Nuove ricette

10 migliori ristoranti di hotel in America

10 migliori ristoranti di hotel in America


Anni fa, i ristoranti degli hotel erano considerati l'ultima risorsa per molti viaggiatori. Oggi sono destinazioni in sé. L'aspettativa di un pasto insipido e mediocre è stata bandita; la ristorazione in hotel è ora a un livello superiore, con nomi come José Andrés, Guy Savoy e Daniel Boulud che guidano la scena.

10 migliori hotel ristoranti in America (diapositiva)

La nostra lista dei 10 migliori ristoranti di hotel in America è tratta dalla nostra terza classifica annuale di I 101 migliori ristoranti di hotel in tutto il mondo. Per costruire tale elenco, abbiamo preso in considerazione i vincitori e i nominati dalla nostra lista 2013 dei migliori ristoranti di hotel; consultato la Guida Michelin e altre fonti attendibili per ulteriori consigli; e ha richiamato i ristoranti degli hotel dai nostri elenchi annuali di I 101 migliori ristoranti in Asia, I 101 migliori ristoranti in Europa, e I 101 migliori ristoranti dell'America Latina e dei Caraibi.

C'erano alcune regole che abbiamo stabilito per restringere i nostri candidati: L'hotel doveva avere almeno 15 camere (così caratteristici, bed-and-breakfast a conduzione familiare e ristoranti famosi che hanno alcune camere per la comodità di gli ospiti sono stati eliminati). Inoltre, sono stati esclusi anche i ristoranti di rilievo situati a pochi passi dagli hotel, anche se di proprietà della stessa; dovevano essere sotto lo stesso tetto e la stessa proprietà.

Las Vegas guida il nostro elenco, con tre voci, ma qui ci sono ristoranti di hotel da tutto il paese, da Aubergine a L'Auberge a Carmel, in California, a Jean Georges al Trump International Hotel & Tower di New York City. Ecco, quindi, i migliori ristoranti d'albergo d'America.

#10 NoMad al The NoMad (New York City)

Il NoMad dello chef Daniel Humm è diventato rapidamente una popolare destinazione culinaria di New York dopo l'apertura all'inizio del 2012, con diversi bar e sale da pranzo, ognuno con arredi e menu distinti. Prendendo ispirazione dai classici cortili europei, il tetto a piramide in vetro dell'Atrium inonda la sala da pranzo di luce solare durante il giorno e al chiaro di luna di notte, mentre cocktail e snack personalizzati sono serviti al bar della Biblioteca. Il Salotto più intimo, che ricorda un salotto vittoriano con le sue sedie in legno scuro e velluto bordate d'oro, ha un focolare aperto da cui emergono pane fresco. Humm è uno dei migliori chef di Manhattan, come dimostra al suo Eleven Madison Park con tre stelle Michelin. Le voci del menu del NoMad sono giocose ma eleganti, con piatti come maialino da latte con indivia rossa confit, dente di leone e datteri; zucca di ghianda con senape e budino di pane; e burro di aragosta in camicia con aglio nero, zucca e mirtilli rossi.

#9 CityZen al Mandarin Oriental (Washington, D.C.)

Un ristorante vincitore del Five-Diamond AAA Award sia nel 2008 che nel 2009, CittàZen nel Mandarin Oriental Hotel è il posto dove vedere ed essere visti a Washington Sia seduti con vista sulla cucina a vista, sia accanto alle finestre dal pavimento al soffitto vestite con tessuti ricchi e caldi, i commensali ammireranno il James Beard Award- il talento dello chef vincente Eric Ziebold mentre serve cucina americana moderna con un tocco sofisticato e creativo. Falafel di ceci verdi con taccole e aïoli alla curcuma; consommé freddo di aragosta del Maine con torta di granchio del Maryland, pomodori rossi, peperoni dolci e basilico pistou; e il manzo del Midwest scottato in padella con pomodoro Penn Farms cotto a fuoco lento, finocchio rasato e salsa choron sono tra le sue specialità senza fronzoli.