Nuove ricette

101 migliori ristoranti casual in America

101 migliori ristoranti casual in America


Questi ristoranti potrebbero non essere templi della gastronomia, ma offrono sicuramente del buon cibo?

101 migliori ristoranti casual in America

Ogni anno dal 2011, abbiamo deciso di compilare una classifica completa dei 101 migliori ristoranti in America. Tuttavia, siamo stati colpiti da un dilemma: un ristorante come, ad esempio, il leggendario? Frank Pepe Pizzeria a New Haven, nel Connecticut, per quanto stellare sia per quello che fa, appartiene davvero alla stessa classifica di un posto come quello di Manhattan Undici Madison Park, con le sue tre stelle Michelin? Sebbene siano entrambi stabilimenti leggendari che servono cibo incredibilmente delizioso, non c'è semplicemente modo di confrontare i due; sono mele e arance, pizza e foie gras. Ecco perché l'anno scorso abbiamo deciso di separare il casual dalla fantasia con un classifica iniziale di 50 ristoranti casual e quest'anno siamo entusiasti di includerlo nella nostra classifica inaugurale dei 101 migliori ristoranti casual in America. Da baracche di hot dog a tacos, da ritrovi di quartiere a luoghi leggendari per barbecue, questi sono ristoranti fantastici dove il prezzo non è un limite all'ingresso e ti sentirai come a casa in jeans.

#101 Jim's Steaks, Filadelfia

Dal 1939, Bistecche di Jim è stato l'alfiere delle vere cheesesteak di Philly. Pat e Geno potrebbero ottenere più stampa, ma chiedi ai nativi di Filadelfia dove vanno quando vogliono un ottimo cheesesteak e molto probabilmente ti diranno di Jim, che ha tre sedi in città. Cosa distingue Jim's dal branco? La carne di manzo è la migliore scelta dall'USDA, affettata giornalmente in loco (e l'olio con cui è scottato contiene un po' di strutto); i panini appena sfornati sono degli iconici Amoroso; e i condimenti sono azzeccati. Anche i loro panini, in particolare lo Special Italian (con salame genovese, capicola, provolone e prosciutto), sono quasi perfetti.

#100 Lafayette Coney Island, Detroit

Una delle più grandi rivalità del mondo culinario è tra due vicine bancarelle di hot dog nel centro di Detroit: Lafayette Coney Island e l'americana Coney Island. La battaglia su quale hot dog abbia un sapore migliore è alla pari con la lotta tra le cheesesteak di Pat e Geno a Philadelphia, ma la maggior parte dei locali ti dirà che è sempre Lafayette, per diversi motivi. L'hot dog ha uno schiocco succoso, salato e affumicato, la salsa di Coney è perfetta e le patatine fritte sono croccanti. Ma è l'esperienza che lo mette sopra le righe nel nostro libro: mentre American è brillante e un po' senza fascino, Lafayette è un luogo eccentrico, stagionato ed eccentrico che non è stato rinnovato da molti anni. Il suo fascino è palpabile, soprattutto nello staff, che molto probabilmente ti porterà il tuo ordine in meno di 30 secondi. In breve: il chiosco di hot dog perfetto.

#99 Xi'an Famous Foods, Queens, N.Y.

Con nove sedi senza fronzoli a New York, compresi gli avamposti a Flushing, Chinatown, Greenpoint e l'East Village, Xi'an è uno dei pochi posti nel paese per ottenere la tua correzione dei cibi tradizionali dell'omonima città cinese occidentale. Sarai contento di averlo fatto: scegli uno dei piatti di noodle tirati a mano, come l'agnello speziato al cumino, o prova gli "hamburger" di agnello da $ 2, che sono più simili a panini di carne speziata tritata. I sapori che proverai saranno diversi da quelli che hai mai avuto, e ti suggeriamo di prestare attenzione al loro avvertimento e di non accettare il tuo ordine; quelle tagliatelle fresche richiedono di essere mangiate immediatamente, prima che inizino ad attaccarsi.

#98 Bark Hot Dog, Brooklyn

Mentre alcuni venditori di hot dog sono riservati sulle origini del loro prodotto, le persone dietro Abbaio, situato nel quartiere di Park Slope a Brooklyn (con una seconda sede recentemente aperta nel Greenwich Village), sono più che felici di farti sapere da dove provengono i loro hot dog (e tutto il resto dei loro ingredienti, fino al cavolo usato nel crauti). L'Hartmann's Old World Sausage di Upstate New York ha lavorato con loro per creare un hot dog stellare, che ottiene un'imbastitura di burro di strutto mentre sta dorando sulla parte superiore piatta prima di essere inserito in un panino spaccato alla griglia e imburrato da Pepperidge Farm. I condimenti rimangono abbastanza tradizionali, ma uno dei nostri piaceri colpevoli è il loro bacon Cheddar dog, che ricopre il cane con una spolverata di pancetta di Nueske a dadini, una salsa di Cheddar fatta in casa e cipolle sottaceto a dadini. Tutti i condimenti sono fatti in casa, ad eccezione del ketchup, della senape e della maionese. "Alcune cose sono solo classici americani", spiegano sul loro menu.

#97 La Gloria, San Antonio

Johnny Hernandez potrebbe non essere conosciuto a livello nazionale... ancora, ma le persone impareranno presto ciò che la gente in Texas ha realizzato diversi anni fa sull'instancabile e fantasioso chef di San Antonio: è una potenza; un'inevitabilità culinaria. La Gloria ("The Heavens"), la cui missione è celebrare i cibi di strada dell'interno del Messico, è il secondo ristorante di San Antonio di Hernandez. Si trova ai margini del complesso Pearl, che alcuni dei ristoranti più alla moda della città chiamano casa (e, all'inizio di quest'anno, anche a Las Vegas). Dalle sculture all'aperto ai piatti artigianali, non c'è nessun dettaglio che Hernandez non abbia pianificato meticolosamente, e non c'è niente come l'energia vibrante del ristorante. Oltre ai deliziosi tacos, tortas e ceviches, troverai coctéles de mariscos di Veracruz e Oaxacan tlayudas (pensa alla pizza messicana), ma assicurati di non dimenticare di ordinare uno degli indimenticabili molcajetes, una ciotola di pietra vulcanica piena con queso caldo in salsa di pomodoro piccante, arrachera en adobo (bistecca in salsa pasilla cilena) o puerco en peperoncini, ognuno dei quali sembrerà continuare a gorgogliare per 20 minuti.

#96 Denino's Pizzeria e Taverna, Staten Island, N.Y.

I residenti del Forgotten Borough sanno da tempo quello che il resto della città, e più recentemente il paese, stanno appena iniziando a capire: quando si tratta di pizza, Staten Island non gioca. e di Deniso ha guidato la carica dal 1951, quando Carlo Denino rilevò l'osteria suo padre siciliano John Giovanni aprì nel 1937. Dopo la morte del padre, Carlo introdusse la pizza all'osteria, e da allora la gente del posto ordina torte al bar e le tracanna con brocche di birra. Una terza generazione di DeNino gestisce l'operazione in questi giorni (e ha aperto un secondo posto, nel New Jersey), e continuano a attirare clienti abituali per la loro dolce torta di salsiccia italiana, con salsiccia lanciata a pezzi su una crosta leggera e flessibile.

#95 Irma's, Houston

Non aspettarti di ricevere un menu quando ti siedi a questo ristorante messicano casalingo e kitschvicino a Minute Maid Park. Le 16 offerte cambiano ogni giorno e si basano su qualsiasi ingrediente fresco che lo chef riesca a trovare al mercato locale. Il tuo server (che potrebbe benissimo essere Irma stessa) leggerà le selezioni del giorno e tu farai la tua scelta. Articoli come carne guisada, mahi mahi alla griglia, talpa di pollo o enchilada di maiale e queso molto probabilmente arriveranno in tavola; probabilmente finirai per ordinare troppo cibo, perché sembra tutto delizioso; e se c'è qualcosa che vuoi che non sia sul conto del giorno, basta chiedere. Non perderti nemmeno la limonata appena fatta.

#94 Pink's, Los Angeles

C'è qualcosa in merito? rosa non è stato detto? È difficile da immaginare. Anche i detrattori si definiscono con questo famoso spot casual. Ma non troverai molti oppositori: dai un'occhiata alla linea in questo stand di hot dog a conduzione familiare che esiste dal 1939. Al nostro ultimo conteggio, il proprietario Richard Pink ha detto di aver venduto 35 varietà di hot dog e condimenti e va avanti in media circa 2.000 hot dog al giorno. Attribuisci gran parte del successo di Pink al suo peperoncino, che una volta portò l'allora critico del ristorante del New York Times Ruth Reichl a fare un tuffo nei cassonetti per capire la ricetta (storia vera). E anche se non ha voluto divulgare i suoi ingredienti, Pink ha notato in un'intervista con The Daily Meal che "deve essere relativamente liscio, ma avere ancora abbastanza consistenza per resistere a hot dog e hamburger".

#93 Charles' Country Pan Fried Chicken, New York City

Carlo Gabriele di Pollo fritto in padella di Charles' Country ad Harlem frigge il pollo in padella da quando era un bambino cresciuto appena fuori Raleigh, nella Carolina del Nord. Usando nient'altro che un paio di padelle e la ricetta di sua madre (che prevede che il pollo venga girato e capovolto frequentemente), Gabriel ha reso il suo negozio un'istituzione di New York. Questo locale senza fronzoli serve alcuni dei migliori pollo fritti del paese, per non parlare di altre specialità del cibo dell'anima come maiale affumicato, maccheroni e formaggio e coda di bue. La sua cena a buffet all-you-can-eat da $ 13,99 nei giorni feriali è un vero affare.

#92 Una Pizza Napoletana, San Francisco

Quando Anthony Mangieri chiuse l'East Village Una Pizza Napoletana nel 2009 "per fare un cambiamento", trasferirsi a ovest, e aperto da qualche parte poteva avere "la possibilità di usare più spesso la sua canoa a bilanciere e la mountain bike", era l'ultimo insulto per i newyorkesi. Stai portando una delle pizzerie napoletane preferite della città e disertando in un clima temperato per servire persone che denigrano il cibo messicano di New York? Quindi si può canoa e mountain bike? Traditore! Buon per Mangieri, e buon per San Franciscans, che con Una Pizza Napoletana ha ereditato una delle migliori torte napoletane del paese (anche se solo dal mercoledì al sabato, fino alle 17:00 quando sono "finite"). mordere un crosta sottile con cornicione gommoso, una salsa aspra e viva, una giusta proporzione di formaggio... quasi ti immagini al pantheon della pizza a Napoli, Da Michele, dove la pizza è poesia e la pizza è poesia sul muro. Mangieri fa riferimento a quello stesso ethos sul suo sito web - guarda la poesia sulla pizza "Napoli" - e consegna la versione commestibile ai suoi clienti. Ci sono solo cinque torte, tutte da $ 25 (un aumento di $ 5 rispetto all'anno scorso), più l'Apollonia, una torta speciale solo il sabato a base di uova, Parmigiano-Reggiano, mozzarella di bufala, salame, olio extravergine di oliva, basilico, aglio , sale marino e pepe nero. Ma quando sei così vicino alla divinità, non hai bisogno di extra. Rendilo semplice con la Margherita: pomodori San Marzano, mozzarella di bufala, olio extravergine di oliva, basilico fresco, sale marino e salsa di pomodoro.

#91 Occupato Bee Café, Atlanta, Georgia.

Un punto di riferimento di Atlanta, il Caffè dell'ape occupato serve cibo soul tradizionale agli affamati locali sin dalla prima apertura nel 1947. L'accogliente ristorante presenta un lungo bancone per il pranzo e una manciata di tavoli, e il cibo è casalingo, delizioso e poco costoso. Sarebbe difficile trovare pollo fritto o soffocato, braciole di maiale, pesce fritto, garretti affumicati, code di bue, costolette affumicate a fuoco lento o maccheroni e formaggio al forno in qualsiasi altra parte della città, e i dessert, compresi quelli fatti in casa torte e crostate di pesche e more della Georgia, sono roba da leggenda.

#90 Ben's Chili Bowl, Washington, DC

Come i bagel e la pizza sono iconici a New York, così il mezzo fumo lo è per la capitale. Le foto delle celebrità (e presidenziali) sul muro sono chiare indicazioni di Ben's Chili Bowl's lo status di punto di riferimento della città e le file continue fuori dalla porta sono la prova che i chili cheese dogs del ristorante sono tra i migliori del paese. Ma quelli che sanno non ordinano solo "cani"; ottengono i mezzi fumatori, una salsiccia affumicata metà maiale e metà manzo che è una specialità autoctona di D.C. presumibilmente inventata da Ben Ali, il proprietario originale, i cui figli hanno rilevato il ristorante dopo la sua morte. Mentre il quartiere U Street Corridor/Shaw intorno si è gentrificato, è un bastione di oltre 50 anni di DC downhome dove i ragazzi del college, i veterani e le celebrità sono tutti i benvenuti purché siano disposti a stare in fila come tutti gli altri, anche se il presidente mangia gratis.

#89 Summit Diner, Summit, N.J.

C'era una volta in cui i classici commensali in stile vagone ferroviario, pieni di clienti abituali cromati e affamati che occupavano ogni sgabello, erano onnipresenti in tutto il New Jersey, ma oggi ne sono rimasti pochissimi. Il senza fronzoli, low-key Cena al vertice è una resistenza di un'era precedente, ed è perfettamente congelata nel tempo. Prendi uno sgabello al bancone e ordina il classico prosciutto, uova e formaggio di Taylor su un panino duro, oppure opta per una frittata o dei pancake, serviti con un mucchio di pancetta e patate fritte, che in qualche modo saranno migliori di qualsiasi altro altro che tu abbia mai avuto. Quando si tratta di commensali della vecchia scuola, il Summit è quasi perfetto.

#88 Katzinger's Delicatessen, Columbus, Ohio

A conduzione familiare sin dalla sua prima apertura nel 1984, Katzinger's è una gastronomia ebraica più classica che mai troverai. Non tagliano gli angoli: la carne in scatola viene preparata fresca dalla vicina United Meat di Sy Ginsberg, il pane viene affettato a mano e consegnato giornalmente dal Mediterra Bakehouse di Pittsburgh, il petto viene marinato per 48 ore prima di essere arrostito lentamente, il brodo nel la zuppa di noodle di pollo è fatta in casa da polli Amish e ogni giorno vengono arrostiti roast beef e tacchino fresco. I panini sono disponibili in due formati (normale e "Deli-Size"), ci sono 10 diversi Reubens tra cui scegliere e le tradizionali specialità ebraiche, tra cui fegato tritato, noodle kugel e latkes di patate, sono probabilmente anche migliori di quelle di Bubbe's .

#87 Superdawg, Chicago

Sormontato da quella che deve essere considerata una delle migliori insegne d'America - un hot dog che si flette che mostra i suoi muscoli a una wiener girl ammiccante - Superdawg è stata un'istituzione su Milwaukee Avenue, di fronte a Caldwell Woods, da quando Maurie Berman l'ha aperto nel 1948. Il G.I. ha progettato l'edificio, ha ideato la sua ricetta segreta e ha allestito un drive-in in quella che allora era la fine della linea del tram. Aveva in programma di vendere panini Superdawg da 32 centesimi a "famiglie che nuotano e adolescenti in crociera" per alcuni mesi durante l'estate per aiutarsi a superare la scuola alla Northwestern. Nel 1950, Maurie superò l'esame CPA, ma lui e la moglie Flaurie decisero di continuare a gestire Superdawg e di tenere le porte aperte tutto l'anno. Il drive-in a conduzione familiare serve ancora cani di puro manzo di qualità superiore, "la creazione più bella e succosa di hot dog di puro manzo (senza maiale, senza vitello, senza cereali, senza ripieno) formalmente conditi con tutte le guarnizioni: senape dorata, piccante piccalilli , sottaceti all'aneto kosher, cipolle spagnole tritate e un peperoncino piccante memorabile."

#86 La Condesa, Austin

Questo Ristorante "messicano moderno" fa le cose a modo suo: c'è un ceviche di pancetta di salmone con tomatillo salpicón, sorbetto aji e grano saraceno croccante al limone; un relleno di peperoncino ripieno di quinoa con germogli di girasole e taleggio mornay; e pastrami di petto di petto affumicato su taquitos di segale, tra le altre cose, quindi non sorprende che anche i tacos non siano standard. I tacos "arabi", ad esempio, che ottengono ottimi voti per originalità e intensità di sapore, uniscono la carne di cervo scottata con cetriolo sottaceto, chipotle harissa, yogurt al polline di finocchio e coriandolo, avvolti in una tortilla fatta - in stile decisamente non arabo - con grasso di pancetta. Né messicano classico né Tex-Mex, questo posto è semplicemente buono.

#85 Domenica, New Orleans

Lo chef Alon Shaya (che ha recentemente aperto un moderno ristorante israeliano, Shaya, in Magazine Street) serve alcune delle migliori pizze d'America al ristorante di New Orleans del John Besh Restaurant Group domenica (italiano per "domenica") nel rinnovato storico Hotel Roosevelt. Difficile scegliere tra le 17 pizze cotte nel forno a legna alle noci pecan Pavesi. Basta guardare le foto — i cerchi leggermente imperfetti circondati da croste chiare, gonfie e con vesciche nere; il centro della torta, screziato di salsa e splendidamente condito con ingredienti stellari (e divertenti) come il cotechino (salsiccia di maiale, lardo e cotenna), pancetta e uova, mele e noci pecan, mortadella, polpetta di agnello piccante, spalla di maiale arrosto , e anatra con patate dolci - e vedrai perché ordinare solo una pizza è una chiamata difficile. Quindi non farlo. Prendi la torta più popolare di Domenica, la Margherita (pomodoro, basilico, mozzarella fresca), quindi aggiungi un jolly alla tua seconda e terza scelta. Prova il tutto carne (salsiccia di finocchio, pancetta, salame e cotechino), la carota arrosto (che include anche formaggio di capra, cipolla rossa, cavolini di Bruxelles, barbabietole e nocciole - wow!), o prova la torta di vongole. Per un approccio ancora più casual, dai un'occhiata allo spinoff dei quartieri alti di recente apertura Pizzeria Domenica.

#84 P.J. Clarke's, New York City

Adesso sono sette P.J. Clarke's location, tra cui due a San Paolo, ma l'originale della Third Avenue Manhattan è l'esuberante edificio in mattoni che ha rifiutato di lasciare il posto al grattacielo di 47 piani Skidmore, Owings & Merrill che ora incombe su di esso. È anche quello che ha dato origine al fantastico hamburger in stile pub noto come The Cadillac - un tortino succoso su un classico panino con pancetta affumicata, formaggio americano, cipolla, lattuga, pomodoro e patatine fritte a parte. Il nome, tra l'altro, è stato conferito alla cosa dal normale Nat "King" Cole, che ha soprannominato la "Cadillac degli hamburger" di Clarke. Gli hamburger non sono l'unica attrazione qui, però. Il menu offre anche, tra l'altro, vongole e ostriche, tre diversi involtini di astice, fish and chips e tacos di pesce, tutti i tipi di panini e insalate e un pasticcio di pollo vecchio stile da non perdere.

#83 Joe's Kansas City Bar-B-Que, Kansas City

Non lasciare che la sua posizione improbabile in una stazione di servizio ti scoraggi dal cenare al Joe's Kansas City Bar-B-Que, precedentemente chiamato Oklahoma Joe's. Jeff Stehney ha chiamato il ristorante per il primo fumatore che ha acquistato, nel 1991: un modello da 24 pollici di Oklahoma Joe. Stehney e una manciata di amici, che si sono soprannominati Slaughterhouse Five, hanno iniziato a partecipare a gare di barbecue con il fumatore e hanno vinto otto grandi premi del campionato. Ha iniziato una collaborazione con Joe Don Davidson, fondatore dell'azienda di fumatori di Oklahoma Joe, aprendo il suo primo ristorante a Stillwater, Oklahoma, sede della sede dell'azienda di Davidson, nel 1996. Otto mesi dopo, si è esteso a Kansas City. Tre sedi ora servono piatti e panini con pollo e maiale, tra cui la specialità della casa, un panino con maiale sfilacciato.

#82 Bones, Denver, Colorado.

L'animazione della home page su Ossatura' Il sito web mostra guerrieri cinesi d'altri tempi che invadono Parigi, e questo è fondamentalmente Bones in poche parole: noodles e focacce asiatici di ispirazione francese, con voci di menu che probabilmente non troverai da nessun'altra parte sulla terra. Potstickers di lumache; vermicelli freddi con ceviche di gamberi e chimichurri; ramen di aragosta con edamame, beurre blanc, scalogno e brodo di aragosta al miso; ramen al cile verde con spalla di maiale brasata, hominy, queso fresco e un uovo fritto... Aspetta, quest'ultimo non è francese, è Tex-Mex! Bene, qualunque cosa, è ancora follemente delizioso. Bones è un guazzabuglio culinario nel miglior modo immaginabile.

#81 Domilese's, New Orleans

La conversazione sui migliori po'boy di New Orleans è abbastanza seria da aver spinto il critico gastronomico del Times-Picayune, Brett Anderson, a uno degli sforzi più amati della città: trovare il miglior po'boy di roast beef. Certo, questo significava andare in posti come Mother's e Parkway, ma era a di Domilise, all'angolo insignificante delle strade Annunciation e Bellecastle alla fine di un giro in tram abbastanza a ovest di Bourbon Street, che puoi aspettarti di trovare uno dei migliori di New Orleans. Il pane leggero per antonomasia caratteristico del genere, condito con roast beef a fette estremamente sottili, condito con un tocco di senape creola e ricoperto di sugo farà sicuramente scodinzolare le lingue. Considera le stesse parole di Anderson: "Sono pronto a difendere queste proposte: se esiste un modello per un classico locale po'boy di New Orleans, è quello di Domilise".

#80 Dick's Drive-In, Seattle

Con sei sedi, Dick's è un'istituzione di Seattle e i suoi proprietari sanno che se non è rotto, non aggiustarlo. Per quasi 60 anni, Dick's ha servito un menu immutabile di hamburger da un ottavo di libbra mai congelati che vengono consegnati ogni giorno; patatine fritte tagliate a mano; e frullati. Il Double Deluxe è l'ideale platonico di un hamburger: due polpette, formaggio fuso, lattuga, pomodoro e sottaceti su un panino morbido e soffice, venduto per ben $ 2,90. Voglia di cipolle? Ti costerà 5 centesimi in più, per favore. Dick's è a conduzione familiare e tratta anche tutti i dipendenti come una famiglia, offrendo benefici completi, borse di studio, assistenza per l'infanzia, servizi sociali retribuiti e una paga oraria iniziale di $ 10.

#79 Slows Bar BQ, Detroit

Il barbecue potrebbe non essere la prima cosa a cui pensi quando sei a Detroit, ma dovrebbe esserlo. Questo perché Detroit è la casa di Rallenta Bar BQ, che serve barbecue, panini e birra davvero straordinari nel cuore del centro di Detroit. Le costolette di maiale, le costine di St. Louis, il petto, il maiale stirato, il pollo e il tacchino affumicati e la salsiccia di maiale all'aglio affumicato sono le carni primarie, tutte prive di ormoni e allevate in modo umano nelle fattorie a conduzione familiare. Sono affumicati e deliziosi da soli, ma ti suggeriamo di provarli infilati in uno dei loro panini stellari, disponibili con il toast di Zingerman o un rotolo di semi di papavero. Lo Yardbird (pollo stirato affumicato mescolato con funghi e formaggio e condito con pancetta), Triple Threat Pork (pancetta, maiale sfilacciato e prosciutto) e il Longhorn (petto di manzo con marmellata di cipolle, Gouda affumicato e salsa speciale) perseguiteranno per sempre i tuoi sogni. Ma non perdere i lati; i maccheroni e il formaggio in particolare sono scandalosamente deliziosi.

#78 Khao Man Gai di Nong, Portland, Oregon.

"Pollo e riso. Questo è tutto ciò che facciamo", è lo slogan di Portland's Khao Man Gai . di Nong, che è iniziato nel 2009 come carrello e da allora si è esteso a un secondo carrello e a un ristorante con posti a sedere. Non stanno mentendo. Il menu si basa proprio su questo piatto universale, che è fatto con pollo biologico in camicia e riso cotto in brodo ed erbe tailandesi. Viene servito con una salsa a base di semi di soia fermentati, zenzero fresco, aglio, peperoncini tailandesi, aceto e salsa di soia e guarnito con cetrioli e coriandolo, insieme a una piccola tazza di brodo fatto in casa a parte. Khao Man Gai di Nong fa una cosa, e la fanno molto, molto bene.

#77 Negozio di ramen, Oakland, California.

Negozio di ramen è stato assolutamente sbattuto da quando tre ex studenti di Chez Panisse hanno aperto le porte per la prima volta due anni fa, e per una buona ragione: anche se ci sono solo sei antipasti, tre varietà di ramen e alcuni dessert disponibili, tutto è fatto da zero (i noodles sono fatti in-house su una macchina per la pasta giapponese), biologico, sostenibile e incredibilmente fantasioso. Il menu cambia giornalmente, ma un antipasto tipico sono costine di maiale dolci e piccanti con arachidi tostate, coriandolo, menta, cavolo siamese, germogli di fagioli mung, cavolo rapa e finocchio; nella sezione ramen, puoi trovare il ramen di miso di Hokkaido con pancetta di maiale macinata, uovo marinato allo shoyu, patate grasse di pollo, piselli, cipolline, cavolo viola e una pasta di fagioli fermentati piccante chiamata tobanjan (primavera per chashu - una lastra di pancetta di maiale a cottura lenta - per $ 4 in più). Le combinazioni di sapori potrebbero sembrare folli, ma funzionano meglio di quanto tu possa immaginare.

#76 Pranzo di Louis, New Haven, Connecticut.

Una conversazione su Pranzo di Louis non è mai semplice. È il luogo di nascita dell'hamburger? Presumibilmente, un giorno nel 1900, un gentiluomo disse frettolosamente al proprietario Louis Lassen "era di fretta e voleva qualcosa che potesse mangiare di corsa", risultando in una miscela di ritagli di bistecca macinata tra due fette di pane tostato, con cui il gentiluomo era mandato per la sua strada. Ma questo era un "hamburger" o era un "sandwich" - perché non era un tortino di carne macinata su una qualche forma di panino con lievito? Panino, hamburger, qualunque cosa. Allora cosa ottieni da Louis? Un hamburger alla griglia realizzato in una griglia verticale in filo d'acciaio incernierato che cuoce gli hamburger su entrambi i lati contemporaneamente; un panino con hamburger presumibilmente fatto da una miscela di cinque tagli di bistecca macinata. Se vuoi condimenti, dovrai chiedere. Altrimenti, tutto ciò che otterrai è formaggio, pomodoro e cipolla. Niente senape, ketchup o maionese. Ma hai davvero bisogno di tutto questo? Puoi praticamente assaporare la nostalgia. E questo non delude mai.

#75 LC's Bar B-Q, Kansas City

Questo immersione senza fronzoli è esattamente quello che cerchi in un barbecue: una manciata di tavoli (ognuno con un rotolo di carta assorbente), piatti e utensili di carta, alcuni bassi montati e un programma dei Chiefs per l'arredamento e una TV nell'angolo. LC's è low-key al massimo, ma è proprio come dovrebbe essere, perché il barbecue qui parla da solo. Mentre le costole (disponibili dalla lastra, dall'estremità corta o dall'estremità lunga) sono stellari, ti consigliamo di provare le estremità bruciate tagliate su ordinazione (manzo o maiale). Fumosi, grassi, follemente saporiti, serviti in una pila enorme su pane bianco e cosparsi di salsa barbecue punteggiata di semi di sedano, sono uno dei tratti distintivi del barbecue di Kansas City. Nessuno li fa meglio di LC.

#74 Parkway Bakery, New Orleans

Trascorri il pomeriggio tra la gente del posto a questa taverna casalinga nell'edificio più che centenario che si affaccia sul Bayou St. John. La birra è economica e i po'boys potrebbero essere i migliori in città. Opta per la versione con ostriche fritte, se disponibile, o opta per il roast beef caldo fatto in casa con sugo o il manzo caldo bar-b-q (ora ti lasceranno aggiungere pancetta se lo desideri). Potresti non voler mai più andartene.

#73 Gray's Papaya, New York City

Grey's Papaya (da non confondere con Papaya King) è ridotto a una sola posizione, nell'Upper West Side, dopo quella sull'ottava strada nel West Village chiusa senza tante cerimonie ed è stata sostituita con una catena di succhi di frutta l'anno scorso - ma rimane un iconico Istituzione di New York e un ottimo posto per prendere un hot dog quasi perfetto. Questi colorati fornitori del personaggio newyorkese della vecchia scuola grigliano i loro cani Sabrett dall'involucro naturale su una parte superiore piatta, li nascondono all'interno di un panino leggermente tostato e li condiscono con senape, crauti o le classiche "cipolle in salsa", anch'esse fatte da Sabrett. Appoggiati al davanzale, innaffia un paio con un drink alla papaya e parti allegramente, pieno, contento e con solo pochi dollari.

#72 Anchor Bar, Buffalo

Come narra la leggenda, la sera del 4 marzo 1964 Dominic Bellissimo faceva il bar mentre sua madre Teressa si occupava della cucina. Quando un gruppo di suoi amici affamati si è presentato, Dominic ha chiesto a Teressa di preparare del cibo per loro, quindi ha preso delle ali di pollo che dovevano andare nella pentola e invece le ha gettate nella friggitrice. Ha inventato una semplice salsa a base di burro e salsa piccante, li ha mescolati insieme e sono nate le ali di bufalo, probabilmente il miglior cibo da bar di tutti i tempi. Questo è il posto che ha dato il via a tutto, e molti sosterrebbero che sono stati spesso imitati, mai duplicati. Le ali sono succose, croccanti, speziate e servite a orde brulicanti di masse affamate, e coloro che fanno un pellegrinaggio qui non se ne vanno mai insoddisfatti (soprattutto dopo aver bevuto qualche Genesee Cream Ales).

#71 Ruth's Diner, Salt Lake City

Dal 1930, Diner di Ruth è stato uno stand di SLC, servendo un ampio menu di omelette, panini, insalate, hamburger da sette once e cibi base come arrosto, polpettone, maccheroni e formaggio e bistecca di pollo fritta alle persone fortunate che hanno l'opportunità di cenare qui . Anche le specialità del sud-ovest come il chili verde, le migas e le enchiladas sono di casa nel menu, così come alcuni dei migliori biscotti che tu abbia mai mangiato. Questa è una roba da brividi (il toast francese alla cannella è elencato nel menu sotto "Il lato più leggero"), ma questo è uno di quei menu in cui letteralmente tutto sembra delizioso. Assicurati di risparmiare spazio per il dessert; il budino di malto al cioccolato, fatto alla vecchia maniera con cioccolato semidolce, sciroppo di malto d'orzo, panna, tuorli d'uovo, zucchero e vaniglia, sarà il migliore che tu abbia mai avuto.

#70 Grimaldi's, Brooklyn

Comprendere l'intricata storia dietro una delle pizzerie più famose di Brooklyn non è necessario per goderti una fetta della sua famosa pizza, ma qui va. Gennaro Lombardi ha aperto quella che è generalmente considerata la prima pizzeria d'America. Presumibilmente ha allenato Pasquale (Patsy) Lancieri, che ha aperto il primo Patsy è a East Harlem. Il nipote di Lancieri, Patsy Grimaldi, ha aperto il suo locale, anche chiamato Patsy's, nel quartiere DUMBO di Brooklyn nel 1990, ma è stato costretto a cambiare il suo nome in Grimaldi's dopo la morte di suo zio e sua zia ha venduto il nome di Patsy a una società. Tre anni dopo, Patsy ha venduto il Grimaldi's al 19 di Old Fulton Street a Frank Ciolli, i cui due figli hanno ampliato il marchio Grimaldi a quasi 40 ristoranti nell'area dei tre stati e nel Midwest. Ma Ciolli ha perso il contratto d'affitto per lo spazio originale e ha dovuto trasferirsi in un edificio più grande dell'ex banca proprio accanto a 1 Front Street. Fu allora che Patsy uscì dalla pensione e piombò nello spazio originale di Grimaldi per aprire Juliana's. Ecco di cosa si tratta: Patsy Grimaldi, il cui lignaggio della pizza risale ai membri della famiglia che sono stati formati da Gennaro Lombardi, sta preparando torte in un ristorante chiamato di Juliana nello spazio originale di Grimaldi, e Grimaldi è proprio accanto. Detto questo, sei in prima linea per entrare (ricorda: niente carte di credito, niente prenotazioni, niente fette e niente consegna!). Quindi siediti e ordina qualcosa di semplice: una torta Margherita fatta in un forno a carbone che si riscalda fino a 1.200 gradi F e richiede circa 100 libbre di carbone al giorno. È croccante, affumicato, piccante, di formaggio e delizioso.

#69 Grand Sichuan, New York City

La cucina cinese a New York City 25 anni fa era migliore e più diversificata di quanto non sia oggi: molti dei grandi chef più anziani emigrati in America durante la Guerra Fredda si sono ritirati e la domanda è ora troppo alta nella stessa Cina per incoraggiare chiunque a partire. Detto questo, lo chef-ristorante Xiaotu "John" Zhang's Gran Sichuan i ristoranti - di cui la filiale della Ninth Avenue è considerata il miglior esempio - sono un punto luminoso sulla scena gastronomica locale. La cucina mantiene le sue radici antiche ma abbraccia l'evoluzione della cucina moderna, ridefinendo il familiare "take-out" che i newyorkesi hanno imparato ad amare (e da cui dipendono) e suggerendo un futuro più vivace per il cibo cinese in America. Oltre a tutti gli standard che ti aspetteresti, fatto bene, il menu offre piatti più insoliti: ad esempio, gnocchi di zuppa di granchio e maiale, conchiglie a fette con salsa "peperoncino selvatico", anguilla con salsa all'aglio, anatra sminuzzata con melone amaro, e lingua di bue e trippa in salsa piccante.

#68 Hugo's Regional Mexican Cuisine, Houston

di Hugo aperto nel 2002 in un edificio restaurato di ispirazione latina progettato da Joseph Finger (responsabile anche del municipio di Houston in stile Art Déco) e lanciato in un approccio regionale diversificato al cibo messicano. Lo chef Hugo Ortega, finalista al James Beard Award 2013 per il miglior chef: Southwest, cucina cibo elegante, creativo e stimolante. Ordina il tanto annunciato barbacoa di agnello brasato con aglio e peperoncino e poi arrostito lentamente nell'agave e, solo per il nome, i manchamanteles - descritti nel menu come "macchiatovaglie" - un dolce piatto di maiale e pollo in umido con talpa.

#67 Pizzeria Delfina, San Francisco

Il Mission District di San Francisco potrebbe essere cambiato parecchio negli ultimi dieci anni, ma come ha notato il critico gastronomico di Chronicle Michael Bauer, Missionari visionari e Pizzeria Delfina i proprietari Craig e Anne Stoll non hanno perso un passo anche se hanno ampliato il loro impero in quattro sedi. Non solo è "più popolare che mai", ha detto, ma anche "il cibo è ancora tra i migliori piatti di ispirazione italiana in città". Le pizze sono ispirate ai ricordi di Craig delle torte in stile newyorkese della sua giovinezza e della pizza delle migliori pizzerie di Napoli. Il menu comprende nove crostate sottili "di ispirazione napoletana" e due specialità che cambiano ogni giorno. Rimarrai incuriosito da opzioni come la Panna (salsa di pomodoro, panna, basilico e Parmigiano-Reggiano) e una torta di vongole veraci con pomodoro, origano e peperoncino. Ma la prima mossa dovrebbe essere la Salsiccia: salsiccia di finocchio fatta in casa, pomodoro, peperone, cipolla e mozzarella.

#66 Morso di Santa Fe, Santa Fe, N.M.

Lungo la Old Las Vegas Highway (l'originale Route 66), il green chile cheeseburger joint morso di gatto selvatico, fondata da Mitzi Panzer nel 1953, è stata acclamata da Hamburger americano George Motz, Jane e Michael Stern di Roadfood, Rete alimentare, e persino Buon appetito come non solo l'apice dei cheeseburger cileni verdi, ma forse uno dei più grandi hamburger degli Stati Uniti di A, punto. Una disputa tra la famiglia Panzer e John e Bonnie Eckre, che hanno rilevato l'azienda 13 anni fa, significa che hanno dovuto fare i bagagli e trasferirsi in una nuova sede con un nuovo nome, Morso di Santa Fe. Nonostante il cambio di sede, l'enorme macinato di casa del ristorante, il mandrino disossato, gli hamburger da 10 once, cotti a una temperatura preferita e ricoperti di peperoncini verdi sotto formaggio americano bianco su enormi panini simili a ciabatta, rimangono uno dei migliori hamburger della nazione.

#65 Pollo fritto di Gus, Memphis, Tennessee.

Se ti trovi a Memphis e hai voglia del miglior pollo fritto che tu abbia mai mangiato, vai a di Gus - o ancora meglio, visita la posizione originale, una piccola baracca situata a 40 miglia fuori città. Faresti bene a ordinare un mezzo pollo in modo da poter provare un po' di tutto. Estremamente croccante e croccante all'esterno marrone dorato, rimane umido e succoso all'interno. Seriamente, il tempo si ferma mentre mangi questo pollo. È follemente buono.

#64 Mi Tierra, San Antonio

Sia la gente del posto che i visitatori riempiono questo grande, chiassoso, assolutamente affidabile Ristorante tex-mex e la panetteria - adornata con luci di Natale e aperta 24 ore al giorno - per piatti di fajita, enchiladas, quesadillas e altro (incluso menudo di prim'ordine per colazione). I tacos di farina e tortilla sono forse i migliori della città, specialmente quelli ripieni di carnitas Michoacán: pezzi di maiale marinati in succo d'arancia e spezie, fritti alla perfezione e presentati con guacamole, pico de gallo e fagioli.

#63 Pizza di Sal, Mamaroneck, N.Y.

Sal's è in circolazione da 50 anni, ha una linea fuori dalla porta, e mentre le torte rotonde sono tra le più esemplari che tu abbia mai avuto, non sono il punto. Sei qui per il siciliano: un pasticcio denso, pesante e di formaggio con uno scricchiolio significativo all'esterno, un tocco di grasso e un morso delicato e soffice. Secondo The Journal News, è qui che Joe Torre si fermava dopo le partite casalinghe per prendere una torta mentre tornava a casa - ed è presumibilmente intollerante al lattosio. Cos'altro potresti voler sapere, oltre alle indicazioni? Sal DeRose ha aperto in Mamaroneck Avenue nel 1964. Da allora ci sono state file. Ora vai! Non puoi arrivarci presto? La consegna della pizza non è mai un modo equo per giudicare un posto, ma tu potere ordina le loro pizze da tutto il paese.

#62 BrisketTown, Brooklyn

New York ha perso la sua reputazione di terra desolata per il barbecue in gran parte a causa dell'influenza del Big Apple Barbecue Block Party, un festival annuale lanciato da Danny Meyer e compagnia che ha fatto conoscere ai Gothamiti grandi barbecue da alcuni dei più importanti pitmaster americani per più di un decennio. La città è stata addirittura definita una nuova capitale del barbecue americano. È un po' troppo, ma se c'è qualcuno a New York che merita attenzione per un ottimo petto texano, è Daniel Delaney, l'uomo dietro BrisketTown a Williamsburg, Brooklyn. Certo, viene dal Jersey, ma dopo diversi anni di sperimentazione ("brisket labs"), Delaney ha dato a New York City più credito al barbecue di quanto avrebbe potuto immaginare. Il petto ha il giusto rivestimento di sale e pepe e cade a pezzi, beh... come dovrebbe. È il più vicino all'esempio del petto di Austin di Aaron Franklin come probabilmente troverai al di là del Franklin Barbecue parcheggio.

#61 Zero Otto Nove, The Bronx, N.Y.

Per molti newyorkesi, Arthur Avenue è una zona leggendaria del Bronx dove, presumibilmente, è possibile trovare il cibo italiano "autentico" non più disponibile nelle trappole per turisti di Little Italy invase da Chinatown. Che tu creda o meno che lo Shangri-La italiano corrisponda alla percezione, lo chef salernitano Roberto Paciullo è una delle forze trainanti di questa leggenda. Il successo del suo primo spot, di Roberto, ha portato alla pizzeria Zero Otto Nove ("0-8-9"), che prende il nome dal prefisso di Salerno (Salerno è la città portuale a circa 45 minuti di auto a sud di Napoli), che ha una seconda sede nel Flatiron District di New York. Le torte cotte a legna napoletane cuociono a 900 gradi per circa 45 secondi, e sono esemplari. Possiamo garantire la quasi totalità del menu, che comprende crostate con gorgonzola e pomodori, patate a fette e salsiccia, e il più avventuroso Cirilo, che prevede purea di zucca e crema di tartufo. Ma inizia con la Margherita, che presenta una salsa piccante ed equilibrata e una crosta leggera e un po' gommosa, troppo buona per essere lasciata indietro come ossa di pizza.

#60 Hawker Fare, Oakland

Questo locale alla moda serve il classico cibo da strada tailandese e accompagna il tutto con alcuni cocktail stellari. Pollo fritto, spiedini di spalla di maiale al latte di cocco e gamberi fritti dal guscio morbido conditi con tamarindo e aglio sono alcuni degli elementi condivisibili, e le ciotole di riso vengono condite con pollo alla citronella grigliato, pancetta di maiale alle cinque spezie brasata 24 ore su 24, costolette di manzo satay e tofu e zucca bolliti nel latte di cocco. Cocktail da sette dollari e shot di Jell-O al rum speziato all'ananas da $ 1,50 assicurano anche che ogni serata trascorsa all'Hawker Fare sarà memorabile.

#59 Tom's Restaurant, Brooklyn

Le linee si estendono dietro l'angolo su base settimanale per entrare Tom's, un punto fermo solo in contanti di Crown Heights dal 1936. Coloro che fanno la fila si godono caffè, toast alla cannella e frutta gratuiti mentre aspettano, e una volta entrati sono trattati per un'esperienza culinaria quasi perfetta. L'arredamento della fontana di soda è autentico (nulla in questo posto è cambiato da decenni) e l'elenco dei piatti classici della cena, tra cui bistecca e uova, challah french toast, roast beef fresco e hamburger, è senza tempo e perfettamente eseguito. Le stelle del menu, tuttavia, sono le frittelle. Disponibili in varietà come zucca, noci, mais dolce e mirtillo rosso, ricotta al limone, patate dolci e (ovviamente) gocce di cioccolato, sono serviti con quattro varietà di burro: cannella, fragola, limone e normale. Annaffia il tutto con un rickey al lime appena fatto e vedrai come un viaggio da Tom's può essere un'esperienza rigenerante e rivoluzionaria.

#58 Mile End, Brooklyn

Quando il duo marito e moglie di Noah Bernamoff e Rae Cohen ha aperto miglio fine in un piccolo garage convertito nel quartiere di Boerum Hill a Brooklyn all'inizio del 2010, hanno scosso la scena deli di New York in un modo diverso da qualsiasi cosa da quando Harry e Sally sono andati da Katz. La pretesa di fama qui è la "carne affumicata" in stile Montreal, che è più succosa e pepata del pastrami e più affumicata del manzo in scatola. E con l'apertura di Mile End, le poutine - patatine fritte condite con cagliata di formaggio e salsa, un'altra specialità di Montreal - sono finalmente diventate una parola familiare a New York; la loro versione con carne affumicata è qualcosa che tutti dovrebbero provare una volta (ma probabilmente non troppe volte di più se apprezzi le tue arterie). In un cenno a Buffalo, offrono anche un manzo stellare su weck, arrosto di manzo intinto su un rotolo di cumino. Da allora Cohen e Bernamoff hanno aperto un secondo avamposto a Manhattan e vendono le loro merci ai mercati e ai festival. Hanno giustamente rivendicato il loro posto nel pantheon culinario di New York.

#57 Motorino, New York City

Jane Bruce

Alcuni spazi sono maledetti. Altri? Benedetto. Quando Anthony Mangieri Una Pizza Napoletana chiusa al 349 East 12th Street e si diresse a ovest, Mathieu Palombino assunse il contratto di locazione, ribattezzando lo spazio Motorino, e la scena della pizza nell'East Village difficilmente ha perso un colpo. Motorino offre una manciata di crostate briose, tra cui una con le vongole veraci; un altro con stracciatella, basilico crudo e olive di Gaeta; e i funghi cremini con fior di latte, salsiccia dolce e aglio. Ma contrariamente a ogni ultima fibra del ricordo d'infanzia che ti sta a cuore, la mossa migliore è la torta di cavolini di Bruxelles (fior di latte, aglio, pecorino, pancetta affumicata e olio d'oliva), qualcosa che sia i nativi di Hong Kong che i Brooklyniti possono ora attestare da Palombino ha aperto (e spostato e riaperto) il suo asiatico e Williamsburg avamposti nel 2013.

#56 House of Chicken and Waffles di Roscoe, Los Angeles

di Roscoe fa due cose, e le fanno molto, molto bene: pollo e waffle. Fondato nel 1975 da Herb Hudson, originario di Harlem, e ora con sette sedi in tutta l'area di Los Angeles, Roscoe's ha contribuito a rendere popolare una combinazione culinaria che molti considerano strana finché non la provano. Le cialde larghe e piatte si abbinano perfettamente al pollo fritto inzuppato di sciroppo, che viene fritto secondo una ricetta segreta fino a quando non è leggero e croccante. Spesso imitato, mai duplicato, quello di Roscoe è il vero originale e un'istituzione di Los Angeles.

#55 Fette Sau, Brooklyn

di Brooklyn Fette Sau è uno dei pochi affumicatoi in America ad utilizzare esclusivamente animali provenienti da allevamenti della sua regione. L'elenco completo delle carni servite dal ristorante è come un libro di riferimento delle razze storiche: manzo piemontese; una misteriosa prelibatezza chiamata Akaushi Beef Zubaton; e tutti i tipi di tagli di maiale provenienti da maiali Duroc, Berkshire e Red Wattle. I locali affamati si mettono in fila ogni giorno per assaggiare un barbecue spettacolare e unico da un bancone di gastronomia in costante rotazione: guance di maiale del Berkshire un giorno, agnello sfilacciato un altro, pastrami stagionato in casa il giorno successivo. Non importa cosa, te ne andrai sempre pieno e felice, dopo aver gustato alcuni dei barbecue più creativi del paese.

#54 Distrito, Filadelfia, Pennsylvania.

Lo chef Jose Garces è una leggenda di Filadelfia e ha fatto un ottimo lavoro nel portare Città del Messico nel cuore di University City (così come in altre località a Scottsdale, Arizona, Palm Springs, California e Moorestown, New Jersey) con Distrito. Passa nei giorni feriali tra le 17:00 e le 19:00. per un ottimo happy hour (5 $ tacos, guacamole e margarita, $ 2 patatine e salsa e $ 3 Tecates o Modelos), ma rimani a cena e sarai trattato con voci di menu come polpo spagnolo grigliato con purea di jalapeño, confit di patate e cappero bernese; queso fundido con anatra barbacoa e poblanos; tacos di bistecca di ferro piatto con patate tartufate, escabeche al pomodoro e rafano e patatine Yukon; e un huarache condito con carnitas, chorizo, prosciutto serrano, patate e queso Oaxaca. Pronto per il tuo antipasto? Scegli la pancita pibil, pancetta di maiale arrosto lenta con achiote, ananas e agrumi e un tamale di peperoncino rosso, e inizierai a pianificare la tua prossima visita prima ancora di partire.

#53 Manzo italiano di Joe Boston, Chicago

Chicago è nota per tre cibi principali: pizza, hot dog e panini di manzo italiani. Al e Mr. Beef possono ottenere la maggior parte del trambusto, ma chiedi alla gente del posto e ti indicheranno verso l'incrocio tra West e Chicago Avenue, verso un antico baracca di mattoni dove il roast beef è ancora rosa all'interno, il sugo è ricco e profumato di origano e aglio, e la giardiniera è la giusta dose di piccante. Ordinalo inzuppato con peperoni piccanti o dolci, ingobbiti in modo da non sporcarti la maglietta, lavalo con un Mountain Dew (alla spina!) e datti una pacca sulla spalla per scoprire questo piccolo angolo di paradiso dei panini .

#52 Il capannone, Santa Fe, N.M.

Santa Fe è nota per i suoi peperoncini Hatch verdi e la loro capacità quasi soprannaturale di abbinarsi perfettamente a qualsiasi tipo di cibo a cui si possa pensare. In Il capannone, in attività dal 1953, i peperoncini vengono coltivati ​​appositamente per loro e vengono portati freschi ogni giorno, quindi lavorati in loco. Fanno apparizioni in tutto il menu in articoli come lo stufato di maiale al Cile verde, l'enchilada verde di pollo e un burrito con ripieno di peperoncino verde follemente delizioso (ripieno di fagioli borlotti, formaggio cheddar e cipolla). Una delle migliori applicazioni di questa salsa verde piccante che troverai in città, tuttavia, è sul Taco Plate del ristorante: due tortillas di mais blu fresco con pollo al forno condito con peperoncino verde, formaggio cheddar, cipolla, lattuga e pomodoro . Il pollo è cucinato alla perfezione, ma il Cile è la vera star dello spettacolo (così come la posole stellare che ne deriva).

#51 Guisados, Los Angeles

Con tre sedi a Los Angeles, Guisados celebra la semplicità del cibo messicano attraverso un menu mirato di tacos realizzati con brasati tradizionali fatti in casa serviti in tortillas fresche fatte a mano. Offrono diverse opzioni per ogni gruppo principale di taco, tra cui bistecca, pollo, maiale, pesce e vegetariano. Per quanto riguarda i tacos di maiale, i commensali possono assaggiare chicharrón, chorizo, chuleta en salsa verde e cochinita pibil. Lava il tutto con un melone, un limone o un'agua fresca di ibisco e ti ritroverai nel paradiso dei taco.

#50 Red Hot Stand di Gene e Jude, River Grove, Illinois.

Un viaggio a Wrigley Field nel 1945 da Gene Mormino e amici si trasformò nell'ispirazione per un'istituzione di Chicago, quella che molte persone sostengono serva il miglior hot dog in una città nota per i migliori. "Durante la partita, il gruppo ha ordinato degli hot dog e delle bevande", si legge Gene e Jude's sito web. "Guardando il cibo nelle sue mani, sentì che mancava qualcosa. Le ruote iniziarono a girare e quando arrivò a casa l'esperimento era iniziato. Gli venne un'idea così buona che la usò per aprire un piccolo stand nel 1946 su Polk e Western Avenue, servendo hot dog e patatine fritte insieme a pochi altri elementi del menu." Mormino avrebbe perso lo stand originale in un gioco di carte, ma ne aprì un altro nel 1950 a River Grove, che ora è gestito da suo figlio Joe. Gli hot dog sono un disastro, ricoperti di patatine sorprendentemente morbide, ma l'introduzione di salsedine e variazioni di consistenza li rende più sfumati di molti altri cani di Chicago. E le loro 10:30 alle 1:00, quando molti altri ristoranti iconici di Chicago sono chiusi, li rendono un salvatore di hot dog della domenica.

#49 Nickel Diner, Los Angeles

Una leggenda del centro di Los Angeles, Nichel Diner è confortante in quasi tutti i modi immaginabili. È una ricreazione perfetta di un ristorante dell'era della seconda guerra mondiale, completo di bancone per il pranzo, carta da parati vintage, pavimenti in piastrelle consumate e cabine in pelle rossa; il servizio è cordiale e solo leggermente sfacciato; e il cibo è eccezionale (e straordinariamente esplosivo). Le uova sono disponibili in ogni stile immaginabile e altre specialità per la colazione includono il Dutch Baby (un pancake di mele caramellate), biscotti e salsa (solo nei fine settimana) e il 5th and Main (hashish piccante di maiale barbecue condito con due uova in camicia). Gli articoli per l'ora di pranzo includono un pozole killer, insalate, panini e uno dei migliori hamburger di Los Angeles, e per cena, non perdetevi le drumette di pollo fritte con marmellata di pancetta su polenta, lo stufato di manzo o il pollo doppio ripieno. E le ciambelle! Non dimenticare le ciambelle!

#48 Roberta's, Brooklyn

Dire di Roberta è nella nuova classe di ristoranti che ha alimentato le fiamme del dibattito tra Brooklyn e Manhattan, chiamalo un ottimo locale per la pizza, ricordalo come un capofila del movimento dei giardini pensili della città e menzionalo Carlo Miraarchi è stato nominato Best New Chef da Food & Wine, e lo venderesti ancora allo scoperto. Roberta's si trova a Bushwick, a sei fermate da Manhattan sul treno L, ed è uno dei migliori ristoranti della città (serve anche uno dei menu degustazione più difficili da raggiungere di New York). A Bushwick! La pizza potrebbe non essere l'unica cosa da Roberta, ma le sue torte napoletane sono al vertice del dibattito sul meglio della città. Sì, alcuni di loro hanno nomi come "Family Jewels", "Barely Legal" e, ispirati al candidato sindaco caduto in disgrazia di New York, Anthony Wiener, "Carlos Danger", ma puoi permetterti di non prenderti sul serio - in un ambiente in cui Gli hipster di Brooklyn e tutti gli altri si tollerano a vicenda, quando la tua pizza è così buona. Per quanto l'Amatriciana possa allettare, la Margherita (pomodoro, mozzarella, basilico) è la pizza Lothario di Roberta.

#47 Apizza di Sally, New Haven, Connecticut.

L'Apizza di Sally è un classico di New Haven, che opera dalla stessa posizione in cui hanno aperto alla fine degli anni '30 a Wooster Square a New Haven. La loro pizza è una tradizionale crosta sottile, condita con salsa di pomodoro, aglio e "mozz". Le torte sembrano abbastanza simili a quelle che troverai in fondo alla strada da Frank Pepe, che, come noterà qualsiasi credente della pizza di New Haven, è perché l'uomo che ha aperto Sally's è il nipote del proprietario di Pepe. Le persone di Sally's saranno le prime a dirti che Pepe fa una torta di vongole migliore, ma la loro torta di pomodoro (salsa di pomodoro, senza formaggio)... beh, hanno il ritmo originale.

#46 Guelaguetza, Los Angeles

Se stai cercando l'autentica cucina di Oaxaca a Los Angeles, non cercare oltre: Guelaguetza molto bene potrebbe servire al meglio non solo nel sud della California, ma nel paese. L'ampio menu spazia dai piatti della colazione come gli huevos rancheros al pollo ricoperto di talpe rosse e nere (salse complesse a base di peperoncini, noci, semi, spezie e cioccolato di Oaxaca), dalle carni alla griglia e carnitas al barbacoa roja de chivo (cotto a fuoco lento capretto in una ciotola di brodo). Il confortevole ristorante vanta anche una delle più grandi selezioni di mezcal del paese e se ti ritrovi a desiderare più mole, lo vendono anche dal barattolo.

#45 Mercato di Kreuz, Lockhart, Texas

Mercato di Kreuz, originariamente un mercato della carne e un negozio di alimentari, fu fondato da Charles Kreuz (pronunciato "krites" da queste parti) nel 1900. Come la maggior parte dei mercati dell'epoca, cuoceva alla brace i tagli migliori di carne e produceva salsicce con quella minore tagli. I clienti hanno acquistato barbecue, salsicce e contorni come pane, cracker, sottaceti, cipolle, pomodori e formaggio dal supermercato, mangiandoli direttamente dalla carta da macellaio. L'attività passò ai figli di Kreuz, che la gestirono fino al 1948. Quell'anno, Edgar A. "Smitty" Schmidt acquistò il posto, eliminò gradualmente i generi alimentari, ma continuò a servire lo stesso barbecue e salsiccia. I coltelli da cavolo venivano incatenati ai tavoli in modo che i clienti potessero tagliare la loro carne (ma non portare a casa le posate). Il figlio di Schmidt, Rick Schmidt, acquistò l'attività e quando lui e sua sorella Nina si separarono, si trasferì, insieme al nome Kreuz, in una nuova cavernosa sede da 560 posti nel 1999. Nina mantenne la vecchia sede e la chiamò Smitty (n. 32). Oggi, Kreuz vanta otto fosse di 16 piedi per la carne alla brace (cuoce da quattro a sei ore, un breve periodo per gli standard del settore) e per grigliare circa 15.000 anelli di salsiccia ogni settimana. Il menu originale è stato ampliato per includere fagioli al forno, insalata di patate tedesca, crauti e gelato inzuppato.

#44 Canter's Deli, Los Angeles

Mick ha mangiato qui. Così ha Barak. E Axl Rose, Taylor Swift, Wayne Gretzky, Don Draper... La lista va avanti praticamente 24 ore al giorno, 365 giorni all'anno, quando è aperta questa classica gastronomia ebraica in stile hollywoodiano. Il suo fegato tritato 24 ore su 24, i blintze al formaggio, la zuppa di palline di matzo, l'imponente carne in scatola e panini pastrami e, OK, cheeseburger, chili e insalata Caesar - insieme al fatto che l'ampio menu della colazione viene servito a qualsiasi ora - lo hanno reso uno dei preferiti dai musicisti sia locali che in tournée (nel 1961, di Canter ha aperto la Kibitz Room, un cocktail lounge adiacente, un tempo famoso per le sue jam session e ancora pieno di musica dal vivo tutte le sere). Ma è altrettanto probabile che ti siedi accanto a operai edili, venditori ambulanti o anziani che hanno vissuto nel distretto di Fairfax da quando Eisenhower era presidente, fuori per una sorpresa. È questo il miglior cibo di rosticceria in America? Forse no, ma non è male, e (come dice la vecchia barzelletta) ce n'è così tanto. Nel suo modo tradizionale e a prova di tendenza, Canter's è molto più alla moda del suo vicino di casa quasi alla moda, il Animale.

#43 Pizza al tagliere di formaggi, Berkeley, California.

Pizza al Formaggio fa sì che gli amanti della pizza a Berkeley si mettano in fila fuori e si siedano sull'erba a metà tra il traffico. Dev'essere una buona pizza, no? Scommetti. E anche l'idea alla base di Cheese Board è interessante. Ma probabilmente conosci la storia ormai: Cheese Board ha aperto come un piccolo negozio di formaggi nel 1967 e quattro anni dopo, i due proprietari lo hanno venduto ai loro dipendenti, creando un'azienda al 100% di proprietà dei lavoratori chiamata Cheese Board Collective. Il programma della pizza di Cheese Board è iniziato nel 1985. Durante i turni, come dice la leggenda, i dipendenti "hanno iniziato a fare le pizze per [sé] stessi tagliando pezzi di pasta extra per baguette a lievitazione naturale, afferrando i formaggi preferiti dal bancone e gettando sulle verdure dal mercato porta accanto." Dopo l'orario normale del venerdì, hanno iniziato a servire una pizza vegetariana, utilizzando ingredienti freschi e formaggi insoliti su una sottile crosta di pasta madre. Qual è la torta migliore da prendere? Qualunque cosa stiano servendo quel giorno. Assicurati solo di godertelo sotto il sole sulla mediana.

#42 JG Melon, New York City

Secondo la leggenda, il burgermeister George Motz voleva includere JG Melon's hamburger da bar definitivo nella prima edizione del suo libro Hamburger America, ma nessuno in quel posto avrebbe risposto alle sue chiamate, forse perché erano troppo occupati a sfornare quelle dannate cose. L'hamburger è semplice e classico: una sana fetta di carne macinata (formula esatta non rivelata) sfrigolata sulla piastra e servita con formaggio americano su un panino tostato, con sottaceti e cipolle rosse sul lato. Viene servito in una vecchia sala da pranzo senza fronzoli su una tovaglia a scacchiera con un contorno di patatine fritte. JG Melon è il tipo di posto dove vengono realizzati molti ricordi di hamburger.

#41 Ippudo, New York City

Le grandi ciotole da sgranocchiare di Il miglior ramen d'America attira i clienti ancora e ancora al in questa posizione originale di Manhattan nell'East Village di una delle catene di ramen più famose del Giappone (ora c'è una seconda posizione nel West Side). A volte puoi vederli avvicinarsi furtivamente al bar per affogarsi nel sakè per rendere sopportabile l'attesa al bar ramen coperto di vetro nella parte anteriore del ristorante. una volta fare siediti… gioia! C'è sempre lo Shiromaru Hakata Classic, descritto come "l'originale zuppa di noodles 'tonkotsu' (maiale) condita con chashu di lonza di maiale, funghi kikurage al sesamo, menma [germogli di bambù fermentati], zenzero rosso sottaceto e scalogno". Ma le varie offerte speciali a tempo limitato sono spesso il modo più divertente di andare. Un esempio recente è il ramen tonkotsu piccante in stile Szechuan con salsa di sesamo nero, condito con "niku-miso dame" [sugo di carne giapponese], maiale chashu, cavolo, coriandolo, olio profumato di gamberetti e lime fresco.

#40 Lombardi's, New York City

Arthur Bovino

Chiunque sia interessato a rintracciare la storia d'amore americana con la pizza al suo inizio sarà inevitabilmente portato a Lombardi. Gennaro Lombardi aprì un negozio di alimentari nel Lower East Side di Manhattan nel 1897 e nel 1905 iniziò a vendere torte di pomodoro avvolte in carta e legate con uno spago. I suoi clienti erano per lo più operai di origine italiana che li portavano al lavoro (perché la maggior parte non poteva permettersi l'intera torta, veniva venduta a pezzi). La pizzeria è stata gestita dalla famiglia Lombardi - prima dal figlio di Gennaro, John, e poi da suo nipote, Jerry - fino alla sua chiusura nel 1984. È stata riaperta 10 anni dopo a un isolato di distanza dalla sede originale da Jerry Lombardi e John Brescio, suo amico d'infanzia. In questi giorni, Lombardi's sembra quasi sempre pieno. C'è una pizza con la crosta sottile: un cornicione che non ha molte bolle o sfoglia, e che vanta un'accurata stratificazione di una salsa piccante e non eccessivamente dolce o salata. Non c'è mozzarella a pezzetti, solo roba fresca, ben distribuita. Anche se non sei un fan del formaggio fresco sulla tua torta, probabilmente lo adorerai. È la migliore pizza di New York? Non ancora,Lombardi è una pietra di paragone. E guardando il panorama della pizza di New York, la devozione per una torta di un'epoca in cui la pizza non significava carbonizzazione abile e forni artificiosi con piastrelle dorate è confortante, anche se questo significa solo la pizza del 1994.

#39 Pecan Lodge, Dallas

Il barbecue più premiato di Dallas, Rifugio Pecan offre una vera esperienza di barbecue texano. I fumatori sono accesi 24 ore al giorno con una miscela di mesquite e quercia, le salsicce sono fatte in casa e quasi tutto sul menu è fatto da zero, compresi i lati ultraterreni: cavoli, mac e formaggio e fritti gombo che non può mancare. Quindi assicurati di arrivare lì prima che finiscano e arrivi affamato, perché ordinerai The Trough per il tavolo: una costola di manzo, una libbra di costolette di maiale e petto, mezzo chilo di maiale sfilacciato e tre salsicce collegamenti.

#38 La Casita Mexicana, Bell, California.

Gli chef Jaime Martin del Campo e Ramiro Arvizu hanno già avuto l'onore di gestire uno dei ristoranti di Los Angeles ristoranti messicani più essenziali prima di trasferirsi in uno spazio vicino che ha permesso loro di espandersi considerevolmente oltre le talpe, i chilaquiles, le enmoladas e i chiles en nogada che li hanno resi così popolari. Il menu ampliato include midollo osseo in adobo e blackberry mole, e la lista dei vini offre un'esplorazione della Valle de Guadalupe di Baja.

#37 Strada di Gott, Sant'Elena, California.

Nel 2011, Taylor's Automatic Refresher, un popolare chiosco di hamburger della California, ha rinominato le sue quattro sedi (Napa, St. Helena, Palo Alto e Ferry Building di San Francisco) perché i suoi proprietari, i fratelli Joel e Duncan Gott, non possedevano i diritti di il nome originale e non è riuscito a convincere i suoi proprietari a concedergli il marchio. Potrebbe essere stato stonante vedere il cambio di nome e la G rossa illuminata al neon, ma cosa non è cambiato quando hanno adottato il nome di famiglia Gott's Roadside Vassoio Gourmet erano i famosi hamburger Niman Ranch alla griglia da un terzo di libbra. Cotto a livello medio, ma servito "un po' di rosa dentro", condito con formaggio americano, lattuga, pomodoro, sottaceti e salsa segreta su un panino con uova tostate, il cheeseburger di Gott viene pressato leggermente in una macchina alla fine della linea (dipendenti diciamo che cuoce a vapore il panino, ma lascia la parte inferiore tostata e croccante). L'effetto è denso e succoso. Un'icona.

#36 Kuma's Corner, Chicago

L'angolo di Kuma è un vero hamburger rock and roll e il migliore di Chicago. Non è un posto tranquillo dove mangiare: lo slogan del ristorante è "Sostieni la tua comunità. Mangia carne di manzo. Sbatti la testa". Ma con tutti i fuochi d'artificio che esplodono quando prendi un morso, l'heavy metal non ha solo senso: è una misura perfetta. Ci sono hamburger con salsa di tomatillo e peperoncini fritti e hamburger con sriracha e ananas grigliato, ma devi iniziare con il Kuma Burger: bacon, cheddar affilato, lattuga, pomodoro, cipolla e un uovo fritto.

#35 Chichen Itza, Los Angeles

Questo azienda a conduzione familiare mette in mostra la cucina dello stato messicano dello Yucatán, nell'angolo sud-orientale del paese. Lo chef e proprietario Gilberto Cetina ha creato un menu che mette in risalto le influenze Maya, Spagnole e libanesi della zona. Un antipasto tradizionale è il kibi (polpette di carne macinata e grano spezzato condite con menta e spezie), che è stato portato nella regione dagli immigrati libanesi. I tacos de chicharrón (ciccioli di maiale amico con pico de gallo e avocado a fette) vengono serviti in un ordine di due. Offrono anche una versione stellare della bevanda messicana a base di riso horchata.

#34 Hot Chicken Shack di Prince, Nashville, Tennessee.

Ti piace il pollo fritto? Allora nessun viaggio a Nashville dovrebbe essere completo senza un viaggio a Prince's Hot Chicken Shack, un ristorante casalingo fondato da William e Thornton Prince più di 60 anni fa che serve l'ideale platonico del pollo fritto in stile Nashville, noto per la sua piccantezza. C'è solo una cosa da decidere: vuoi il tuo pollo dolce, medio, caldo o extra caldo? Se il nome del ristorante non ti avvisa, anche il dolce è abbastanza piccante, quindi fai attenzione. Servito con pane bianco e monete di sottaceto, il pollo stesso è croccante, croccante e tenero. Un viaggio da Prince è uno che non dimenticherai.

#33 Appuntamento di Charles Vergos, Memphis, Tennessee.

Appuntamento con Charles Vergos è costantemente classificato tra i migliori barbecue del paese e non vuoi perderti le loro costolette. Ciò che rende queste costolette così buone è il rub - o, come lo chiamano loro, "il condimento" (la parola è che non si chiama rub perché non è strofinato). Le costine sono cotte calde e veloci, il che potrebbe sembrare controcorrente, ma la prova è nel budino: la tecnica funziona. Non perderti la spalla di maiale e, se dai loro un preavviso di 24 ore, prepareranno per te una padella con cinque libbre di gamberi barbecue.

#32 Mercato di Smitty, Lockhart, Texas

Il mercato di Smitty, ospitato nello spazio originariamente occupato dall'altrettanto leggendario mercato di Kreuz, è considerevolmente più piccolo del Kreuz trapiantato, ma ha un'atmosfera consumata dal tempo, così come le sue fosse originali. Questi noccioli ben stagionati risultano tra i più teneri e succulenti del petto che tu abbia mai incontrato (con un anello di fumo così grande che dovrebbe avere il suo codice postale) e salsicce che si spezzano perfettamente mentre i denti si rompono la pelle. Nina Schmidt Sells mantiene le cose semplici, servendo barbecue e salsiccia con solo pane, cracker, sottaceti, cipolle, pomodori, avocado e formaggio solo il sabato, la domenica e il lunedì.

#31 Patsy's Pizzeria, New York City

Qualcuno direbbe che questo è l'unico posto esistente nell'universo dove è possibile ottenere una vera e propria fetta di forno a carbone, dato che il suo fondatore Pasquale "Patsy" Lancieri avrebbe aperto Patsy's dopo aver lavorato con il padrino della pizza newyorkese, Gennaro Lombardi. Vero o no, questo originale del 1933 di East Harlem può rivendicare l'eredità della pizza più solo sognata, ed è stato riferito che era uno dei locali preferiti di Sinatra e DiMaggio. Tuttavia, la posizione originale è uno dei classici della pizza più sottovalutati e non pubblicizzati della città. È una cosa curiosa, data la storia e la qualità, anche se ci sono alcuni avvertimenti. La pizza da Patsy's è insolitamente sottile e relativamente corta rispetto a molte altre fette di New York: potresti facilmente abbatterne sei fette stando in piedi al bancone. Questo è quello che vorrai fare, tra l'altro; c'è qualcosa nella pizza da Patsy's dove è miracolosa appena sfornata, ma altrettanto esponenzialmente insignificante se la lasci aspettare. Questa mossa qui è ordinare il formaggio semplice, mangiare e ripetere - non riscaldare.

#30 La Super-Rica Taqueria, Santa Barbara, California.

Non è molto da vedere - solo una piccola baracca bianca a un piano con finiture turchesi, in un angolo con fronde di palma che creano la scena dietro di essa - ma questo posto ha il tipo di reputazione che attira una folla. La defunta star culinaria Julia Child, che ha diviso il suo tempo tra Cambridge, Massachusetts e Santa Barbara, ha menzionato La Super Rica Taqueria sopra Buon giorno America come la sua taqueria preferita. Alcuni straordinari: il Frijol Super-Rica (una ciotola di pintos con peperoncini, pancetta e chorizo); Super-Rica Especial (maiale con peperoncini pasilla); e i tacos de adobado.

#29 Mother's, New Orleans

Se sei mai stato a della mamma, la sola menzione ti farà venire l'acquolina in bocca. Dal 1938, la gente si mette in fila ogni giorno fuori dalle sue porte per gustare colazioni abbondanti e specialità tradizionali Cajun. Ma la vera star dello spettacolo qui è la stazione di intaglio, dove i po'boys che sono quasi perfetti vengono serviti a coloro che vengono ad adorare al loro altare. La soluzione migliore sarebbe ordinare il Ferdi Special, ripieno di prosciutto cotto fatto in casa (abbiamo menzionato il fantastico prosciutto?), roast beef, sugo e un'aggiunta speciale che è uno dei cibi più deliziosi sulla terra: detriti (pronunciato "giorno -bree”). Cosa sono i detriti, esattamente? Brandelli di carne e salmerino che cadono dal roast beef mentre cuoce lentamente, macerando nel grasso e nei succhi fusi. Prego.

#28 Scotch House di Willie Mae, New Orleans

Non hai veramente mangiato il pollo fritto finché non l'hai mangiato da di Willie Mae, il leggendario ristorante situato nel Fifth Ward di New Orleans dal 1956. Guardati intorno nelle due sale da pranzo senza fronzoli e non vedrai altro che pollo fritto, anche se sono disponibili (e deliziose) altre offerte, come il vitello affumicato. Ma se è la prima volta che ci vai, prendi spunto dai clienti abituali e dai pellegrini. Il pollo, perfezionato da Willie Mae Seaton (che ha 101 anni) e oggi custodito da sua nipote Kerry, è, in poche parole, ultraterreno. Fritto su ordinazione, la crosta è lucida, ruvida, leggera, non unta e incredibilmente croccante e croccante, che viene via in modo pulito mentre si prende un boccone senza trascinare con sé il resto dell'impanatura. Sotto, il pollo è incredibilmente umido e succoso. Abbiamo quasi perso Willie Mae's dopo che è stato distrutto durante Katrina, ma la comunità si è unita per ricostruire il ristorante esattamente com'era prima.

#27 Hill Country Barbecue, New York

Jane Bruce

Il petto, la salsiccia, le costine di maiale e la costata affumicata a Paese di collina rendere omaggio a - dove altro? — il Texas Hill Country. Sono pepati, delicatamente profumati con fumo di legna e non hanno bisogno di salsa. È un ristorante in stile honky tonk con carne tagliata su ordinazione, pesata e servita su carta da macellaio con un sacco di contorni casalinghi e deliziosi dessert, ora sotto la direzione del pitmaster Charles Grund Jr. da quando l'executive chef Elizabeth Karmel ha lasciato l'anno scorso per perseguire altre opportunità. Mangerai più di qualche boccone prima ancora di renderti conto che non c'è salsa coinvolta, perché è completamente inutile. Con una seconda sede a Washington, DC, e una terza aperta di recente a Brooklyn, la diffusione da parte di Hill Country del gospel del barbecue texano fortunatamente non mostra segni di rallentamento.

#26 Big Bob Gibson BBQ, Decatur, Ala.

Bob Gibson ha lavorato per la L & N Railroad e ha ospitato barbecue nel suo cortile nei fine settimana e nel 1952 ha aperto Big Bob Gibson Bar-B-Q sulla Sesta Strada di Decatur. Il nipote di Gibson, Don McLemore, subentrò nel 1972. Quando il ristorante bruciò nel 1988, la famiglia lo ricostruì accanto, recuperando l'insegna al neon originale. Oggi è guidato dal leggendario pitmaster Chris Lilly, che ha inventato gli sfregamenti usati sulla carne e le salse, la più famosa delle quali è una salsa bianca in stile Alabama a base di maionese che si abbina perfettamente al suo pollo affumicato.

#25 Parm, New York

Quando Rich Torrisi e Mario Carbone aprirono un piccolo ristorante chiamato Torrisi Specialità Italiane nel 2009, servendo panini di giorno e un menu degustazione poco costoso di notte, probabilmente non avevano idea di quale fenomeno sarebbe diventato. Il posto è esploso immediatamente, con le file fuori dalla porta ogni notte, e nel 2011 hanno aperto un piccolo annesso accanto chiamato Parma, incentrato solo sui panini. E che panini sono questi. Il loro umile panino al tacchino è stato elogiato da molti come il migliore della città, le polpette sono brillantemente a forma di polpetta anziché a forma di palla, e il panino con parmigiana di pollo è, senza dubbio, il migliore del paese. Non c'è niente di troppo pazzo in questo panino. È semplicemente fatto utilizzando solo gli ingredienti più freschi e di altissima qualità, tutti assemblati con una mano molto abile. Il panino inizia con un morbido rotolo di semola tondo appena sfornato dalle vicinanze Panetteria Parisi. Il fondo ottiene uno strato di salsa di pomodoro a fuoco lento e una cotoletta di pollo appena fritta viene posizionata sopra, quindi un altro cucchiaio di salsa. La mozzarella fresca viene sciolta sopra e terminata con qualche foglia di basilico fresco. E questo è tutto. Viene servito in un cesto foderato di carta cerata e ha lo stesso sapore delle polpette di pollo che hai sempre mangiato. Tranne che è solo meglio.

#24 Notte + Mercato, West Hollywood, California.

"Il nostro ristorante è molto piccolo, molto angusto e molto rumoroso" note Sito Night + Market. Puoi quasi immaginare lo chef Kris Yenbamroong che avverte: "Sappi in cosa ti stai cacciando!" Sebbene Yenbamroong non abbia una formazione culinaria formale, non è privo di un pedigree alimentare tailandese; è il figlio della famiglia dietro il rinomato ristorante tailandese di West Hollywood Talesai. Ma Notte + Mercato balla al suo ritmo, servendo cibo di strada thailandese settentrionale nel quartiere dei nightclub della Sunset Strip con uno stile e una filosofia che Yenbamroong descrive usando il termine thailandese "aharn glam lao", che spiega significa fare "il cibo tailandese più delizioso e autentico per facilitare il bere e il divertimento tra amici." Coda di maiale fritta, orecchio di maiale fritto con peperoncino e aglio, colletto grasso alla griglia in stile Isaan, molta birra tailandese e whisky Mekhong (in realtà più simile a un rum) sono serviti in un ambiente che è stato descritto come un GI Bar nella Bangkok degli anni '70.

#23 Di Fara, Brooklyn

Domenico DeMarco è una celebrità locale, avendo posseduto e gestito Di Fara dal 1964. Dom cucina pizza in stile newyorkese e siciliano dal mercoledì al sabato (dalle 12:00 alle 20:00) e la domenica dalle 13:00. alle 20:00 per i newyorkesi affamati e per i turisti disposti a sfidare il tutto contro tutti che è l'esperienza del bancone Di Fara. Sì, è meglio prendere una torta intera che sborsare per la fetta di $ 5. Sì, è un viaggio, e certo, Dom attraversa periodi in cui la parte inferiore della pizza può tendere all'esagerato, ma quando c'è, Di Fara è un forte contendente per il titolo di miglior pizzeria d'America. Se vuoi capire perché prima di visitare, guarda il grande video su Di Fara chiamato "La cosa migliore che abbia mai fatto.” Non si può sbagliare con la classica torta di formaggio tonda o quadrata (condita con peperoncino marinato nell'olio, che si può aggiungere al bancone con una gomitata), ma la firma del menu è la torta classica Di Fara: mozzarella, Parmigiano-Reggiano, salsa di pomodoro datterino, basilico, salsiccia, peperoni, funghi, cipolla e, naturalmente, un filo d'olio d'oliva di Dom.

#22 Langer's Deli, Los Angeles

Aperto da immigrati russi che si sono trasferiti da New York a Los Angeles, Langer's è una gastronomia ricca di tradizione. La gastronomia è meglio conosciuta per il suo panino n. 19, fatto con pastrami caldo, insalata di cavolo, una fetta di formaggio svizzero e salsa russa su pane di segale caldo. Ciò che rende il pane di segale così speciale è il processo di doppia cottura. Il pane viene ricevuto dal panificio e quindi rimesso in forno a 350 gradi F per 30 minuti per dargli una crosta croccante. Servono anche un pollo in pentola soddisfacente per l'anima, caricato con palline di matzo, pollo, noodles e verdure.

#21 Second Avenue Deli, New York City

Abe Lebewohl era un vero originale di New York. Un immigrato polacco che è venuto in America nel 1950, il suo primo lavoro è stato un jerk di soda in una gastronomia di Coney Island, dove alla fine si è laureato in barista. Nel 1954 investì i risparmi di una vita nell'apertura di un piccolo luncheonette sulla Second Avenue e sulla 10th Street a Manhattan, che negli anni divenne l'amata istituzione conosciuta come il Second Avenue Deli. Nel 1996, all'apice del successo del ristorante, Lebewohl fu assassinato mentre si recava in banca per effettuare un deposito, e la sua morte fece notizia a livello nazionale. La sede originale è stata chiusa nel 2006 dopo una disputa sul proprietario ed ora è una banca (purtroppo, questo è il destino di molte istituzioni di New York), ma l'eredità di Lebewohl sopravvive nelle due sedi che da allora sono state aperte a Manhattan. Una delle poche gastronomie rigorosamente kosher rimaste in città, Second Avenue è il posto per l'autentica cucina ebraica a New York: kasha paintkes, knishes, matzo brei, cholent, noodle kugel, salmone affumicato... le possibilità sono infinite, ostruiscono le arterie e sono deliziose. Se devi ordinare una cosa, però, prepara il pastrami caldo con segale. Affettato sottile, perfettamente speziato e affumicato, è una delle cose più deliziose che tu abbia mai mangiato. Quindi fai un salto, alza un bicchiere di soda Dr. Brown ad Abe e goditi un po' di vero cibo ebraico.

#20 Totonno, Brooklyn

A detta di tutti, di Totonno non dovrebbe più esistere. Si consideri innanzitutto che fu aperto a Coney Island nel 1924 (da Antonio "Totonno" Pero, allume di Lombardi). Poi il fattore nell'incendio scoppiato nell'area di stoccaggio del carbone, devastando l'intero posto, nel 2009. Aggiungi a questo insulto la distruzione e i successivi costi di ricostruzione (alcuni hanno riferito di $ 150.000 in riparazioni) subiti nel 2012 durante l'uragano Sandy, quando quattro piedi d'acqua hanno distrutto tutto all'interno dell'istituto a conduzione familiare. Probabilmente sarai d'accordo sul fatto che Brooklyn (e il paese) dovrebbe contare le sue stelle fortunate che Totonno è ancora in giro. Eppure Totonno's è molto più che "ancora in giro". Non mantiene solo vivo il nome di una pizza leggendaria o la nostalgia per tempi più semplici. I proprietari Antoinette Balzano, Frank Balzano e Louise "Cookie" Ciminieri non collegano semplicemente la festa della pizza della nostra era moderna ai giorni del suo inizio a Lombardi. I bordi bollenti al carbone, la mozzarella macchiata allacciata su quella bella salsa rossa... questo è come si fa la pizza.

#19 Kesté, New York City

"Questo è tutto. Il numero 1 di New York," osserva il sito web di Kesté. E sì, questo è in realtà il nome del ristorante Kesté significa in dialetto napoletano: "Ci siamo". Difficile sostenere che almeno non appartenga alla conversazione. Il "maestro della pizza" Roberto Caporuscio è nato e cresciuto in un caseificio a Pontinia, in Italia, a un'ora da Napoli.È il presidente degli Stati Uniti del Associazione Pizzaiuoli Napoletani (APN — Associazione Pizzaioli Napoletani), l'ente di governo italiano che insegna l'arte della pizza napoletana da 150 anni e ne certifica il rispetto delle procedure autentiche. La pizza da Kesté ha quella tipica crosta gommosa, il cuore morbido e leggermente vellutato, il giusto equilibrio di ingredienti di qualità. L'omonima torta, con salsa di pomodoro, mozzarella di bufala, prosciutto di Parma, rucola, Gran Cru e olio d'oliva prende con orgoglio il nome del ristorante, e non lo delude.

#18 Ivan Ramen, New York City

Ivan Orkin è uno di quei rari chef che ha trovato la sua vocazione nella cucina di una terra lontana; in questo caso, il Giappone. Ha preso d'assalto la scena dei noodle di Tokyo e poi è tornato nella sua città natale per diffondere il Vangelo, e lo ha fatto. Al suo stretto Negozio del Lower East Side, puoi vivere l'esperienza completa del ramen di Tokyo; opta per il ramen Shio di Tokyo con chashu di maiale, uova e pomodoro arrosto se vuoi essere autentico, o se stai cercando qualcosa di più piccante, opta per il ramen di peperoncino rosso con dashi, brodo di pollo, maiale tritato, uovo schiacciato, e tagliatelle di segale.

#17 La balena vince, Seattle, Washington.

In un caratteristico bianco e blu magazzino convertito, il team dietro l'acclamato Seattle's Tricheco e il falegname stanno traendo influenza dai ristoranti preferiti dello chef Renee Erickson nel sud Europa e in Inghilterra, sfornando cibo semplice e stellare a base di verdure di stagione e carne e pesce arrostiti nel forno a legna. Il menu cambia ogni giorno, ma gli ospiti possono aspettarsi di trovare elementi come sottaceti fatti in casa, insalata di carote e finocchi arrostiti con harissa e yogurt, vongole arrosto con crema di zucca al curry e porri e côte de bœuf al forno con salsa verte e patate.

#16 Barbecue Lexington, Lexington, Carolina del Nord

Wayne Monk ha aperto Barbecue Lexington nel 1962, e oggi è uno dei ristoranti più apprezzati della zona. Suo genero, Bub Wright, ora è il pitmaster e sala pesantemente le spalle di maiale prima di fumarle per 10-11 ore. Come è consuetudine con la maggior parte dei barbecue intorno a Lexington, aspettano di tagliare le spalle e bagnarle nella loro salsa a base di aceto - "dip", per la gente del posto - fino al momento di servire. La scelta dei tagli è ciò che distingue questo ristorante dai suoi vicini. I clienti possono ordinare il maiale al barbecue tritato, tritato grossolanamente o affettato e possono specificare se desiderano carne bianca o "marrone", l'ultima delle quali include parte del sottile strato di pelle che rimane dopo la macellazione. Lo strato esterno più spesso della pelle viene salvato e fritto; ha il sapore di pancetta molto affumicata, ma ha una croccantezza ancora più soddisfacente. I posti possono essere scarsi in un sabato affollato, dato che Wright e il suo team servono da 1.600 a 1.800 commensali affamati, ma la tariffa vale sicuramente l'attesa.

#15 Mission Chinese, San Francisco

Lo chef Danny Bowien's Punto di riferimento di San Francisco va ancora forte, e potrebbe benissimo essere il ristorante cinese più famoso d'America oggi, comandando lunghe attese che sono solo un po' mitigate da barilotti di birra gratis per coloro che decidono di restare. Per fortuna, puoi ordinare da asporto, quindi è possibile gustare piatti eccentrici e non tradizionali come il kung pao pastrami, la terrina di orecchie di maiale alla griglia e un tocco esclusivo di manzo con broccoli che incorpora tenera punta di petto e salsa di ostriche affumicate senza essere schiacciati dagli hipster. La sede di New York, chiusa dal Dipartimento della Salute della città nell'ottobre 2013, è stata riaperta in pompa magna lo scorso dicembre.

#14 Capretta, Chicago

Una tavola calda diversa dalle altre, Capretta è il seguito dello chef Stephanie Izard al suo acclamato (e perennemente assalito) fiore all'occhiello, La ragazza e la capra, che è un membro perenne del nostro club 101 Best Restaurants in America. Il menu include la colazione per tutto il giorno con prodotti come pancake croccanti con gocce di cioccolato fondente, Fat Elvis Waffles (con banana, burro di arachidi e sciroppo d'acero con pancetta) e il delizioso Ooey Gooey Cinnabun. I panini includono il Los Drowned (manzo brasato, avocado, formaggio al burro, peperoni e cipolle sottaceto e maionese piccante); una frittella di scalogno di pancetta di maiale con hoisin, insalata di bok choy e condimento allo zenzero e acero; uno sciatto Joe fatto con carne di capra; e un formaggio alla griglia ripieno di Gouda affumicato, formaggio MontAmore, guanciale di maiale e pomodoro affumicato. E non siamo nemmeno arrivati ​​agli hamburger, alle insalate e ai dessert! Quindi vai a vedere di persona quanto è delizioso il cibo qui.

#13 Hominy Grill, Charleston, Carolina del Sud

I classici piatti del sud senza pretese sono fondamentali al centro di Charleston's Hominy Grill, dove lo chef-proprietario Robert Stehling serve semola macinata a pietra, salsicce fatte in casa e pomodori verdi fritti in quello che un tempo era un barbiere. La classica segnaletica della tavola calda degli anni '50, le comode sedie in legno e i dessert di stagione come il budino di cachi incarnano tutto ciò che rappresenta il comfort food. Il maiale e il pollo affumicati tipici del ristorante vengono arrostiti su una fossa di mattoni. Il pollo viene servito con salsa bianca a base di aceto e il maiale ha una salsa di pomodoro a base di aceto, anche se alcuni commensali insistono nell'usare la salsa bianca sul maiale e sulle costolette. I lati includono una patata al forno ripiena al barbecue. Risparmia spazio per una fetta di torta di meringa Heaven High alla crema di cocco, la torta di meringa Heaven High al cioccolato o la torta ghiacciata al limone.

# 12 Winstead's, Kansas City, Mo.

Winstead's è un nome familiare nell'area di Kansas City, che serve piatti da tavola e "steakburger" da oltre 70 anni. Questi hamburger sono ciò che i locali bramano quando lasciano la città: carne di manzo scelta macinata fresca, servita con senape, ketchup, sottaceti e una spessa fetta di cipolla (con lattuga, pomodoro e pancetta se lo si desidera), il tutto su un morbido panino bianco. Il doppio è la strada da percorrere: consiste in due polpette da 2 once, schiacciate sulla piastra fino a quando non sono essenzialmente solo una crosta, ma con un po' di umidità trattenuta. Se questo è il tuo tipo di hamburger preferito, probabilmente sei d'accordo con Calvin Trillin, nativo di Kansas City, che lo ha proclamato uno dei migliori hamburger del mondo. Prendi il formaggio, ordina una limeade e patatine fritte, ammira l'ambiente circostante e goditi cosa Hamburger America George Motz definisce "l'esperienza culinaria perfetta".

#11 Al Forno, Providence, R.I.

Sulla South Main Street, nel cuore di Providence, Rhode Island, Al Forno offre un'esperienza culinaria italiana per antonomasia per coloro che non possono permettersi il volo per l'Italia stessa. Gli chef marito e moglie George Germon e Johanne Killeen hanno ricevuto l'Insegna del Ristorante Italiano dal governo italiano, un raro onore per gli americani, attribuibile alla loro passione informata per la pasta insieme alla loro invenzione della pizza alla griglia. Il ristorante cuoce le loro torte nei forni a legna e sulla griglia sul fuoco di carbone di legna. La loro pizza alla griglia più notevole? La Margherita. Viene servito con erbe fresche, pomodoro, due formaggi e olio extravergine di oliva. Quasi tutti coloro che mettono piede nel ristorante ordinano una pizza, ma lasciano spazio a piatti di pasta come gnocchi di pane fatti a mano e linguine con uovo cremoso, pancetta e rucola.

#10 Arthur Bryant's, Kansas City, Mo.

Questo è probabilmente il ristorante barbecue più famoso d'America, grazie soprattutto agli sforzi dello scrittore di Kansas City Calvin Trillin, che nel 1974 scrisse su Playboy che era "forse il miglior ristorante al mondo". di Arthur Bryant è cresciuto da un posto di proprietà di Henry Perry, il cosiddetto "padre del barbecue di Kansas City". Quando Perry morì nel 1940, Charlie Bryant, uno dei suoi dipendenti, ne prese il controllo e, dopo la sua morte, suo fratello Arthur ne assunse la proprietà. Giocatori di baseball e fan allo stesso modo, insieme a presidenti degli Stati Uniti, star del cinema e altri notabili, si sono affollati da allora per le sue costolette affumicate con legno di noce e quercia spalmate in una salsa piccante di aceto. Arthur Bryant è morto a 80 anni nel 1982, nel bel mezzo di un turno di lavoro, ma il ristorante continua a prosperare.

#9 Farina + Acqua, San Francisco

Anche se questo ristorante di San Francisco prepara delle spettacolari paste fatte in casa, la loro pizza è formidabile. Cotta nel forno a legna, la pizza sottile al Farina + Acqua fonde la tradizione del Vecchio Mondo con la raffinatezza moderna, secondo lo chef e co-proprietario Thomas McNaughton. I condimenti della pizza variano a seconda della stagione, rendendo ogni esperienza culinaria unica, ma il libro di testo di Farina + Acqua Margherita è incredibile. Pomodori cimelio, basilico, fior di latte e olio extravergine di oliva... se solo la semplicità implicita nel nome del ristorante potesse essere duplicata nelle pizzerie di tutto il paese.

#8 La Taquería, San Francisco

Quando si tratta di leader di un genere culinario, ci sono pochi ristoranti in America con maggiore gravità per i rispettivi obiettivi rispetto a San Francisco La Taquería ha per i tacos. Questo lo sfida, e i suoi tacos (tra questi i carnitas, probabilmente i migliori), con una reputazione abbastanza da essere all'altezza. Solo una delle articolazioni messicane casuali della Missione, La Taquería fa le cose nel modo in cui dovrebbero essere fatte: fresco.

#7 Shake Shack, varie località

Il miglior hamburger fast food d'America è Agitare Shack. Sì, è meglio di In-N-Out, e sì, ha il suo menu segreto… una specie di (si chiama filosofia dell'ospitalità di Danny Meyer). Quello che è iniziato come un carrello di hot dog a Madison Square Park nel 2001 ha fatto la storia. Nel 2004, il ristoratore Danny Meyer's Union Square Hospitality Group ha vinto l'offerta per aprire un chiosco permanente nel parco, e le linee, il ronzio, il seguito di culto e persino un recensione riluttante dal New York Times seguì. Quest'anno, Shake Shack è diventata pubblica con un'IPO di $ 1,6 miliardi. Perché è così buono? Qualità. E uno dei cheeseburger più succosi (manzo Angus 100% naturale, senza ormoni, senza antibiotici) che troverai mai su un morbido involtino di patate grigliate (chiedi sottaceti e cipolle!). Shake Shack's ha un vigoroso programma di espansione - Theatre District, Coral Gables, Abu Dhabi, Istanbul, Las Vegas - quindi non sai mai dove si presenterà il prossimo. Incrocia le dita che si apre vicino a te; questi hamburger sono quasi perfetti.

#6 Pizzeria Bianco, Phoenix, Arizona.

"Non c'è nessun mistero per la mia pizza", era una volta Chris Bianco, nativo del Bronx citato come dicendo nel New York Times. "Origano siciliano, farina biologica, pomodori San Marzano, acqua depurata, mozzarella che ho imparato a fare da Mike's Deli nel Bronx, sale marino, torta di lievito fresco e un po' dell'impasto di ieri. Alla fine pizza ottima, come ogni altra cosa , è tutta una questione di equilibrio. È così semplice.'' Provate a dirlo alle legioni di pellegrini pizzaioli che hanno fatto il viaggio verso il punto di pizza storico di Phoenix? ha aperto più di 20 anni fa. Il ristorante serve non solo pizze sottili ma anche fantastici antipasti (che prevedono verdure arrostite nel forno a legna), insalate perfette e pane di campagna fatto in casa. L'attesa, un tempo nota come una delle più lunghe per il cibo del paese, è stata migliorata dall'apertura a pranzo della Pizzeria Bianco, e l'apertura della Trattoria Bianco, la pizza principe del ristorante italiano dell'Arizona nello storico Town & Country Shopping Center (a circa 10 minuti dall'originale). Questo è un altro caso in cui qualsiasi torta sarà probabilmente migliore della maggior parte che hai mangiato nella tua vita (prova la rosa con cipolle rosse e pistacchi!), ma la tipica marinara ricalibrerà per sempre la base della tua pizza: salsa di pomodoro, origano e aglio (senza formaggio).

#5 Frank Pepe Pizzeria Napoletana, New Haven, Connecticut.

Se vuoi discutere l'argomento della migliore pizza d'America con un'autorità, devi fare un pellegrinaggio in questa leggendaria pizzeria di New Haven, la cui "torta di vongole" ha preso il primo posto nella classifica del Daily Meal diLe 101 migliori pizze in America per due anni consecutivi. Frank Pepe ha aperto le sue porte a New Haven, nel Connecticut's Wooster Square nel 1925, offrendo la classica pizza in stile napoletano. Dopo essere emigrato negli Stati Uniti nel 1909 all'età di 16 anni dall'Italia, Pepe ha fatto dei lavori saltuari prima di aprire il suo ristorante. Sin dal suo inizio, Pepe's ha aperto altre sette sedi. Cosa dovresti ordinare a questo? destinazione lista di controllo? Due parole: torta di vongole ("No muzz!"). Questo è un genere di pizza del nord-est a sé stante, e Pepe's è il migliore di tutti: vongole appena sgusciate e salate; una dose intensa di aglio; olio d'oliva; origano; e Parmigiano-Reggiano grattugiato su una crosta color carbone. La mossa avanzata? Torta di vongole con pancetta. Aspettati di fare la fila se arrivi dopo le 11:30 di un fine settimana.

#4 Pok Pok, Portland, Minerale.

Quando Andy Ricker ha aperto Pok Pok nel 2008, ha conquistato il Pacifico nord-occidentale e molti dei mangiatori più devoti della nazione con il suo approccio raffinato allo street food del sud-est asiatico. Il menu richiede del tempo per avvolgere la testa, ma sicuramente vorrai assaggiare le ali di salsa di pesce vietnamita di Ike e il Papaya Pok Pok, un'insalata di papaya verde piccante e con gamberi. Nell'aprile 2012 ha aperto Pok Pok NY sull'isolato Columbia Street Waterfront di Brooklyn, e si è rivelato così popolare che un paio di anni fa è stato costretto a trasferirsi in uno scavo più grande lungo la strada (il suo Whisky Soda Lounge ha aperto nel vecchio spazio) - ma il suo originale di Portland rimane l'istituzione definitiva di Ricker.

#3 Pizzeria Mozza, Los Angeles

La rinomata panettiera e chef Nancy Silverton ha collaborato con i magnati culinari italiani Mario Batali e Joe Bastianich per aprire Osteria Mozza, un hot spot di Los Angeles dove la clientela famosa impallidisce rispetto alla tariffa innovativa e creativa. La loro pizzeria, che è collegata al ristorante principale, offre una varietà di specialità italiane dagli antipasti alla bruschetta, ma le pizze in stile napoletano rubano la scena. La loro lista di 21 torte varia da $ 11 per una semplice focaccia di pomodoro, origano e olio d'oliva a $ 23 per una torta più unica con fiori di zucca, pomodoro e burrata - una pizza deliziosa e semplice che trasporta attraverso la qualità e la sfumatura di suoi ingredienti. Quindi non sorprende che Batali e Bastianich abbiano tentato di duplicare il successo di questa pizzeria modello, aprendo sedi a Newport Beach e Singapore.

#2 Katz's Delicatessen, New York City

Gastronomia di Katz, nel Lower East Side di New York, è un'istituzione di New York. La loro carne in scatola e il pastrami, preparati in loco e affettati su ordinazione, sono leggendari, e il semplice atto di prendere il biglietto, fare la fila, scherzare con il bancone e trovare un tavolo è diventato come New York un esercizio, anche , mangiando un panino caldo al pastrami. Ha aperto le sue porte nel 1888, originariamente servendo molte delle famiglie immigrate del Lower East Side che sbarcarono a New York. Parola al saggio: ti stai facendo un grande disservizio se te ne vai senza assaggiare la carne in scatola e il pastrami di segale con un po' di senape. Il manzo in scatola è in salamoia e cotto a vapore, il pastrami è stagionato e affumicato e nessuno lo fa meglio. Ricevere un piattino con un assaggio di ciò che verrà dal bancone mentre affetta a mano la tua carne è una di quelle esperienze culinarie di New York da non perdere, superate solo dal primo boccone del tuo panino. Katz's non è solo un ristorante, è un'esperienza. E più di qualsiasi altra gastronomia di New York (soprattutto quella turistica vicino a Times Square), nessuna visita alla città è completa senza un viaggio da Katz's.

#1 Franklin BBQ, Austin

Entro le 10 di venerdì ci saranno più di 90 persone in fila a questo stabilimento modesto, che traccia le sue radici indietro al 2009 e un trailer turchese. Le 90 persone che si presentano nella mezz'ora successiva aspettano invano; una cameriera dirà loro che non c'è più il barbecue. Così va a Franklin, dove Aaron Franklin serve alcuni dei migliori della più grande pretesa di fama culinaria del Texas. Il petto, con il suo esterno pepato, cade a pezzi mentre lo raccogli. Il tacchino è ciò che aspirano ad essere gli uccelli graziati dal presidente. La salsiccia schiocca rumorosamente quando la tagli, il succo che schizza fuori e in alto... Hai sentito il ronzio. Hai visto Franklin in TV. Hai sentito il vangelo del petto dei suoi accoliti. Non è hype. È davvero così buono. In effetti, è il miglior ristorante casual in America.


Le 10 migliori zuppe di vongole sulla costa dell'Oregon, da Astoria a Yachats

Se sei un ristorante sulla costa, servi una zuppa di vongole. È così e basta. Come il taffy di acqua salata, il fondente e il gelato, pervade il lungomare perché i turisti se lo aspettano. Questo nonostante il fatto che, a quanto pare, le nostre vongole non fanno una buona zuppa.

Quando si tratta di zuppa di pesce, il rasoio e le vongole al burro dell'Oregon sono delicate e delicate, meno adatte delle vongole di mare molto più salmastre della costa orientale. O così ho imparato dopo aver mangiato in 25 punti di zuppa lungo la costa dell'Oregon mentre lavoravo Andando per la costal, la nostra rivista patinata all'aperto del 2016 che esce in edicola l'8 giugno. Potrebbe ferire il mio orgoglio come nativo dell'Oregon, ma la maggior parte delle migliori zuppe dell'Oregon sono fatte con vongole importate della costa orientale. La natura sottile dei nostri molluschi probabilmente ha anche ispirato l'abitudine della costa occidentale di aggiungere pancetta estremamente sottile.

Tuttavia, 100 anni di tradizione della zuppa al sacco hanno anche creato una bella zuppa. Ho mangiato ogni piatto di zuppa costiera tra Astoria e Yachats che qualcuno ha definito "il migliore", che fosse un altro scrittore di cibo, un amico o anche un convincente sostenitore di Internet.

Ho valutato tre criteri ugualmente ponderati: viscosità generale (la zuppa di pancetta vince le gare di zuppa di pancetta, non quelle di vongole), consistenza e profondità di sapore. L'improvvisazione è apprezzata, ma le zuppe classiche sono considerate belle e Manhattan è completamente ignorata. Ecco i 10 migliori.

La strega del mare di Gracie, punteggio: 95

58 N Highway 101, Depoe Bay, 541-765-2734, theseahag.com.

Zuppa ricca e pepata del New England con un tocco di paprika e prezzemolo in un locale di pesce informale e ben consumato con un buffet di insalate sul retro e vetrate sopra ogni separé.

Gracie non era una cuoca. Al 53enne Sea Hag, Gracie era un'intrattenitrice, una hostess consumata e una giocatrice di bottiglie. "Ha fatto sentire tutti al ristorante come se fosse il loro", dice Clary Grant, che ha acquistato il ristorante Depoe Bay 10 anni fa con suo marito, Jerome, dopo essere stato il suo manager per 10 anni, dove si trova accanto a più gelaterie. gelaterie e un posto che serve taffy di acqua salata da un antico estrattore.

Si scopre che nessuno sa quale cuoca nella cucina di Sea Hag ha inventato la ricetta della zuppa, ma è stata descritta in Il New York Times Heritage Cookbook come uno dei migliori del paese. Tuttavia, dice Grant, la ricetta è rimasta invariata per almeno 40 anni. La zuppa è preparata fresca ogni giorno da zero, con vongole della costa orientale anziché della costa occidentale, pepata con un morso leggero, cucinata con una miriade di spezie, tra cui basilico e timo, e addensata con un leggero roux di farina, latte e burro.

Ad ogni ciotola viene data una cucchiaiata di burro fresco, prezzemolo e paprika: è un vecchio trucco da cuoco, ma funziona. La zuppa è speziata solo per un solletico, profonda con erbe e patate e un sacco di vongole, e lascia dietro di sé una profondità untuosa che indugia a lungo dopo ogni cucchiaio. Gracie è morta a febbraio, ma sia il ristorante che la zuppa sono sopravvissuti magnificamente.

179 N Hemlock St., Cannon Beach, 503-436-2439, driftwoodcannonbeach.com.

Una ricetta di una zuppa decennale, meravigliosamente autentica, importata dal New England, servita in un ristorante di 70 anni con un bar per vecchi ben conservato e poco illuminato con un focolare nel patio.

Questo spot di Cannon Beach ha quasi spodestato Gracie's. Il ristorante e il bar hanno raccolto la ricetta della zuppa circa 30 anni fa da uno chef nato nel New England di nome Kirk Anderson: negli ultimi 19 anni è stata cucinata da Eddy Morales. Ancora una volta, usa le vongole della costa orientale e continua a preparare la zuppa di base ora dopo ora per tutto il giorno in modo che sia costantemente fresca: sedano, cipolle, roux, vongole e succo di vongole, senza pancetta. Questa cosa è tutta vongola, e profonda con essa. È una zuppa splendida, quasi archetipica in stile New England.

35915 N Highway 101, Nehalem, 503-368-2469, buttercup101.com.

Una zuppa sostanziosa con un enorme volume di verdure locali fresche di giardino e una sorprendente ricchezza di sapore di vongole sotto di essa, in un negozio di zuppa quasi nascosto che funge anche da una delle migliori gelaterie dell'Oregon.

Se chiedi alla proprietaria e chef Julie Barker, non dovresti davvero prendere la zuppa di vongole della Northwest Spring nel suo negozio di gelati e zuppa nascosto su alcune scale e oltre un negozio di antiquariato. "È il mio preferito di meno nel menu", dice. Preferisce di gran lunga la sua zuppa tailandese a quella e, in effetti, la zuppa primaverile che abbiamo provato è già stata sostituita con una versione estiva. Ma Barker ha standard elevati, si scopre. La sua base ridicolmente ricca, senza farina e senza glutine è un mix di brodo di halibut, succo di vongole, sherry, succo di limone, una miscela brevettata di condimento all'alloro e purea di patate e pancetta, e nel mix lei getta quasi tutte le verdure che puoi pensa a. È una zuppa grossa, sostanziosa e ricca che comunque ricorda profondamente le vongole. E fa un gelato buono quanto le sue zuppe, specialmente un marshmallow ridicolmente ricco. Diavolo, potrebbe fare il miglior gelato che abbia mai assaggiato in questo stato.

Georgie's Beachside Grill, Punteggio: 90

744 SW Elizabeth St., Newport, 541-265-9800, georgiesbeachsidegrill.com.

Un locale bougie di Newport famoso tra le vecchiette per la sua vista, serve alcune delle più deliziose zuppe di vongole alla francese che abbiamo mai mangiato.

Questo ristorante sulla baia di Newport, aggiunto a un resort Hallmark Inn, è consapevolmente sofisticato in un modo degli anni '80 che lo rende popolare tra le signore di 60 anni della nobiltà terriera, un posto dove portare la mamma per la festa della mamma. Ma la zuppa? È forse il roux francese più bello e classico che abbiamo assaggiato: una zuppa ricca fatta per conquistare i Normanni. Mentre la maggior parte delle zuppe ruota, questa si attacca: un brodo ricco di pancetta e cipolla con patate sbucciate tagliate a dadini abbastanza piccole da servire per addensare la zuppa piuttosto che distrarla.


Gourmet Pub Grub: i 40 migliori bar in America per gli amanti del cibo

Lascia quegli hamburger di base e patatine fritte senza fronzoli dietro a questi abbeveratoi dove puoi dissetarti senza sacrificare il tuo appetito.

Relativo a:

Foto di: Francesco Tonelli ©2014 Francesco Tonelli - Tutti i diritti riservati

Foto di: Wayne E. Chinnock & copyWayne E. Chinnock

Foto di: fotografo: Michael Goelzer & copyCopyright: Michael Goelzer

Foto di: Kristyn Miller ©2016 Kristyn Miller

Foto di: SCOTT Suchman ©Photo di Scott Suchman

©Sylvia Stutz Photography http://www.sylviastutzphotography.com

Foto di: Sal Rodriguez & copywww.photo313.com

Foto di: Francesco Tonelli ©2014 Francesco Tonelli - Tutti i diritti riservati

Foto di: Paul Wagtouicz & copyPaul Wagtouicz

Foto di: Patrick Michael Chin

Foto di: mihalyiphoto.com ©2014 www.mihalyiphoto.com

Foto di: David Salazar & copyDavid Salazar Photography

Haute abbeveratoi

Sorseggiare i migliori drink non preclude un'esperienza gastronomica, almeno non nei 40 migliori bar del paese per gli amanti del cibo. Questi bar, pub, lounge e speakeasy avrebbero potuto chiamarlo quando si trattava del menu del cibo, ma invece hanno cercato i migliori talenti per produrre piatti che vanno ben oltre il formaggio e i salumi o un hamburger gourmet. Pensa alle sardine à la plancha, agli accattivanti okonomiyaki e alle torri di frutti di mare traboccanti della generosità dell'oceano. Questi abbeveratoi sono conosciuti prima di tutto per i loro drink, ma forse non dovrebbero esserlo.

Foto della pizza all'avocado del Matador Bar per gentile concessione di The Miami Beach EDITION

L'Alembic Bar (San Francisco)

Conosciuto per la sua illuminazione lusinghiera e i suoi cocktail di ritorno al passato accompagnati da storie, questo locale di Haight Street merita più amore per ciò che vola fuori dalla cucina. Mentre il menu cambia con i capricci dello chef, ci sono due piatti che inciterebbero alla sommossa se venissero rimossi dal repertorio: cuori d'anatra speziati serviti con ananas in salamoia e sale al timo, e midollo osseo spalmato di capperi gremolata e aglio confit. Altri punti salienti includono la ricotta della casa, le frittelle di maiale del Berkshire e un semifreddo al limone Meyer per dessert. Un giardino sul retro fornisce ai baristi e ai cuochi le erbe di cui hanno bisogno per sfornare bevande e piatti ispirati.

Foto per gentile concessione di Andrew Dalton

Leyenda (New York)

La maggior parte si reca alla Leyenda Brooklyn Cocteleria per sorseggiare un drink dal famoso esperto di cocktail Ivy Mix. Il bar di Brooklyn di ispirazione latinoamericana sforna drink come il Say Anything, con tequila, cachaca, aperol, anguria, lime, menta e sale al jalapeno. Ha il sapore delle vacanze. Così fa il cibo. La bistecca con gonna al churrasco dello chef Sue Torres è memorabile molto tempo dopo che il conto è stato saldato. Così anche le sue tortilla fritte panuchos e mdash condite con gamberi habanero al cocco, fagioli fritti e avocado. Mescola battute sul fatto che "ha aperto accidentalmente un ristorante", ma la cucina e il bar sono ugualmente fantastici.

Foto per gentile concessione di Hanna Lee

Bere (Boston)

Il gioco del cocktail drink ha cambiato Fort Point quando ha vinto il premio Tales of the Cocktail World's Best Cocktail Bar nel 2013. Forse ha anche cambiato Boston. I cocktail, come il cibo, si affidano alle fattorie per gli ingredienti più freschi e il team del bar e il personale della cucina lavorano insieme senza soluzione di continuità. Mentre è impossibile fare una sosta al Drink senza intingere patatine fritte spesse in aioli di aceto di malto, i visitatori più esperti risparmiano spazio per la tartare di manzo, le ciambelle salate, il wurstel di foie gras e il panino gelato del giorno. Ogni visita ti fa sentire come se avessi ricevuto un ambito invito a un cocktail party.

Foto per gentile concessione di Wayne Chinnock

Barra dell'avanguardia (Milwaukee)

Aprire un bar per amanti del cibo non significa che hai bisogno di utensili lucidi e tovaglioli di stoffa. Vanguard Bar, che fa il suo nome in un elenco di oltre 100 liquori marroni, è anche un emporio di salsicce. La salsiccia più venduta è l'anatra BLT, che viene servita con lattuga sminuzzata, salsa aioli olandese e pancetta, ma il bar ospita anche l'originale bratwurst in stile Milwaukee condito con cagliata di formaggio, formaggio cheddar e Cheez Whiz. Le 26 salsicce in totale tentano i clienti con combinazioni esotiche come il chorizo ​​di polpo e, per i vegetariani, Soy Meets World. Ogni collegamento viene fornito con un abbinamento di birra consigliato.

Foto per gentile concessione di Vanguard Bar

Pub Royale (Chicago)

La prima cosa che i clienti controllano quando entrano nel Pub Royale è la lista delle bozze sul retro del pub di ispirazione indiana. È qui che un tabellone mostra una serie di birre e sidri a bassa amarezza perché si abbinano al meglio con il cibo indiano speziato che esce dalla cucina. Anche i cocktail sono come un Iced Royale Chai, con whisky, cocco, chai, cannella e pepe nero e possono domare il caldo. Uno dei piatti più apprezzati, il Gobi Manchurian, è lo snack bar ideale, con cavolfiore croccante, salsa manciuria dolce e piccante, sesamo e anacardi. Altri piatti preferiti includono il paneer imburrato, il pollo caldo indiano, le cozze e il naan e le samosa di baccalà.

Foto per gentile concessione di Martha Williams

Trou Normand (San Francisco)

Il Trou Normand di San Francisco è noto anche per i cocktail meticolosamente realizzati e i salumi della casa. Le bevande lasciano che i brandy e gli alcolici francesi prendano il sopravvento, in particolare Armagnac e Calvados. Trou Normand, del resto, fa riferimento alla tradizione francese di bere un piccolo sorso tra una portata e l'altra per pulire il palato. I proprietari sentono che i sapori ricchi e grassi dei salumi resistono bene ai distillati, da qui i 40 diversi tipi di salumi offerti, dalla familiare mortadella, bresaola e 'nduja al salame esotico come il coniglio con conserva di arancia, cumino e cara cara . Ordina i salumi alla tavola per il miglior rapporto qualità-prezzo e considera anche l'arrosto di maiale dal menu della cena.

Foto per gentile concessione di Colin Price

Berretto da notte (Austin)

I cocktail sono divertenti da ordinare da Nightcap a causa dei loro nomi intelligenti come Tequila Mockingbird e Jalapeno Business, ma la vera magia sta nel fatto che puoi ordinare un dessert di livello superiore con i tuoi drink. Prendete la ciambella e il foie gras, per esempio: bignè di ricotta, limone, mirtilli sott'aceto, burro di foie e muesli. Il berretto da notte ha molto da invogliarti anche dal lato salato. Il petto di pollo arrosto con dauphine di patate, aglio nero, funghi maitake e succo di tartufo è già emerso vincitore in un posto ancora nuovo.

Foto per gentile concessione di Kristyn Miller Foto

Cura (New Orleans)

NOLA è colpito dall'happy hour di Cure, che si estende sette giorni su sette e include 12 cocktail classici al prezzo di $ 6 ciascuno. La generosità del bar durante le ore di punta è l'unica corsa per cui vale la pena acquistare i biglietti in Freret Street: i cocktail stagionali sono estremamente originali e i piccoli piatti sono così freschi che non sembrano cibo da bar. Lo chef Jason Klutts dice che ne ha abbastanza della sua bistecca alla tartara, ma i clienti sono anche colpiti dal formaggio pimento e dal pollo croccante al forno servito con insalata di rucola.

Foto per gentile concessione di Cure

Mangia i ricchi (Washington, D.C.)

Le ostriche ghiacciate della Virginia sono lo yin per lo yang caldo degli hushpuppies a Eat the Rich. Il bar punk-rock di Derek Brown, nominato da James Beard, è così senza pretese che i cocktail arrivano nelle brocche, le gabbie per le ostriche fungono da lampadari e i baristi sembrano immediatamente conoscere il tuo nome. Servono ostriche di fiume Rappahannock e alcuni dei migliori bivalvi della regione, oltre a una serie di piatti di pesce come l'hashish di trota, un panino fritto, mac di gamberi e formaggio e "lavanderia redneck" o caviale servito con patatine Route 11. Accompagna il tutto con il Buck Hunter, una brocca di bourbon, sciroppo di zenzero della casa, limone, soda e angostura.

Foto per gentile concessione di Scott Suchman

Euclid Hall Bar & Cucina (Denver)

Euclid Hall ha preso in prestito cibi da bere da tutto il mondo per completare la sua lunga e stravagante lista di birre (divisa per tipi di matematica per indicare il livello di difficoltà nel bere). Ecco perché troverai le orecchie di maiale pad Thai servite insieme alla cotoletta bavarese e alla poutine canadese. Dove la cucina brilla davvero, però, sono le salsicce. Dal kielbasa a costata corta al boudin noir, c'è qualcosa per ogni sorso. Quello che noterai è che chef e baristi condividono un bancone durante il servizio, segno che le operazioni di cibo e bevande sono collegate come la loro salsiccia.

Foto per gentile concessione di Chad Chisholm

Armeria D.E. (Dalla)

Armeria D.E. mantiene gentilmente accesa la sua cucina fino alle 2 del mattino, il che significa che l'alta cucina ungherese a tarda notte mangia per la folla a Deep Ellum, un quartiere artistico a East Dallas. Gulyas, una zuppa di gulasch ungherese, si abbina alla grande con l'ampio set di acquavite di frutta a doppia distillazione e cocktail della casa forti. Ci sono alcune scelte popolari che non portano un accento ungherese, come l'hamburger a costolette reso ancora migliore da pancetta affumicata con noci pecan e il pulpo carbonizzato con polpo che bolle a fuoco lento nel vino bianco e spezie spagnole prima di vedere la griglia.

Foto per gentile concessione di Armory D.E.

Attesa (Detroit)

La cucina e il bar giocano come vecchi amici allo Standby. Ecco perché la salsa barbecue è arricchita con mezcal, le olive sono marinate nel gin e le carote ricevono una spinta dal brandy. Il nuovo arrivato di cocktail trovato sulla cintura ha un menu di cibo sostanzioso con antipasti sostanziosi che si appoggiano a un piccolo festival rinascimentale, come l'agnello brasato al latte, la bistecca alla marocchina e la coscia di tacchino laccata. Se sei solo al pascolo, ci sono torte di horchata e gamberetti, mandorle fritte con grasso d'anatra e una versione americana del classico takoyaki giapponese dello street food che si piega in salsa piccante, feta e polline di finocchio.

Foto per gentile concessione di Sal Rodriguez

Interurbano (Portland, Oregon)

L'Interurban di North Portland si descrive umilmente come un covo di quartiere, ma la sua invidiabile lista di whisky e la padronanza di ricette di cocktail artigianali aggiungono molto di più, soprattutto considerando che la cucina sforna spuntini memorabili per $ 16 o meno. L'hamburger di cinghiale soddisfa a livello carnale, con peperoncini Los Roast Hatch, cipolle fritte, queso botanero, jalapenos sottaceto e aioli. Jonny Henry fa tutte le sue salsicce e salsicce in casa, cosa che non passa inosservata al Publican's Board, che vanta rillette di coniglio, terrina di cervo e ciliegie e altro ancora. C'è anche un corn dog, per coloro che ricordano con affetto di essere stati a una fiera di stato.

Foto per gentile concessione di Interurban

Matador Bar (Miami)

Il menu del Matador Bar è nelle mani del recente vincitore del Top Chef Jeremy Ford, che funge anche da chef di cucina esecutivo presso l'adiacente Matador Room. Per promuovere il pedigree, questo uno-due punch di bar e ristorante è una creazione di Jean-Georges Vongerichten, quindi sai che i morsi del bar andranno ben oltre la media. Invece, i piatti esplodono con il fascino della Florida. Il dentice rosso della Florida rasato crudo viene fornito con un condimento piccante al peperoncino verde e riso croccante, e il granchio peekytoe e la frittella di mais sono abbastanza dorati da andare con una birra fredda. Se stai cercando un piatto degno di una foto, c'è la pizza all'avocado, la cui verdura omonima si apre a ventaglio come una rosa.

Foto per gentile concessione di The Miami Beach EDITION

Bar Goto (New York)

Il Bar Goto trasmette Tokyo con le vibrazioni di un izakaya e di un whisky bar in stile giapponese. Sai che le bevande cantano, dal momento che provengono dall'allume del Pegu Club Kenta Goto, ma nulla si perde nella traduzione anche quando si tratta del cibo. L'okonomiyaki &mdash è un pancake salato disponibile in quattro gusti &mdash è un'opera d'arte e le ali di miso portano ondate di umami. Aiuta che la madre di Goto avesse un negozio di okonomiyaki a Chiba, in Giappone, dove tagliava il cavolo e preparava l'impasto quando era piccolo. Per un abbinamento fuori dagli schemi, prova le patatine gobo a base di radice di bardana con un Sazerac di prugne.

Foto per gentile concessione di Paul Wagtouicz

Holeman e Finch Public House (Atlanta)

L'hamburger Holeman e Finch è amato ad Atlanta quanto i Braves, e compare regolarmente nelle liste dei migliori hamburger nazionali. Ma c'è molto di più nel menu di Linton Hopkins: lo chef si impegna a utilizzare l'intero animale, con piatti come pelli di pollo di bufalo, cervella di vitello con burro nero e pane tostato e cipolle in pentola di terracotta con cavolo riccio e testicoli di agnello come prova. Anche i cocktail sembrano guidati dallo chef. Il Crisantemo scende liscio, con liquore di camomilla fatto in casa, vermouth agrodolce, vermouth bianco, assenzio e timo.

Foto per gentile concessione di Bart Sasso

Portland Hunt + Club Alpino (Portland, Maine)

Portland era una città nota soprattutto per la birra fino all'apertura del Portland Hunt + Alpine nel 2013 con cocktail che hanno attirato l'attenzione nazionale. I riff sui cocktail classici &mdash più alcuni originali &mdash continuano ad attrarre i bevitori, così come il comfort food scandinavo degno di una serata al The Beard House. Prova il cocktail Norseman e prova un'acquavite vecchio stile che è stata lavata con grasso con burro marrone e guarnita con fette di mela e accompagnata al caratteristico Smorgasbord del bar, che trabocca di carne, pesce, formaggio locale, vongole al vapore e pane. Altri elementi da provare nella piccola ma potente cucina includono panini gravlax, popcorn conditi con polvere di peperoncino verde e un budino al caramello con panna montata.

Foto per gentile concessione di Meredith Perdue

Il NoMad Bar (New York)

Questo Super Bowl di bar dell'hotel ha tutta la finezza e il sapore del suo ristorante gemello, l'acclamato NoMad, ma l'ambiente del bar consente agli ospiti di rilassarsi un po'. I cocktail potrebbero essere stati l'attrazione principale prevista, ma il cibo ottiene lo stesso ronzio. Porta una piccola squadra per abbattere il tortino di pollo reso degno di NoMad con tartufo nero e foie gras (usando il famoso pollo del ristorante), o prova l'hamburger che restituisce visite a causa del suo patty Pat LaFreida che incorpora manzo stagionato, midollo osseo e sugna (grasso delizioso). Ci sono anche tre tipi di tartare, un rinfrescante rotolo di astice e persino un hot dog avvolto nella pancetta con tartufo nero e sedano.

Foto per gentile concessione di Patrick Michael Chin

Latitudine 29 (New Orleans)

Il padrino dei drink tiki, Jeff "Beachbum" Berry, è dietro Latitude 29, quindi le cannucce pieghevoli e altre guarnizioni degne di Instagram sono le ghirlande della terra. I cibi asiatici sono sempre stati l'abbinamento naturale per bevande tiki fresche e fruttate, ma questo bar del quartiere francese serve cibo ispirato alle isole delle Hawaii invece dei sapori cantonesi più tipici dei tiki bar di metà secolo. Il miglior esempio è una versione del loco moco con hamburger, riso al cocco e salsa di funghi salata. Altre specialità includono costolette di maiale tagliate a croce, un panino mahi mahi banh mi e una versione rivisitata del rumaki avvolto nel bacon. Latitude 29 non taglia gli angoli in cucina: quasi tutto il pane è cotto in casa e i microgreens provengono da una fattoria vicina a Tremé.

Foto per gentile concessione di Latitude 29

Libertino (Indianapolis)

Libertine prende le umili uova alla diavola e le eleva in qualcosa per i buongustai. Ordinali e lasciati stupire dall'arrivo di tre varietà: classica trota affumicata con caviale di spatola del Kentucky e barbabietola sott'aceto con rafano.Questo è solo un boccone dei bocconcini del bar Libertine, progettato per completare una sofisticata lista di cocktail che prendono il nome da personalità come Andy Warhol e David Bowie. Un cocktail arriva in una tazza da tè, formando una giustapposizione con il cibo molto meno prelibato, comprese le ali di pollo che vengono cotte sous vide nel grasso di pancetta per quattro ore prima che colpiscano la friggitrice. C'è anche una cialda di farina di mais con fegatini di pollo fritti e funghi alla brace, per chi ha appetito.

Foto per gentile concessione di Libertine

Il partigiano (Washington, DC)

I menu delle bevande sono vertiginosi al The Partisan. È difficile sapere da dove cominciare: con un programma di vini audace che mette in mostra Lambrusco e altri sorsi eccentrici, un menu di birre pieno di sour o una selezione di liquori che è difficile eguagliare. Scegli il tuo veleno, quindi prendi una lista di controllo simile a un menu di sushi per ordinare salumi fatti in casa che utilizzano seriamente l'intero animale. Ci sono rillettes di maiale all'assenzio e lime, bresaola al basilico tailandese e un mezzo fumo in salamoia, per citarne alcune scelte. Segui il tagliere di carne con uno zampone di maiale scottato con crauti al bacon, pernice avvolta nel bacon o una spalla di agnello in stile gaucho che sicuramente soddisferà le voglie dei cavernicoli.

Foto per gentile concessione di Marissa Bialecki

Canon Whisky & Bitters Emporium (Seattle)

Porta i tuoi occhiali se hai intenzione di dare un'occhiata al pluripremiato elenco di 160 pagine di liquori di Canon, soprannominato l'elenco del capitano. È probabile che se hai sentito parlare di uno spirito, il bar lo ha a disposizione. Ma ci sono altre attrazioni a Canon oltre alla libreria di liquori e 40 cocktail ben realizzati. Il menu del cibo, che cambia ogni due mesi con le stagioni, è pieno di selezioni stravaganti come le noci angostura-bourbon e il caratteristico slittino di midollo osseo che può essere un veicolo per sherry, mezcal o whisky. Altre opzioni includono il panino di pancetta di maiale con insalata di mele e il lombo di maiale con romesco di carota.

Foto per gentile concessione di Canon

Banda di Boemia (Chicago)

Con gran parte del lignaggio della proprietà proveniente dalla famosa icona di Chicago, stella Michelin, Alinea, le aspettative sono alte a Band of Bohemia. Il birrificio culinario è rinomato per birre un po' stravaganti come la guava-pepe rosa e la birra nera al rum con pennino e fico di cacao. Il menu del cibo completa l'elenco delle bozze consigliando piccoli piatti da abbinare a ogni singolare versamento. Ad esempio, un curry di banana spunky con cavolfiore arrosto, caramello al latte di capra, arachidi e melanzane si abbina alla birra con foglie di lime, citronella e gelsomino. Gli amanti della carne saranno particolarmente soddisfatti delle bistecche alla griglia del fornitore umano Jefferson Township.

Foto per gentile concessione di Ruby Rubio

Solo dipendenti (New York City)

Prova a trovare un elenco di bar della Grande Mela che non includa Solo dipendenti. Il titano del West Village condivide la responsabilità della nascita del movimento dei cocktail artigianali che è in ascesa oggi, ma non dovresti assolutamente andare lì solo per un drink. Il menu accuratamente selezionato è stato progettato pensando agli abbinamenti di cocktail, come il provenzale, una versione di un gin martini con vermouth infuso alle erbe di Provenza che richiede una dozzina di ostriche fresche della costa orientale. Vuoi qualcosa di cotto? Prova i popper di midollo osseo, le costolette di agnello neozelandese avvolte nel bacon o il lombo di alce con patate Yukon, funghi ostrica, cavolo toscano e cipolla carbonizzata.

Foto per gentile concessione di Emilie Baltz

American Sardine Bar (Filadelfia)

La maggior parte nuota all'American Sardine Bar per la piccola ma ben curata lista di birre artigianali che tocca quasi tutti gli stili di schiuma. Ma il nome del bar è un indizio che c'è anche del cibo, vale a dire le sarde preparate in quattro modi: saltate, alla griglia, alla plancha o fritte. (Se conti le sardine su un panino, il numero arriva a cinque.) Il pesce piccolo ma saporito si abbina perfettamente a una stagione fredda. Altri piatti includono il panino con gli spaghetti e l'occasionale "Pittsburgh cheesesteak" che rende omaggio all'amato Primanti Bros.

Foto per gentile concessione di American Sardine Bar

Macellaio e la segale (Pittsburgh)

Sì, ci sono murales stravaganti, lampadari di corna e tassidermia, ma questo bar che strizza l'occhio alla cultura del lodge è raffinato da grande città quando si tratta di cibo e libagioni. Conosciuto per i cocktail, una lista di whisky da 800 bottiglie e un'interessante selezione di birre, questo saloon del Distretto Culturale è anche il primo bar di Pittsburgh ad essere nominato per un James Beard Foundation Award per l'eccezionale programma di bar da quando è stata creata la categoria. Il menu di cibo di Richard DeShantz è progettato per essere abbinato al whisky, inclusi piatti come Dirty Pasta, con anatra macinata, strozzapreti, salvia, brandy e pecorino romano. Il sugo della domenica, con pomodori, ricotta e collo di agnello, è altrettanto gustoso.

Foto per gentile concessione di Alyssa Fiorentina

La parte del leone (San Diego)

In una città intrisa di birra artigianale alimentata da tacos di pesce, è un bel cambio di ritmo visitare un bar che serve cocktail sbarazzini con carne di selvaggina, come gli amati cursori di antilopi del bar. Sono decorati con marmellata di cipolle rosse, formaggio Gouda affumicato e aioli di senape in grani, e fanno un grande primo atto. Un altro piatto popolare che si abbina perfettamente ai cocktail di Lion's Share è la torta di coniglio tenuta insieme da una crosta di torta di grasso d'anatra. Lo chef Mark Bolton consiglia di provare un cocktail a base di segale chiamato De la Louisianne da abbinare alla sua bistecca di lombo di alce servita con cavoletti di Bruxelles caramellati, mele Honeycrisp, purea di cipolla affumicata, semola e una riduzione di Cabernet.

Foto per gentile concessione di Lion&rsquos Share

Julep (Houston)

Julep serve tutto ciò che desideri alla tua festa da sogno per il Derby Day: formaggio pimento, johnnycakes, ostriche, hushpuppies e bevande che definiscono il sud. Alba Huerta mescola un mediocre mint julep, Sazerac e Ramos gin fizz, per esempio. Quelli con tasche profonde e palati esigenti possono persino ordinare una degustazione di bourbon Pappy Van Winkle. Quando si tratta di cibo, la torre dei frutti di mare è la scelta migliore, arrivando con aragosta, granchio, ostriche, capesante, gamberi e sherry fino da sorseggiare. Le uova alla diavola di pesce affumicato sono un buon inizio per un pasto nel cocktail bar grigio e bianco.

Foto per gentile concessione di Julep

La tana del coniglio (Minneapolis)

Questo bar &mdash di proprietà di marito e moglie modellato su un pojangmacha &mdash coreano ha un senso dell'umorismo. Basta guardare il best-seller Harold & Kumar Poutine di Kat e Thomas Kim, con patatine fritte fatte in casa, salsa di maiale al curry, kimchi, cipolla caramellata, parmigiano, cheddar, uovo in camicia morbido e aioli chipotle. Quel piatto mostruoso, oltre al Rice Rice Baby (riso fritto al kimchi con pancetta e jalapenos sottaceto), prepara lo stomaco per le bevande fantasiose e forti del bar. Anche il maiale saam al miele, le ali di pollo fritte e i noodles go go valgono le calorie.

Foto per gentile concessione di Julia Merle-Smith

Bitter & Twisted Cocktail Lounge (Phoenix)

Non estraneo alle liste dei "migliori bar", Bitter & Twisted vanta un ambiente serio (l'indirizzo del Luhrs City Center degli anni '20) e un programma di cocktail ancora più serio. Sono necessari più di pochi minuti per sfogliare il menu delle bevande. Il cibo, d'altra parte, può essere descritto solo come divertente. Sono entrati nella mania del ramen burger, per i principianti: i noodles croccanti di ramen formano il panino. I tradizionalisti possono provare l'hamburger di canederli, la cui polpetta di maiale e manzo è resa ancora migliore dall'aggiunta di salsa di canederli. Assicurati di iniziare ogni pasto con l'Hurricane Popcorn condito con spezie asiatiche, quindi termina con cupcake "alcoolici" infusi di alcol.

Foto per gentile concessione di Bitter & Twisted Cocktail Parlor

Torst (New York)

La vivace lista di birre di Tørst è di dimensioni bibliche, con rari reperti che praticamente emettono un segnale di pipistrello per gli appassionati di birra che vengono qui. Sebbene la schiuma sia l'attrazione principale del bar gemello del ristorante stellato Michelin Luksus, gli snack del bar dello chef Daniel Burns comprendono una raffinata interpretazione di rarebit gallese, kedgeree (coregone affumicato, curry e uova alla coque) e un panino confit d'anatra con salsa piccante cavolo cappuccio e cetriolo sottaceto. È imperativo che gli ospiti ordinino un piatto che viene fornito con il tradizionale pane di segale danese fatto in casa del bar, come il piatto di salumi. Coloro che visitano la domenica riceveranno un tradizionale arrosto domenicale ispirato al Regno Unito.

Foto per gentile concessione di Signe Birck

The Rum Line, aperto stagionalmente (Miami)

La Rum Line offre 165 varietà del suo omonimo spirito di canna da zucchero, che abili baristi mescolano in punch, daiquiri, uccelli della giungla e persino Inca Kola. Per abbinare l'atmosfera tropicale, la cucina del bar di South Beach prepara spuntini da spiaggia come ceviche di ostriche, tacos di salmone e lecca lecca di pollo jerked. Non è raro vedere gruppi che condividono sia un cocktail al vulcano bowl che una torre di frutti di mare crudi durante un pomeriggio che si estende facilmente fino alla sera perché sei sull'ora dell'isola al The Rum Line.

Foto per gentile concessione di The Rum Line

Liquor Bar del mercato nero (Los Angeles)

Se uno speakeasy e un gastropub mescolassero il loro DNA, la progenie sarebbe Black Market Liquor Bar. L'elenco delle "bevande fantasiose" ad alta gradazione dello spot Studio City include il famigerato "Fade to Black" con bourbon a 103 prove, Clément Sirop de Canne e bitter alle noci. Tanto liquore richiede un cuscino di comfort food come costolette alla griglia, gnudi di ricotta, tagliatelle alla coda di bue e ali di pollo coreane speziate. Prima di finire la serata, incassa il Fluffernutter fritto che urla lo spuntino del doposcuola.

Foto per gentile concessione di Black Market Liquor Bar

Il Townsend (Austin)

Nonostante il suo ambiente cavernoso all'interno dello storico edificio Townsend-Thompson, questa autorità di cocktail di Austin è rilassata. Come prova, due dei loro piatti caratteristici sono un hamburger senza muss e un'intelligente interpretazione nordafricana di pollo caldo servito con focaccia di semola e salsa rossa. Entrambi provengono dallo chef Justin Huffman, il cui curriculum include grandi locali come Uchi e Contigo. Il menu dei cocktail è abbastanza lungo da poter provare un drink diverso ogni giorno per due settimane di fila, ma vieni anche per il cibo.

Foto per gentile concessione di Ruben Morales

Gusto (St. Louis)

Il team del bar di Taste conosce tutti i trucchi di tendenza di oggi. Invecchiano in botte, mescolando nello sherry, incorporando verdure ed erbe aromatiche e raggiungendo il cassetto delle spezie. I piatti piccoli e grandi condivisibili che compongono il menu del cibo sono stagionali e leggermente più semplici. Il best-seller, dopotutto, è il pane di mais fritto con pancetta, un piacere che si abbina a qualsiasi cocktail nel menu. L'hamburger di maiale e il pollo al mattone sono ugualmente apprezzati dai clienti abituali. Servono anche cozze in un profumato bagno di latte di cocco, jagerwurst con tutte le guarnizioni tipiche della Germania, e churros accompagnati da vellutata panna cotta alle mandorle.

Foto per gentile concessione di Tuan Lee

Il Gin Joint (Charleston, Carolina del Sud)

Scegli la tua bevanda potente nella scatola dei gioielli di Charleston di un cocktail bar e poi non passare Go senza raccogliere i popcorn della casa, che sanno di pad Thai. È uno dei tanti snack salati fatti in casa che agiscono come un accelerante per elisir amari come il Tweed Ring, con amaro, Fernet, Aperol, liquore al pompelmo, lime e bitter. Un altro è la carne essiccata così buona che Edmund's Oast ora usa la ricetta. I cibi più sostanziosi di MariElena Raya includono vongole e chorizo ​​serviti con ciabatta alla griglia per immersione e focacce di maiale piccanti con salsa di hoisin. Trova quel secondo stomaco per dessert, perché la barretta di cioccolato al burro di arachidi è un'esperienza, grazie all'inclusione di caramelle scoppiettanti.

Foto per gentile concessione di The Gin Joint

ABV (San Francisco)

Con un nome che sta per alcol in volume e la misura di quanto sia alcolica una bevanda e i cocktail sono la chiara enfasi di questo bar del Mission District. Gli alcolici alla moda come il whisky giapponese e il mezcal attirano le masse, ma anche la maggior parte dei clienti ha fame. La cucina farcisce le olive con la mousse di foie gras della Hudson Valley, per cominciare. Questo vuol dire che ci sono fronzoli: tutto il cibo di ABV è pensato per essere mangiato con le mani, inclusa la loro lingua di manzo più venduta Reuben, Mapo sloppy Joe e il cane di agnello falafel.

Foto per gentile concessione di ABV

Lobo Fell's Point (Baltimora)

Passa qualche ora a Lobo e inizierai a capire perché il soprannome di Baltimora è Charm City. Le bevande incorporano ingredienti locali iconici, in particolare lo Spring Shandy con la classica birra cult Natty Boh, pompelmo appena spremuto e melone. Mentre la maggior parte dei clienti visita per i cocktail originali e classici, il cibo incoraggia i clienti a preparare un pasto con piccoli piatti. C'è una tartare di cheeseburger sfacciata che sormonta un filetto raro con micro sedano, cheddar a scaglie, pomodori sott'aceto e semi di sesamo, per esempio. C'è anche il panino con lonza di maiale affumicata, che attira gli esperti con lonza di maiale affumicata di Binkert, provolone, crema di aglio arrosto e cime di rapa. Sono inoltre disponibili un programma completo di salumi e una barra cruda.

Foto per gentile concessione di Lobo Fell's Point

Citizen Public House e Oyster Bar (Boston)

Gli appassionati di liquori marroni di Boston si dirigono al Citizen per 220 whisky, inclusi reperti rari come una dozzina di bottiglie proprietarie a botte singola create solo per il bar. Le opzioni di ostriche ruotano ogni giorno, ma la cucina abbraccia anche il maiale in grande stile. Gli ospiti possono ordinare una cena di maiale intero arrosto che sfama 10 o più persone. "Si impara molto sugli ospiti che scelgono di mangiare i bulbi oculari", afferma il proprietario del bar, David DuBois. Se questo è troppo primitivo, un'altra scelta migliore è la linguica affumicata in casa con grana cheddar, bietole arcobaleno e marmellata di pancetta.


Ristoranti essenziali d'America 2018

★ – un'icona Eater 38, in questa lista cinque volte consecutive

affumicatoio 2M, San Antonio, TX | Al Ameer, Dearborn, MI | Atelier Crenn, San Francisco, CA | cattivo santo, Washington, DC | Bateau, Seattle, WA | ★ Benu, San Francisco, CA | La cucina di Bertha, North Charleston, SC | ★ Blue Hill a Stone Barns, Pocantico Hills, NY | di Brennan, New Orleans, LA | Compère Lapin, New Orleans, LA | FIGURA, Charleston, SC | ★ Franklin Barbecue, Austin, Texas | Il grigio, Savannah, Georgia | Ecco ti sta guardando, Los Angeles, CA | Highlands Bar & Grill, Birmingham, AL | Himalaya, Houston, TX | Jose Enrique, San Juan, PR | giugnoBaby, Seattle, WA | Kachka, Portland, OR | Palazzo Koi, Daly City, CA | Mariscos Jalisco, Los Angeles, CA | Mary & Tito's Cafe, Albuquerque, Nuovo Messico | dentifricio, Indianapolis, IN | Momofuku Ko, New York, NY | Fango Acqua di Gallina, Honolulu, HI | n/naka, Los Angeles, CA | Cena del palazzo, Biddeford, ME | Paracadute, Chicago, IL | Il barbecue del parco, Los Angeles, CA | ★ Pollo piccante del principe, Nashville, TN | Smyth e il lealista, Chicago, IL | Cucchiaio e scuderia, Minneapolis, MN | Staplehouse, Atlanta, Georgia | Hamburger di superiorità, New York, NY | Via Carota, New York, NY | Cibi famosi di Xi'an, New York, NY | Xochi, Houston, TX | ★ Zahav, Filadelfia, PA


Scotch House di Willie Mae (New Orleans, Louisiana)

Per gentile concessione della Scotch House di Willie Mae

In attività dal 1957, questo baluardo del buon cibo del sud nel sesto quartiere di Nola è sopravvissuto ai danni devastanti dell'uragano Katrina. Riconosciuto da Food Network e Travel Channel come "Il miglior pollo fritto d'America", nessun elenco sarebbe completo senza una descrizione del loro fritto croccante e dei loro lati meridionali. Scegli tra accompagnamenti come maccheroni e formaggio, fagioli al burro o purè di patate con o senza sugo. Molto probabilmente, i visitatori incontreranno una linea, ma il pollo di Willie Mae vale l'attesa.


Freccia Bavel

Servendo cibo da tutto il Medio Oriente, da Israele alla Tunisia allo Yemen, Bavel si sente luminoso, fresco e unico. L'atmosfera ti ricorderà la grandezza della spa di La Mamounia, il leggendario hotel di Marrakech. Non saltare il piatto d'autore: il malawach, essenzialmente un roti mediorientale, che viene servito con pomodoro grattugiato, crème fraîche all'aneto, uovo alla coque e uno zhoug alla fragola davvero californiano. La gente parla molto dei piatti di carne, ma noi amiamo altrettanto gli spiedini di funghi. Non dimenticare di ordinare l'hummus di seta con nduja d'anatra e, naturalmente, alcuni dessert.


Bistecche 101

Pochi cibi sono allettanti come una bistecca cotta alla perfezione. In questa guida includiamo le nostre ricette di bistecche preferite di tutti i tempi, nonché le tecniche di cottura che dovrai conoscere per preparare le bistecche nel modo giusto, ogni volta.

Preparare una Bistecca Alla Griglia Perfetta

1. FILARE LE BISTECCA

Per ridurre al minimo le riacutizzazioni, usa un coltello affilato per eliminare il grasso bianco e duro dal perimetro delle bistecche. Non lasciare più di 1/8 di pollice di grasso.

2. ASCIUGARE

Asciuga entrambi i lati delle bistecche con carta assorbente: il primo passo per una bella crosta, che è il segno distintivo di una perfetta bistecca alla griglia.

3. SALE E RUB

Quindi, strofinare le bistecche su entrambi i lati con una miscela di parti uguali di sale e amido di mais che assorbe l'umidità. Il sale aromatizza la bistecca e attira l'umidità in superficie.

4. RIPORRE NEL CONGELATORE

Congelare le bistecche, scoperte, per 30 minuti. L'umidità sottratta dal sale evapora nell'ambiente secco del congelatore. Superficie più asciutta = crosta migliore = bistecca migliore.

5. GRIGLIA DI RISCALDAMENTO

Preriscaldare la griglia per evitare che le bistecche si attacchino. Per il gas, alzare tutti i fornelli al massimo, quindi coprire. Per il carbone, posizionare la griglia sui carboni ardenti e scaldare, coprire, per cinque minuti.

6. PULIRE LA GRIGLIA DELLA GRIGLIA

Prima di iniziare a cucinare, usa una spazzola per griglia per raschiare via eventuali residui di cibo dalla griglia. Grigliare su una grata incrostata dei resti della cena di ieri sera è come cucinare in una padella sporca.

7. GRIGLIA PER GRIGLIA DELL'OLIO

L'oliatura della griglia impedisce inoltre alle bistecche di attaccarsi. Immergere un batuffolo di carta assorbente nell'olio vegetale, afferrare il batuffolo con le pinze da griglia e poi spennellare la griglia.

8. INIZIA DAL LATO CALDO

Rosolare le bistecche sul lato caldo della griglia, indisturbate, per due o tre minuti. Se stai grigliando un porterhouse o una T-bone, posiziona il lato del filetto più vicino al lato freddo della griglia.

9. SCOPRI DOPO LA DORATURA

Non muovere le bistecche prima che si sia formata la crosta. Scuoti le bistecche: se non si liberano facilmente, lasciale in pace fino a quando non vengono fatte. Rosolare il secondo lato per altri due o tre minuti.

10. PASSA AL LATO FREDDO

Una volta che le bistecche sono ben rosolate su entrambi i lati, farle scorrere sul lato freddo della griglia e continuare la cottura fino a raggiungere il grado di cottura preferito.

11. CONTROLLA LA COTTURA

Inserisci un termometro a lettura istantanea nel lato delle bistecche.Toglili dalla griglia a 120 gradi per il raro, 125 per il medio-raro e 135 per il medio.

12. Concediti una pausa

Metti le bistecche su un piatto, coprile con un foglio di alluminio e lasciale riposare per cinque minuti in modo che i succhi saporiti si ridistribuiscano se tagli subito le bistecche, alcuni succhi si esauriranno.

Preparare una Bistecca In Padella Perfetta

Questa semplice tecnica di cottura in padella produce bistecche perfette, sempre.

ASCIUGARE

La doratura delle bistecche sviluppa il sapore ed è un passaggio cruciale, e le bistecche secche si dorano meglio delle bistecche bagnate. Asciugare la bistecca con carta assorbente appena prima di metterla in padella. E condisci la bistecca appena prima della cottura. In questo modo il sale può insaporire il cibo senza far fuoriuscire l'umidità, che inibirebbe la doratura.

RISCALDAMENTO DELL'OLIO E BISTECCA MARRONE

Versa un cucchiaio di olio vegetale nella padella e scalda la padella a fuoco medio-alto finché non vedi fili di fumo. Non usare l'olio d'oliva, poiché ha un punto di fumo più basso e inizierà a bruciare prima che la padella sia abbastanza calda da cucinare le bistecche.

Rosolare le bistecche sul primo lato per circa quattro minuti circa. Non spostare le bistecche finché non hanno la possibilità di formare la crosta. Saprai che si è formata una crosta perché la bistecca si solleverà dalla padella con poca o nessuna resistenza. Capovolgere le bistecche e continuare a cuocere fino al grado di cottura desiderato, da 4 a 6 minuti in più.

TRASFERIMENTO AL PIATTO

Trasferisci le bistecche su un piatto pulito, avvolgile con un foglio di alluminio e lasciale riposare per 5 minuti. Mentre le bistecche riposano, le proteine ​​al loro interno si rilasseranno e faranno un lavoro migliore per trattenere i preziosi succhi della bistecca.

Insidie ​​comuni della bistecca

Poche cose sono più frustranti dell'aspettarsi una bistecca ben rosolata e succosa solo per ritrovarsi a rosicchiarne una secca, pallida o senza sapore.

UMIDO E PALLIDO

Asciugalo! La bistecca che viene messa sulla griglia quando la sua parte esterna è bagnata non svilupperà mai colore.

CROSTOSA MA CRUDA

Le bistecche devono finire a fuoco dolce per cuocere correttamente. Cotta a fuoco vivo dall'inizio alla fine, la bistecca brucerà all'esterno prima che l'interno sia cotto.

BRUCIATO E ASCIUTTO

Per portare l'avventura fuori dalla griglia, usa un termometro a lettura istantanea per controllare la temperatura della bistecca. Oppure potresti finire con una bistecca come questa.

Quando è pronta la tua bistecca?

Qual è il modo migliore per controllare la cottura di una bistecca?

Giudicare se la carne rossa è cotta non è una scienza esatta, anche con un termometro a lettura istantanea. Questo perché mentre la carne riposa, la temperatura continua a salire. Tenere la bistecca con le pinze e inserire il termometro attraverso il lato della carne. Usa le temperature sottostanti per sapere quando togliere la bistecca dalla griglia. Lascia riposare le bistecche cotte su un piatto, coperto con un foglio di alluminio per tenerle al caldo, per 5 minuti in modo che i succhi possano distribuirsi uniformemente.

Tirare la bistecca: 120 gradi

Temperatura di servizio: 125 gradi

Tirare la bistecca: 125 gradi

Temperatura di servizio: 130 gradi

Tirare la bistecca: 135 gradi

Temperatura di servizio: 140 gradi

Preparare una Salsa Perfetta

Una salsa in padella, fatta con solo una manciata di ingredienti e in pochi minuti, può sembrare e avere un sapore ricco quasi quanto una classica salsa francese ad alta intensità di lavoro. La base di una salsa in padella sono i bocconcini, o rosolati, che aderiscono al fondo della padella dopo aver saltato o scottato carne, pollame o pesce. Una volta che il cibo viene rimosso dalla padella, gli aromi come lo scalogno tritato possono essere saltati in padella, quindi, in un processo chiamato deglazing, viene aggiunto liquido, solitamente vino, brodo fatto in casa (o brodo in scatola) o brodo e il fondo viene raschiato. Il liquido viene fatto sobbollire e ridotto per concentrare gli aromi, addensato e, in un passaggio finale (a volte facoltativo), la riduzione viene arricchita e leggermente addensata sbattendo il burro.


I Chi-Chi sono andati in bancarotta, poi sono stati acquistati da Outback

Dopo le lotte di Chi-Chi negli anni '80, sono stati acquistati da Foodmaker, Inc., il conglomerato di fast food che possedeva Jack-in-the-Box. Le cose hanno ricominciato a migliorare per un po', dal punto di vista dei profitti, ma il menu di certo non è migliorato: qualsiasi voce di menu originale, anche lontanamente simile alla cucina messicana, è stata sostituita da elementi tex-mex e americani "messicani" come pizza, pasta e mescolare -friggere. Presto le vendite iniziarono a calare di nuovo e i ristoranti continuarono a chiudere. Da un massimo di 200 ristoranti del 1986, Chi-Chi's è sceso a 150 e continua a scendere alla fine degli anni '90. Nel 2002, la società madre indebitata di Chi-Chi, Prandium, dichiarò bancarotta del capitolo 11

Mentre Prandium sarebbe uscito intatto dalla propria procedura fallimentare l'anno successivo, gli stessi Chi-Chi avrebbero presentato loro stessi il capitolo 11 nel 2003, e per loro non ci sarebbe stato alcun recupero. Entro il 2004, Outback Steakhouse avrebbe acquistato 76 ristoranti di Chi-Chi rimanenti, completi di tutti i mobili e le attrezzature, con l'intento dichiarato di convertire almeno alcune delle proprietà al proprio marchio di ristoranti. Tuttavia, alcuni di questi Chichi chiusi non sono stati riproposti come Outback. Alcuni di essi sono stati infine venduti per essere demoliti o utilizzati per ospitare altre attività commerciali. Ancora altri vecchi Chi-Chi, inquietanti, stanno ancora infestando il paesaggio, abbandonato da tempo ma forse ancora pieno dei fantasmi dei festaioli che indossano il sombrero e bevono margarita dei tempi passati.


Per gentile concessione di Dairy Queen

Regole della maggioranza! I clienti sono entusiasti del fatto che la catena di fast food sia "di buona qualità", "non invecchia mai" ed è un "buon rapporto qualità-prezzo". A noi sembra una combinazione vincente! DQ ha persino venduto più di 175 milioni di Blizzard il primo anno in cui le hanno introdotte nel 1985, chi lo sapeva? Per ulteriori informazioni, dai un'occhiata a queste 108 bibite più popolari classificate in base a quanto sono tossiche.


Termini culinari dalla A alla Z

Esempi di termini di cucina comuni

La nostra lista di 101 termini culinari include terminologia di cucina, termini di preparazione del cibo e definizioni di bevande che ogni ristoratore dovrebbe conoscere, da à la carte e au jus a yakitori e zest.

Termini culinari: A-D

UN

Alla carta (agg.) - prodotti a prezzo separato da un menu, non come parte di un pasto fisso.
Al dente (agg.) - cotto in modo che sia ancora duro quando viene morso, spesso riferendosi alla pasta
Alla greca (agg.) - servito in stile greco di cucina, con olio d'oliva, succo di limone e diversi condimenti, spesso riferendosi alle verdure
Un punto (agg.) - cuocere fino al grado di cottura ideale, spesso riferendosi alla carne come mediamente cotta
Acidulazione (n.) - il processo di fare qualcosa di acido o acido con succo di limone o lime
aerare (v.) - il processo in cui gli ingredienti secchi passano attraverso un setaccio e l'aria viene fatta circolare, modificando la composizione del materiale, spesso riferendosi alla farina
Aspic (n.) - un piatto in cui gli ingredienti vengono inseriti in una gelatina ottenuta da un brodo di carne o consommé
gratinato (agg.) - cosparso di pangrattato e formaggio, o entrambi, e rosolato

Au jus (agg.) - con i propri succhi di cottura, spesso riferiti a bistecche o altra carne
Au poivre (agg.) - ricoperti di grani di pepe frantumati e poi cotti, spesso riferendosi alla bistecca
Al secondo (agg.) - il descrittore per un liquido che è stato ridotto fino a quando non è quasi asciutto, un processo spesso utilizzato nella preparazione delle salse

B

Bagnomaria (n.) - un recipiente contenente acqua calda in cui viene posta una pentola per la cottura lenta, altrimenti nota come "bagnomaria" o "doppia caldaia"
Bardatura (v.) - ricoprire una carne con uno strato di grasso, come la pancetta, prima della cottura, mantenendo efficacemente l'umidità della carne durante la cottura per evitare la cottura eccessiva
Baste (v.) - versare succhi o grasso fuso sulla carne o altri alimenti durante la cottura per mantenerli umidi
Beurre bianco (n.) - una salsa a base di burro, cipolle e aceto, solitamente servita con piatti a base di pesce
Biscotto (n.) - una zuppa densa e cremosa, con una base di brodo colato (vedi coulis) di crostacei o selvaggina
sbiancamento (v.) - tuffare in acqua bollente, togliere un attimo, e poi tuffare in acqua ghiacciata per fermare il processo di cottura, solitamente riferito a verdura o frutta
brasato (v.) - un metodo di cottura combinata che prima scotta il cibo ad alta temperatura, poi lo rifinisce in una pentola coperta a bassa temperatura mentre si siede in una certa quantità di liquido
salamoia (v.) - il processo di ammollo della carne in una salamoia, o in acqua molto salata, prima della cottura, simile alla marinatura

C

chiffonade (n.) - verdure ed erbe sminuzzate o tagliate finemente, solitamente usate come guarnizione per zuppe
Concasse (n.) - per tritare grossolanamente cibi crudi o cotti sbucciandoli, seminandoli e tritandoli per renderli pronti per essere serviti o abbinati ad altri ingredienti, solitamente riferiti ai pomodori
Consumé (n.) - un tipo di zuppa chiara a base di brodo riccamente aromatizzato che è stato chiarificato, un processo di utilizzo degli albumi per rimuovere il grasso
Confit (n.) - carne cotta lentamente nel proprio grasso, di solito riferita all'anatra
carotaggio (v.) - rimuovere la parte centrale di alcuni frutti, che contengono semi e materiale più duro che di solito non si mangia
Coulis (n.) - una salsa densa a base di purea di frutta o verdura, usata come base o guarnizione
Crocchetta (n.) - un involtino tondo di carne macinata, pesce o verdura, ricoperto di uovo e pangrattato

D

Sfumare (v.) - per rimuovere e sciogliere i residui di cibo rosolati, o "glassa", da una padella per insaporire salse, zuppe e sughi
Sgrassare (v.) - per rimuovere il grasso dalla superficie di un liquido caldo come una salsa, una zuppa o uno stufato, noto anche come sgrassaggio o taglio del grasso

Dragaggio (v.) - per rivestire cibi bagnati o umidi con un ingrediente secco prima della cottura per fornire un rivestimento uniforme
Vestire (v.) - mettere olio, aceto, sale o altri condimenti su un'insalata o altro cibo

Termini culinari: E-H

E

Effiler (n.) - togliere lo spago a un fagiolino o affettare sottilmente le mandorle
Eminatore (n.) - affettare sottilmente, come a julienne, ma non così lungo
Escabeche (n.) - un piatto composto da pesce marinato per circa un giorno in una salsa di olio d'oliva, aceto, erbe aromatiche, verdure e spezie, quindi lessato o fritto e lasciato raffreddare

F

Filetto (n.) - un pezzo di carne, pollame o pesce disossato la versione francese, scritto come "filet", viene utilizzato anche quando si fa riferimento a un taglio di manzo disossato, come il filet mignon
Flamba (v.) - il processo di aggiunta di alcol come brandy, cognac o rum in una padella calda per creare uno scoppio di fiamme
francese (v.) - il processo di rimozione di tutto il grasso, la carne e la cartilagine dalle costole su un arrosto, tagliando tra le ossa con un coltello da cucina affilato, spesso riferendosi a costolette di agnello, manzo o maiale

G

Galantina (n.) - un piatto polacco di carne ripiena disossata che viene affogata in brodo di gelatina, pressata e servita fredda con gelatina o gelatina
Galette (n.) - torte piatte e rotonde di pasta frolla, spesso condite con frutta o un alimento preparato servito a forma di torta piatta rotonda, come "quota galette di patate"
Gazpacho (n.) - un piatto spagnolo di zuppa fredda e cruda, che in genere contiene pomodori, cetrioli, cipolle, aglio, olio e aceto

H

Harissa (n.) - una pasta di peperoncino piccante e aromatica composta da una varietà di peperoncino e spezie, spesso utilizzata nella cucina nordafricana e mediorientale


Guarda il video: ABBIAMO MANGIATO NEL PEGGIOR RISTORANTE DI ROMA! ASSURDO!