In realtà, una porzione di pollo soddisfa il 97% dell'assunzione raccomandata di niacina per le donne.

Come ben sapete, la carne fornisce proteine ​​ad alto valore biologico per l'organismo. Tuttavia, l'assunzione di carne rossa dovrebbe essere limitata. Per essere più precisi, dovremmo mangiarlo non più di due o tre volte a settimana.

Ti consigliamo di pianificare il tuo menu settimanale secondo i consigli degli esperti di nutrizione.


Video: Pescare con i WURSTEL DB 10