Nuove ricette

Morta a 91 anni la pioniera del vino californiana Margrit Mondavi

Morta a 91 anni la pioniera del vino californiana Margrit Mondavi


Margrit Mondavi è stata la direttrice degli affari culturali della Robert Mondavi Winery

La filantropo e pioniera della cultura del vino della Napa Valley Margrit Mondavi è morta questa settimana all'età di 91 anni.

La filantropa, artista e pioniera della moderna cultura vinicola californiana Margrit Mondavi è morta questa settimana all'età di 91 anni.

Margrit Mondavi era la vedova dell'enologo della Napa Valley Robert Mondavi e il vicepresidente degli affari culturali della Robert Mondavi Winery. Al fine di riunire i suoi interessi nel cibo, nell'arte e nel vino, Margrit Mondavi ha iniziato a sviluppare programmi culturali e di arte culinaria che ora sono i segni distintivi della cultura del vino della Napa Valley.

"Ho avuto un sogno di mostrare il vino con l'arte, la musica e il cibo", ha detto. “Abbiamo iniziato modestamente, con una mostra d'arte domenicale sotto i portici, accompagnata da vino e cibo”.

Ha fondato un festival musicale estivo e una serie di concerti invernali che ha portato alcuni dei più grandi musicisti del mondo nella Napa Valley a beneficio di organizzazioni musicali locali come la Napa Valley Symphony e la Napa Valley Opera.

Oltre ai suoi sforzi per promuovere la musica e l'arte, Margrit Mondavi ha anche introdotto una serie di corsi di cucina e serie culinarie presso la cantina. Ha portato chef di fama mondiale a cucinare in California, e molti di loro se ne sono andati con un ritrovato rispetto per i vini californiani.

Nel 2003 Margrit Mondavi ha pubblicato un libro di cucina intitolato Annie e Margrit: ricette e storie dalla cucina di Robert Mondavi con sua figlia, Annie Roberts, che all'epoca era l'executive chef della cantina.

Margrit e Robert Mondavi si sono sposati dal 1980 fino alla sua morte nel 2008. Margrit Mondavi è rimasta una forza attiva nell'arte e nella cultura del vino della Napa Valley fino alla sua morte questa settimana dopo una battaglia contro il cancro allo stomaco.


La California Wine Pioneer Margrit Mondavi muore a 91 anni - Ricette

Oakville, CA - 2 settembre 2016 - Margrit Mondavi di Napa Valley, vedova di Robert G. Mondavi e pioniere dell'industria vinicola californiana moderna che porta arte e cultura al settore, è morta oggi. Aveva 91 anni.

Margrit Biever Mondavi è stata vicepresidente degli affari culturali presso l'azienda vinicola Robert Mondavi. Donna pioniera della moderna industria vinicola californiana, è entrata a far parte dell'azienda vinicola nel 1967, perseguendo un interesse per tutta la vita nell'unire il vino con le belle arti, la musica e l'arte culinaria. Sotto la sua direzione, Robert Mondavi Winery ha sviluppato programmi di arte culturale e culinaria originali che sono ora punti di riferimento per il mondo del vino. Con il supporto entusiasta del suo defunto marito, Robert G. Mondavi, ha creato uno spettacolo per pittori, scultori, fotografi, musicisti jazz e classici e i grandi chef e produttori di vino del mondo.

Quando ha iniziato a lavorare alla Robert Mondavi Winery, c'erano pochissimi visitatori che frequentavano la Napa Valley. "Ho avuto un sogno di mostrare il vino con l'arte, la musica e il cibo", ha detto Margrit, che era un'artista che lavorava. &ldquoAbbiamo iniziato modestamente, con una mostra d'arte domenicale sotto gli archi, accompagnata da vino e cibo.&rdquo Gradualmente, il programma di belle arti si è evoluto fino alla statura che detiene oggi, dove Margrit ha incoraggiato artisti sconosciuti di talento e ha sostenuto quelli affermati come Richard Diebenkorn, Wayne Thiebaud e Nathan Oliveira.

Ha fondato il famoso Summer Music Festival della cantina nel 1969 come beneficio per la Napa Valley Symphony. Questa serie di concerti ha ospitato alcuni degli artisti jazz, R&B e pop più famosi al mondo. Gli headliner hanno incluso Ella Fitzgerald, Harry Belafonte e Tony Bennett. "Sono molto orgoglioso di aver contribuito al successo della Napa Valley Symphony attraverso la nostra donazione annuale", ha affermato Margrit. &ldquoOra questa bellissima valle ha una bellissima sinfonia.&rdquo

Nel 1984 è stato creato il Festival of Winter Classical Concert Series, con il ricavato a beneficio di organizzazioni musicali locali come la Napa Valley Opera. Insieme a Veronica di Rosa, Margrit e un piccolo gruppo di altri appassionati d'arte della Napa Valley hanno formato un consiglio di amministrazione per ricostruire l'originale teatro dell'opera del XIX secolo nella città di Napa. Ha organizzato eventi di raccolta fondi, comprese aste d'arte, per mantenere in vita il teatro dell'opera. Nel 1998, l'opera ha raccolto fondi significativi per il restauro come parte di una sovvenzione sfida da Margrit e Robert Mondavi, il teatro dell'opera ristrutturato aperto nell'ottobre 2002.

Dopo dieci anni in cantina, Margrit ha introdotto un programma di corsi di cucina per sviluppare l'apprezzamento degli ospiti per l'ottimo cibo abbinato al buon vino. Ha introdotto i programmi Great Chefs of France e Great Chefs of America e serie culinarie rispettate a livello internazionale che ora sono conosciute semplicemente come Great Chefs presso la Robert Mondavi Winery. "Come la pittura e la musica, il vino e il cibo parlano al cuore", ha detto Margrit. &ldquoOnorando il mondo dei sensi, della memoria e delle emozioni, i riti della tavola esprimono la nostra umanità.&rdquo Il rispetto per i vini californiani che è scaturito da questo programma, soprattutto tra chef europei come Paul Bocuse e Jean Troisgros, ha dato a Margrit un grande senso di orgoglio.

Nel maggio 2003, Margrit e sua figlia Annie Roberts, allora executive chef della Robert Mondavi Winery, hanno pubblicato una raccolta delle loro ricette e storie intitolata Annie and Margrit: Recipes and Stories from the Robert Mondavi Kitchen (Ten Speed ​​Press) per ottenere recensioni entusiastiche. All'inizio del 2004, il team madre-figlia ha portato a casa il premio Gourmand World Cookbook Awards del 2003 "Best in the World" nella categoria "Best Easy Recipes Book". Nel 2012, Margit ha pubblicato il suo libro di memorie, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Sketchbook&rdquo e il seguito incentrato sulle sue esperienze enogastronomiche preferite, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Vignettes&rdquo nel 2015.

Sposata con Robert Mondavi dal 1980 fino alla sua scomparsa nel 2008, Margrit ha viaggiato con lui in tutto il mondo. Sostenendo la filosofia della famiglia secondo cui tutte le arti contribuiscono a una migliore qualità della vita, la coppia ha lavorato insieme come patroni fondatori di Copia: The American Center for Wine, Food and the Arts. Margrit ha svolto un ruolo chiave nel garantire la posizione nel centro di Napa per il centro, inaugurato nel novembre 2001, innescando la vita artistica della città. Sempre nel 2001, lei e Robert hanno fatto un sostanzioso dono personale all'Università della California a Davis per fondare il Robert Mondavi Institute for Wine and Food Science e per lanciare il Robert and Margrit Mondavi Center for the Performing Arts, aperto nell'ottobre 2002. Inoltre, la coppia ha sostenuto la Oxbow School, una nuova scuola d'arte a Napa che concede borse di studio e fornisce istruzione per studenti d'arte nel loro primo anno di scuola superiore.

Margrit è rimasta un'attiva ambasciatrice per l'azienda vinicola e la cultura della Napa Valley fino alla sua morte.

Margrit Mondavi lascia tre figli, Philip Biever, Annie Roberts e Phoebe Holbrook, sei nipoti: Andrew Biever, Celeste Biever, Quinn Roberts, Nathan Roberts, Sasha Holbrook e Philip Holbrook e tre pronipoti Maeve Roberts, Gemma Roberts e Landon Roberts. Al posto dei fiori, la famiglia suggerisce donazioni a The Oxbow School, 530 Third Street, Napa, California 94558 o all'American Cancer Society, 860 Napa Valley Corporate Way, Suite E, Napa, California 94558.


La California Wine Pioneer Margrit Mondavi muore a 91 anni - Ricette

Oakville, CA - 2 settembre 2016 - Margrit Mondavi di Napa Valley, vedova di Robert G. Mondavi e pioniere dell'industria vinicola californiana moderna che porta arte e cultura al settore, è morta oggi. Aveva 91 anni.

Margrit Biever Mondavi è stata vicepresidente degli affari culturali presso l'azienda vinicola Robert Mondavi. Una donna pioniera della moderna industria vinicola californiana, è entrata a far parte della cantina nel 1967, perseguendo un interesse per tutta la vita nell'unire il vino con le belle arti, la musica e l'arte culinaria. Sotto la sua direzione, Robert Mondavi Winery ha sviluppato programmi di arte culturale e culinaria originali che sono ora punti di riferimento per il mondo del vino. Con il supporto entusiasta del suo defunto marito, Robert G. Mondavi, ha creato uno spettacolo per pittori, scultori, fotografi, musicisti jazz e classici e i grandi chef e produttori di vino del mondo.

Quando ha iniziato a lavorare alla Robert Mondavi Winery, c'erano pochissimi visitatori che frequentavano la Napa Valley. "Ho avuto un sogno di mostrare il vino con l'arte, la musica e il cibo", ha detto Margrit, che era un'artista che lavorava. &ldquoAbbiamo iniziato modestamente, con una mostra d'arte domenicale sotto gli archi, accompagnata da vino e cibo.&rdquo Gradualmente, il programma di belle arti si è evoluto fino alla statura che detiene oggi, dove Margrit ha incoraggiato artisti sconosciuti di talento e ha sostenuto quelli affermati come Richard Diebenkorn, Wayne Thiebaud e Nathan Oliveira.

Ha fondato il famoso Summer Music Festival della cantina nel 1969 come beneficio per la Napa Valley Symphony. Questa serie di concerti ha ospitato alcuni degli artisti jazz, R&B e pop più famosi al mondo. Gli headliner hanno incluso Ella Fitzgerald, Harry Belafonte e Tony Bennett. "Sono molto orgoglioso di aver contribuito al successo della Napa Valley Symphony attraverso la nostra donazione annuale", ha affermato Margrit. &ldquoOra questa bellissima valle ha una bellissima sinfonia.&rdquo

Nel 1984 è stato creato il Festival of Winter Classical Concert Series, con il ricavato a beneficio di organizzazioni musicali locali come la Napa Valley Opera. Insieme a Veronica di Rosa, Margrit e un piccolo gruppo di altri appassionati d'arte della Napa Valley hanno formato un consiglio di amministrazione per ricostruire l'originale teatro dell'opera del XIX secolo nella città di Napa. Ha organizzato eventi di raccolta fondi, comprese aste d'arte, per mantenere in vita il teatro dell'opera. Nel 1998, l'opera ha raccolto fondi significativi per il restauro come parte di una sovvenzione sfida da Margrit e Robert Mondavi, il teatro dell'opera ristrutturato aperto nell'ottobre 2002.

Dopo dieci anni in cantina, Margrit ha introdotto un programma di corsi di cucina per sviluppare l'apprezzamento degli ospiti per l'ottimo cibo abbinato al buon vino. Ha introdotto i programmi Great Chefs of France e Great Chefs of America e serie culinarie rispettate a livello internazionale che ora sono conosciute semplicemente come Great Chefs presso la Robert Mondavi Winery. "Come la pittura e la musica, il vino e il cibo parlano al cuore", ha detto Margrit. &ldquoOnorando il mondo dei sensi, della memoria e delle emozioni, i riti della tavola esprimono la nostra umanità.&rdquo Il rispetto per i vini californiani che è scaturito da questo programma, soprattutto tra chef europei come Paul Bocuse e Jean Troisgros, ha dato a Margrit un grande senso di orgoglio.

Nel maggio 2003, Margrit e sua figlia Annie Roberts, allora executive chef della Robert Mondavi Winery, hanno pubblicato una raccolta delle loro ricette e storie intitolata Annie and Margrit: Recipes and Stories from the Robert Mondavi Kitchen (Ten Speed ​​Press) per ottenere recensioni entusiastiche. All'inizio del 2004, il team madre-figlia ha portato a casa la distinzione "Best in the World" dei Gourmand World Cookbook Awards 2003 nella categoria "Best Easy Recipes Book". Nel 2012, Margit ha pubblicato il suo libro di memorie, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Sketchbook&rdquo e il seguito incentrato sulle sue esperienze enogastronomiche preferite, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Vignettes&rdquo nel 2015.

Sposata con Robert Mondavi dal 1980 fino alla sua scomparsa nel 2008, Margrit ha viaggiato con lui in tutto il mondo. Sostenendo la filosofia della famiglia secondo cui tutte le arti contribuiscono a una migliore qualità della vita, la coppia ha lavorato insieme come patroni fondatori di Copia: The American Center for Wine, Food and the Arts. Margrit ha svolto un ruolo chiave nel garantire la posizione nel centro di Napa per il centro, inaugurato nel novembre 2001, innescando la vita artistica della città. Sempre nel 2001, lei e Robert hanno fatto un sostanzioso dono personale all'Università della California a Davis per fondare il Robert Mondavi Institute for Wine and Food Science e per lanciare il Robert and Margrit Mondavi Center for the Performing Arts, aperto nell'ottobre 2002. Inoltre, la coppia ha sostenuto la Oxbow School, una nuova scuola d'arte a Napa che concede borse di studio e fornisce istruzione per studenti d'arte nel loro primo anno di scuola superiore.

Margrit è rimasta un'attiva ambasciatrice per l'azienda vinicola e la cultura della Napa Valley fino alla sua morte.

Margrit Mondavi lascia tre figli, Philip Biever, Annie Roberts e Phoebe Holbrook, sei nipoti: Andrew Biever, Celeste Biever, Quinn Roberts, Nathan Roberts, Sasha Holbrook e Philip Holbrook e tre pronipoti Maeve Roberts, Gemma Roberts e Landon Roberts. Al posto dei fiori, la famiglia suggerisce donazioni a The Oxbow School, 530 Third Street, Napa, California 94558 o all'American Cancer Society, 860 Napa Valley Corporate Way, Suite E, Napa, California 94558.


La California Wine Pioneer Margrit Mondavi muore a 91 anni - Ricette

Oakville, CA - 2 settembre 2016 - Margrit Mondavi di Napa Valley, vedova di Robert G. Mondavi e pioniere dell'industria vinicola californiana moderna che porta arte e cultura al settore, è morta oggi. Aveva 91 anni.

Margrit Biever Mondavi è stata vicepresidente degli affari culturali presso l'azienda vinicola Robert Mondavi. Una donna pioniera della moderna industria vinicola californiana, è entrata a far parte della cantina nel 1967, perseguendo un interesse per tutta la vita nell'unire il vino con le belle arti, la musica e l'arte culinaria. Sotto la sua direzione, Robert Mondavi Winery ha sviluppato programmi di arte culturale e culinaria originali che sono ora punti di riferimento per il mondo del vino. Con il supporto entusiasta del suo defunto marito, Robert G. Mondavi, ha creato uno spettacolo per pittori, scultori, fotografi, musicisti jazz e classici e i grandi chef e produttori di vino del mondo.

Quando ha iniziato a lavorare alla Robert Mondavi Winery, c'erano pochissimi visitatori che frequentavano la Napa Valley. "Ho avuto un sogno di mostrare il vino con l'arte, la musica e il cibo", ha detto Margrit, che era un'artista che lavorava. &ldquoAbbiamo iniziato modestamente, con una mostra d'arte domenicale sotto gli archi, accompagnata da vino e cibo.&rdquo Gradualmente, il programma di belle arti si è evoluto fino alla statura che detiene oggi, dove Margrit ha incoraggiato artisti sconosciuti di talento e ha sostenuto quelli affermati come Richard Diebenkorn, Wayne Thiebaud e Nathan Oliveira.

Ha fondato il famoso Summer Music Festival della cantina nel 1969 come beneficio per la Napa Valley Symphony. Questa serie di concerti ha ospitato alcuni degli artisti jazz, R&B e pop più famosi al mondo. Gli headliner hanno incluso Ella Fitzgerald, Harry Belafonte e Tony Bennett. "Sono molto orgoglioso di aver contribuito al successo della Napa Valley Symphony attraverso la nostra donazione annuale", ha affermato Margrit. &ldquoOra questa bellissima valle ha una bellissima sinfonia.&rdquo

Nel 1984 è stato creato il Festival of Winter Classical Concert Series, con il ricavato a beneficio di organizzazioni musicali locali come la Napa Valley Opera. Insieme a Veronica di Rosa, Margrit e un piccolo gruppo di altri appassionati d'arte della Napa Valley hanno formato un consiglio di amministrazione per ricostruire l'originale teatro dell'opera del XIX secolo nella città di Napa. Ha organizzato eventi di raccolta fondi, comprese aste d'arte, per mantenere in vita il teatro dell'opera. Nel 1998, l'opera ha raccolto fondi significativi per il restauro come parte di una sovvenzione sfida da Margrit e Robert Mondavi, il teatro dell'opera ristrutturato aperto nell'ottobre 2002.

Dopo dieci anni in cantina, Margrit ha introdotto un programma di corsi di cucina per sviluppare l'apprezzamento degli ospiti per l'ottimo cibo abbinato al buon vino. Ha introdotto i programmi Great Chefs of France e Great Chefs of America e serie culinarie rispettate a livello internazionale che ora sono conosciute semplicemente come Great Chefs presso la Robert Mondavi Winery. "Come la pittura e la musica, il vino e il cibo parlano al cuore", ha detto Margrit. &ldquoOnorando il mondo dei sensi, della memoria e delle emozioni, i riti della tavola esprimono la nostra umanità.&rdquo Il rispetto per i vini californiani che è scaturito da questo programma, soprattutto tra chef europei come Paul Bocuse e Jean Troisgros, ha dato a Margrit un grande senso di orgoglio.

Nel maggio 2003, Margrit e sua figlia Annie Roberts, allora executive chef della Robert Mondavi Winery, hanno pubblicato una raccolta delle loro ricette e storie intitolata Annie and Margrit: Recipes and Stories from the Robert Mondavi Kitchen (Ten Speed ​​Press) per ottenere recensioni entusiastiche. All'inizio del 2004, il team madre-figlia ha portato a casa il premio Gourmand World Cookbook Awards del 2003 "Best in the World" nella categoria "Best Easy Recipes Book". Nel 2012, Margit ha pubblicato il suo libro di memorie, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Sketchbook&rdquo e il seguito incentrato sulle sue esperienze enogastronomiche preferite, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Vignettes&rdquo nel 2015.

Sposata con Robert Mondavi dal 1980 fino alla sua scomparsa nel 2008, Margrit ha viaggiato con lui in tutto il mondo. Sostenendo la filosofia della famiglia secondo cui tutte le arti contribuiscono a una migliore qualità della vita, la coppia ha lavorato insieme come patroni fondatori di Copia: The American Center for Wine, Food and the Arts. Margrit ha svolto un ruolo chiave nel garantire la posizione nel centro di Napa per il centro, inaugurato nel novembre 2001, innescando la vita artistica della città. Sempre nel 2001, lei e Robert hanno fatto un dono personale sostanziale all'Università della California a Davis per fondare il Robert Mondavi Institute for Wine and Food Science e per lanciare il Robert and Margrit Mondavi Center for the Performing Arts, aperto nell'ottobre 2002. Inoltre, la coppia ha sostenuto la Oxbow School, una nuova scuola d'arte a Napa che concede borse di studio e fornisce istruzione per studenti d'arte nel loro primo anno di scuola superiore.

Margrit è rimasta un'attiva ambasciatrice per l'azienda vinicola e la cultura della Napa Valley fino alla sua morte.

Margrit Mondavi lascia tre figli, Philip Biever, Annie Roberts e Phoebe Holbrook, sei nipoti: Andrew Biever, Celeste Biever, Quinn Roberts, Nathan Roberts, Sasha Holbrook e Philip Holbrook e tre pronipoti Maeve Roberts, Gemma Roberts e Landon Roberts. Al posto dei fiori, la famiglia suggerisce donazioni a The Oxbow School, 530 Third Street, Napa, California 94558 o all'American Cancer Society, 860 Napa Valley Corporate Way, Suite E, Napa, California 94558.


La California Wine Pioneer Margrit Mondavi muore a 91 anni - Ricette

Oakville, CA &ndash 2 settembre 2016 &ndash Margrit Mondavi di Napa Valley, vedova di Robert G. Mondavi e pioniere della moderna industria vinicola californiana portando arte e cultura al settore, è morta oggi. Aveva 91 anni.

Margrit Biever Mondavi è stata vicepresidente degli affari culturali presso l'azienda vinicola Robert Mondavi. Una donna pioniera della moderna industria vinicola californiana, è entrata a far parte della cantina nel 1967, perseguendo un interesse per tutta la vita nell'unire il vino con le belle arti, la musica e l'arte culinaria. Sotto la sua direzione, Robert Mondavi Winery ha sviluppato programmi di arte culturale e culinaria originali che sono ora punti di riferimento per il mondo del vino. Con il supporto entusiasta del suo defunto marito, Robert G. Mondavi, ha creato uno spettacolo per pittori, scultori, fotografi, musicisti jazz e classici e i grandi chef e produttori di vino del mondo.

Quando ha iniziato a lavorare alla Robert Mondavi Winery, c'erano pochissimi visitatori che frequentavano la Napa Valley. "Ho avuto un sogno di mostrare il vino con l'arte, la musica e il cibo", ha detto Margrit, che era un'artista che lavorava. &ldquoAbbiamo iniziato modestamente, con una mostra d'arte domenicale sotto gli archi, accompagnata da vino e cibo.&rdquo Gradualmente, il programma di belle arti si è evoluto fino alla statura che detiene oggi, dove Margrit ha incoraggiato artisti sconosciuti di talento e ha sostenuto quelli affermati come Richard Diebenkorn, Wayne Thiebaud e Nathan Oliveira.

Ha fondato il famoso Summer Music Festival della cantina nel 1969 come beneficio per la Napa Valley Symphony. Questa serie di concerti ha ospitato alcuni degli artisti jazz, R&B e pop più famosi al mondo. Gli headliner hanno incluso Ella Fitzgerald, Harry Belafonte e Tony Bennett. "Sono molto orgoglioso di aver contribuito al successo della Napa Valley Symphony attraverso la nostra donazione annuale", ha affermato Margrit. &ldquoOra questa bellissima valle ha una bellissima sinfonia.&rdquo

Nel 1984 è stato creato il Festival of Winter Classical Concert Series, con i proventi a favore di organizzazioni musicali locali come la Napa Valley Opera. Insieme a Veronica di Rosa, Margrit e un piccolo gruppo di altri appassionati d'arte della Napa Valley hanno formato un consiglio di amministrazione per ricostruire l'originale teatro dell'opera del XIX secolo nella città di Napa. Ha organizzato eventi di raccolta fondi, comprese aste d'arte, per mantenere in vita il teatro dell'opera. Nel 1998, l'opera ha raccolto fondi significativi per il restauro come parte di una sovvenzione sfida da Margrit e Robert Mondavi, il teatro dell'opera ristrutturato aperto nell'ottobre 2002.

Dopo dieci anni in cantina, Margrit ha introdotto un programma di corsi di cucina per sviluppare l'apprezzamento degli ospiti per l'ottimo cibo abbinato al buon vino. Ha introdotto i programmi Great Chefs of France e Great Chefs of America e serie culinarie rispettate a livello internazionale che ora sono conosciute semplicemente come Great Chefs presso la Robert Mondavi Winery. "Come la pittura e la musica, il vino e il cibo parlano al cuore", ha detto Margrit. &ldquoOnorando il mondo dei sensi, della memoria e delle emozioni, i riti della tavola esprimono la nostra umanità.&rdquo Il rispetto per i vini californiani che è scaturito da questo programma, soprattutto tra chef europei come Paul Bocuse e Jean Troisgros, ha dato a Margrit un grande senso di orgoglio.

Nel maggio 2003, Margrit e sua figlia Annie Roberts, allora executive chef della Robert Mondavi Winery, hanno pubblicato una raccolta delle loro ricette e storie intitolata Annie and Margrit: Recipes and Stories from the Robert Mondavi Kitchen (Ten Speed ​​Press) per ottenere recensioni entusiastiche. All'inizio del 2004, il team madre-figlia ha portato a casa il premio Gourmand World Cookbook Awards del 2003 "Best in the World" nella categoria "Best Easy Recipes Book". Nel 2012, Margit ha pubblicato il suo libro di memorie, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Sketchbook&rdquo e il seguito incentrato sulle sue esperienze enogastronomiche preferite, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Vignettes&rdquo nel 2015.

Sposata con Robert Mondavi dal 1980 fino alla sua scomparsa nel 2008, Margrit ha viaggiato con lui in tutto il mondo. Sostenendo la filosofia della famiglia secondo cui tutte le arti contribuiscono a una migliore qualità della vita, la coppia ha lavorato insieme come patroni fondatori di Copia: The American Center for Wine, Food and the Arts. Margrit ha svolto un ruolo chiave nel garantire la posizione nel centro di Napa per il centro, inaugurato nel novembre 2001, innescando la vita artistica della città. Sempre nel 2001, lei e Robert hanno fatto un dono personale sostanziale all'Università della California a Davis per fondare il Robert Mondavi Institute for Wine and Food Science e per lanciare il Robert and Margrit Mondavi Center for the Performing Arts, aperto nell'ottobre 2002. Inoltre, la coppia ha sostenuto la Oxbow School, una nuova scuola d'arte a Napa che concede borse di studio e fornisce istruzione per studenti d'arte nel loro primo anno di scuola superiore.

Margrit è rimasta un'attiva ambasciatrice per l'azienda vinicola e la cultura della Napa Valley fino alla sua morte.

Margrit Mondavi lascia tre figli, Philip Biever, Annie Roberts e Phoebe Holbrook, sei nipoti: Andrew Biever, Celeste Biever, Quinn Roberts, Nathan Roberts, Sasha Holbrook e Philip Holbrook e tre pronipoti Maeve Roberts, Gemma Roberts e Landon Roberts. Al posto dei fiori, la famiglia suggerisce donazioni a The Oxbow School, 530 Third Street, Napa, California 94558 o all'American Cancer Society, 860 Napa Valley Corporate Way, Suite E, Napa, California 94558.


La California Wine Pioneer Margrit Mondavi muore a 91 anni - Ricette

Oakville, CA &ndash 2 settembre 2016 &ndash Margrit Mondavi di Napa Valley, vedova di Robert G. Mondavi e pioniere della moderna industria vinicola californiana portando arte e cultura al settore, è morta oggi. Aveva 91 anni.

Margrit Biever Mondavi è stata vicepresidente degli affari culturali presso l'azienda vinicola Robert Mondavi. Donna pioniera della moderna industria vinicola californiana, è entrata a far parte dell'azienda vinicola nel 1967, perseguendo un interesse per tutta la vita nell'unire il vino con le belle arti, la musica e l'arte culinaria. Sotto la sua direzione, Robert Mondavi Winery ha sviluppato programmi di arte culturale e culinaria originali che sono ora punti di riferimento per il mondo del vino. Con il supporto entusiasta del suo defunto marito, Robert G. Mondavi, ha creato uno spettacolo per pittori, scultori, fotografi, musicisti jazz e classici e i grandi chef e produttori di vino del mondo.

Quando ha iniziato a lavorare alla Robert Mondavi Winery, c'erano pochissimi visitatori che frequentavano la Napa Valley. "Ho avuto un sogno di mostrare il vino con l'arte, la musica e il cibo", ha detto Margrit, che era un'artista che lavorava. &ldquoAbbiamo iniziato modestamente, con una mostra d'arte domenicale sotto gli archi, accompagnata da vino e cibo.&rdquo Gradualmente, il programma di belle arti si è evoluto fino alla statura che detiene oggi, dove Margrit ha incoraggiato artisti sconosciuti di talento e ha sostenuto quelli affermati come Richard Diebenkorn, Wayne Thiebaud e Nathan Oliveira.

Ha fondato il famoso Summer Music Festival della cantina nel 1969 come beneficio per la Napa Valley Symphony. Questa serie di concerti ha ospitato alcuni degli artisti jazz, R&B e pop più famosi al mondo. Gli headliner hanno incluso Ella Fitzgerald, Harry Belafonte e Tony Bennett. "Sono molto orgoglioso di aver contribuito al successo della Napa Valley Symphony attraverso la nostra donazione annuale", ha affermato Margrit. &ldquoOra questa bellissima valle ha una bellissima sinfonia.&rdquo

Nel 1984 è stato creato il Festival of Winter Classical Concert Series, con il ricavato a beneficio di organizzazioni musicali locali come la Napa Valley Opera. Insieme a Veronica di Rosa, Margrit e un piccolo gruppo di altri appassionati d'arte della Napa Valley hanno formato un consiglio di amministrazione per ricostruire l'originale teatro dell'opera del XIX secolo nella città di Napa. Ha organizzato eventi di raccolta fondi, comprese aste d'arte, per mantenere in vita il teatro dell'opera. Nel 1998, l'opera ha raccolto fondi significativi per il restauro come parte di una sovvenzione sfida di Margrit e Robert Mondavi, il teatro dell'opera ristrutturato aperto nell'ottobre 2002.

Dopo dieci anni in cantina, Margrit ha introdotto un programma di corsi di cucina per sviluppare l'apprezzamento degli ospiti per l'ottimo cibo abbinato al buon vino. Ha presentato i programmi Great Chefs of France e Great Chefs of America e serie culinarie rispettate a livello internazionale che ora sono conosciute semplicemente come Great Chefs presso la Robert Mondavi Winery. "Come la pittura e la musica, il vino e il cibo parlano al cuore", ha detto Margrit. &ldquoOnorando il mondo dei sensi, della memoria e delle emozioni, i riti della tavola esprimono la nostra umanità.&rdquo Il rispetto per i vini californiani che è scaturito da questo programma, soprattutto tra chef europei come Paul Bocuse e Jean Troisgros, ha dato a Margrit un grande senso di orgoglio.

Nel maggio 2003, Margrit e sua figlia Annie Roberts, allora executive chef della Robert Mondavi Winery, hanno pubblicato una raccolta delle loro ricette e storie intitolata Annie and Margrit: Recipes and Stories from the Robert Mondavi Kitchen (Ten Speed ​​Press) per ottenere recensioni entusiastiche. All'inizio del 2004, il team madre-figlia ha portato a casa la distinzione "Best in the World" dei Gourmand World Cookbook Awards 2003 nella categoria "Best Easy Recipes Book". Nel 2012, Margit ha pubblicato il suo libro di memorie, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Sketchbook&rdquo e il seguito incentrato sulle sue esperienze enogastronomiche preferite, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Vignettes&rdquo nel 2015.

Sposata con Robert Mondavi dal 1980 fino alla sua scomparsa nel 2008, Margrit ha viaggiato con lui in tutto il mondo. Sostenendo la filosofia della famiglia secondo cui tutte le arti contribuiscono a una migliore qualità della vita, la coppia ha lavorato insieme come patroni fondatori di Copia: The American Center for Wine, Food and the Arts. Margrit ha svolto un ruolo chiave nel garantire la posizione nel centro di Napa per il centro, inaugurato nel novembre 2001, innescando la vita artistica della città. Sempre nel 2001, lei e Robert hanno fatto un sostanzioso dono personale all'Università della California a Davis per fondare il Robert Mondavi Institute for Wine and Food Science e per lanciare il Robert and Margrit Mondavi Center for the Performing Arts, aperto nell'ottobre 2002. Inoltre, la coppia ha sostenuto la Oxbow School, una nuova scuola d'arte a Napa che concede borse di studio e fornisce istruzione per studenti d'arte nel loro primo anno di scuola superiore.

Margrit è rimasta un'attiva ambasciatrice per l'azienda vinicola e la cultura della Napa Valley fino alla sua morte.

Margrit Mondavi lascia tre figli, Philip Biever, Annie Roberts e Phoebe Holbrook, sei nipoti: Andrew Biever, Celeste Biever, Quinn Roberts, Nathan Roberts, Sasha Holbrook e Philip Holbrook e tre pronipoti Maeve Roberts, Gemma Roberts e Landon Roberts. Al posto dei fiori, la famiglia suggerisce donazioni a The Oxbow School, 530 Third Street, Napa, California 94558 o all'American Cancer Society, 860 Napa Valley Corporate Way, Suite E, Napa, California 94558.


La California Wine Pioneer Margrit Mondavi muore a 91 anni - Ricette

Oakville, CA &ndash 2 settembre 2016 &ndash Margrit Mondavi di Napa Valley, vedova di Robert G. Mondavi e pioniere della moderna industria vinicola californiana portando arte e cultura al settore, è morta oggi. Aveva 91 anni.

Margrit Biever Mondavi è stata vicepresidente degli affari culturali presso l'azienda vinicola Robert Mondavi. Una donna pioniera della moderna industria vinicola californiana, è entrata a far parte della cantina nel 1967, perseguendo un interesse permanente nell'unire il vino con le belle arti, la musica e l'arte culinaria. Sotto la sua direzione, Robert Mondavi Winery ha sviluppato programmi di arte culturale e culinaria originali che sono ora punti di riferimento per il mondo del vino. Con il supporto entusiasta del suo defunto marito, Robert G. Mondavi, ha creato uno spettacolo per pittori, scultori, fotografi, musicisti jazz e classici e i grandi chef e produttori di vino del mondo.

Quando ha iniziato a lavorare alla Robert Mondavi Winery, c'erano pochissimi visitatori che frequentavano la Napa Valley. "Ho avuto un sogno di mostrare il vino con l'arte, la musica e il cibo", ha detto Margrit, che era un'artista che lavorava. &ldquoWe began modestly, with a Sunday art show under the arches, accompanied by wine and food.&rdquo Gradually, the fine arts program evolved to the stature it holds today, where Margrit encouraged talented unknown artists and supporting established ones such as Richard Diebenkorn, Wayne Thiebaud and Nathan Oliveira.

She founded the winery&rsquos popular Summer Music Festival in 1969 as a benefit for the Napa Valley Symphony. This concert series has hosted some of the world&rsquos most recognized jazz, R&B and pop artists. Headliners have included Ella Fitzgerald, Harry Belafonte and Tony Bennett. &ldquoI am very proud we have contributed to the success of the Napa Valley Symphony through our annual donation,&rdquo said Margrit. &ldquoNow this beautiful valley has a beautiful symphony.&rdquo

In 1984, the Festival of Winter Classical Concert Series was created, with the proceeds benefiting local musical organizations like the Napa Valley Opera. Together with Veronica di Rosa, Margrit and a small group of other dedicated Napa Valley art lovers formed a board of directors to rebuild the original 19th-century opera house in the city of Napa. She organized fundraising events, including art auctions, to keep the opera house alive. In 1998, the opera raised significant funds for the restoration as part of a challenge grant from Margrit and Robert Mondavi the renovated opera house opened in October 2002.

After ten years at the winery, Margrit introduced a program of cooking classes to develop guests&rsquo appreciation of great food paired with fine wine. She introduced the Great Chefs of France and the Great Chefs of America programs&mdashinternationally respected culinary series that are now known simply as Great Chefs at Robert Mondavi Winery. &ldquoLike painting and music, wine and food speak to the heart,&rdquo said Margrit. &ldquoBy honoring the world of the senses, of memory and emotions, the rites of the table express our humanity.&rdquo The respect for California wines that has resulted from this program, especially among European chefs like Paul Bocuse and Jean Troisgros, gave Margrit a great sense of pride.

In May 2003, Margrit and her daughter Annie Roberts, then the Robert Mondavi Winery&rsquos executive chef, released a collection of their recipes and stories called Annie and Margrit: Recipes and Stories from the Robert Mondavi Kitchen (Ten Speed Press) to rave reviews. In early 2004, the mother-daughter team took home the 2003 Gourmand World Cookbook Awards&rsquo &ldquoBest in the World&rdquo distinction in the &ldquoBest Easy Recipes Book&rdquo category. In 2012, Margit released her memoir, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Sketchbook&rdquo and the follow-up centered on her favorite food and wine experiences, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Vignettes&rdquo in 2015.

Married to Robert Mondavi from 1980 until his passing in 2008, Margrit traveled with him around the world. Upholding the family&rsquos philosophy that all the arts contribute to an enhanced quality of life, the couple worked together as founding patrons of Copia: The American Center for Wine, Food and the Arts. Margrit played a key role in securing the downtown Napa location for the center, which opened in November 2001, sparking the artistic life of the city. Also in 2001, she and Robert made a substantial personal gift to the University of California at Davis to establish the Robert Mondavi Institute for Wine and Food Science, and to launch the Robert and Margrit Mondavi Center for the Performing Arts, which opened in October 2002. In addition, the couple supported the Oxbow School, a new art school in Napa that gives grants to and provides instruction for art students in their junior year of high school.

Margrit remained an active ambassador for the winery and Napa Valley culture until her death.

Margrit Mondavi leaves behind three children, Philip Biever, Annie Roberts, and Phoebe Holbrook six grandchildren: Andrew Biever, Celeste Biever, Quinn Roberts, Nathan Roberts, Sasha Holbrook, and Philip Holbrook and three great-grandchildren Maeve Roberts, Gemma Roberts, and Landon Roberts. In lieu of flowers, the family suggests donations to The Oxbow School, 530 Third Street, Napa, California 94558 or the American Cancer Society, 860 Napa Valley Corporate Way, Suite E, Napa, California 94558.


California Wine Pioneer Margrit Mondavi Dies at 91 - Recipes

Oakville, CA &ndash September 2, 2016 &ndash Margrit Mondavi of Napa Valley, widow to Robert G. Mondavi and pioneer of the modern-day California wine industry bringing art and culture to the industry, died today. She was 91.

Margrit Biever Mondavi was Vice President of Cultural Affairs at Robert Mondavi Winery. A pioneering woman of the modern-day California wine industry, she joined the winery in 1967, pursuing a life-long interest in uniting wine with fine arts, music and culinary artistry. Under her direction, Robert Mondavi Winery developed original cultural and culinary arts programs that are now benchmarks for the wine world. With the enthusiastic support of her late husband, Robert G. Mondavi, she created a showplace for painters, sculptors, photographers, jazz and classical musicians and the great chefs and winemakers of the world.

When she started working at Robert Mondavi Winery, there were very few visitors frequenting Napa Valley. &ldquoI had a dream to show wine with art, music and food,&rdquo said Margrit, who was a working artist. &ldquoWe began modestly, with a Sunday art show under the arches, accompanied by wine and food.&rdquo Gradually, the fine arts program evolved to the stature it holds today, where Margrit encouraged talented unknown artists and supporting established ones such as Richard Diebenkorn, Wayne Thiebaud and Nathan Oliveira.

She founded the winery&rsquos popular Summer Music Festival in 1969 as a benefit for the Napa Valley Symphony. This concert series has hosted some of the world&rsquos most recognized jazz, R&B and pop artists. Headliners have included Ella Fitzgerald, Harry Belafonte and Tony Bennett. &ldquoI am very proud we have contributed to the success of the Napa Valley Symphony through our annual donation,&rdquo said Margrit. &ldquoNow this beautiful valley has a beautiful symphony.&rdquo

In 1984, the Festival of Winter Classical Concert Series was created, with the proceeds benefiting local musical organizations like the Napa Valley Opera. Together with Veronica di Rosa, Margrit and a small group of other dedicated Napa Valley art lovers formed a board of directors to rebuild the original 19th-century opera house in the city of Napa. She organized fundraising events, including art auctions, to keep the opera house alive. In 1998, the opera raised significant funds for the restoration as part of a challenge grant from Margrit and Robert Mondavi the renovated opera house opened in October 2002.

After ten years at the winery, Margrit introduced a program of cooking classes to develop guests&rsquo appreciation of great food paired with fine wine. She introduced the Great Chefs of France and the Great Chefs of America programs&mdashinternationally respected culinary series that are now known simply as Great Chefs at Robert Mondavi Winery. &ldquoLike painting and music, wine and food speak to the heart,&rdquo said Margrit. &ldquoBy honoring the world of the senses, of memory and emotions, the rites of the table express our humanity.&rdquo The respect for California wines that has resulted from this program, especially among European chefs like Paul Bocuse and Jean Troisgros, gave Margrit a great sense of pride.

In May 2003, Margrit and her daughter Annie Roberts, then the Robert Mondavi Winery&rsquos executive chef, released a collection of their recipes and stories called Annie and Margrit: Recipes and Stories from the Robert Mondavi Kitchen (Ten Speed Press) to rave reviews. In early 2004, the mother-daughter team took home the 2003 Gourmand World Cookbook Awards&rsquo &ldquoBest in the World&rdquo distinction in the &ldquoBest Easy Recipes Book&rdquo category. In 2012, Margit released her memoir, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Sketchbook&rdquo and the follow-up centered on her favorite food and wine experiences, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Vignettes&rdquo in 2015.

Married to Robert Mondavi from 1980 until his passing in 2008, Margrit traveled with him around the world. Upholding the family&rsquos philosophy that all the arts contribute to an enhanced quality of life, the couple worked together as founding patrons of Copia: The American Center for Wine, Food and the Arts. Margrit played a key role in securing the downtown Napa location for the center, which opened in November 2001, sparking the artistic life of the city. Also in 2001, she and Robert made a substantial personal gift to the University of California at Davis to establish the Robert Mondavi Institute for Wine and Food Science, and to launch the Robert and Margrit Mondavi Center for the Performing Arts, which opened in October 2002. In addition, the couple supported the Oxbow School, a new art school in Napa that gives grants to and provides instruction for art students in their junior year of high school.

Margrit remained an active ambassador for the winery and Napa Valley culture until her death.

Margrit Mondavi leaves behind three children, Philip Biever, Annie Roberts, and Phoebe Holbrook six grandchildren: Andrew Biever, Celeste Biever, Quinn Roberts, Nathan Roberts, Sasha Holbrook, and Philip Holbrook and three great-grandchildren Maeve Roberts, Gemma Roberts, and Landon Roberts. In lieu of flowers, the family suggests donations to The Oxbow School, 530 Third Street, Napa, California 94558 or the American Cancer Society, 860 Napa Valley Corporate Way, Suite E, Napa, California 94558.


California Wine Pioneer Margrit Mondavi Dies at 91 - Recipes

Oakville, CA &ndash September 2, 2016 &ndash Margrit Mondavi of Napa Valley, widow to Robert G. Mondavi and pioneer of the modern-day California wine industry bringing art and culture to the industry, died today. She was 91.

Margrit Biever Mondavi was Vice President of Cultural Affairs at Robert Mondavi Winery. A pioneering woman of the modern-day California wine industry, she joined the winery in 1967, pursuing a life-long interest in uniting wine with fine arts, music and culinary artistry. Under her direction, Robert Mondavi Winery developed original cultural and culinary arts programs that are now benchmarks for the wine world. With the enthusiastic support of her late husband, Robert G. Mondavi, she created a showplace for painters, sculptors, photographers, jazz and classical musicians and the great chefs and winemakers of the world.

When she started working at Robert Mondavi Winery, there were very few visitors frequenting Napa Valley. &ldquoI had a dream to show wine with art, music and food,&rdquo said Margrit, who was a working artist. &ldquoWe began modestly, with a Sunday art show under the arches, accompanied by wine and food.&rdquo Gradually, the fine arts program evolved to the stature it holds today, where Margrit encouraged talented unknown artists and supporting established ones such as Richard Diebenkorn, Wayne Thiebaud and Nathan Oliveira.

She founded the winery&rsquos popular Summer Music Festival in 1969 as a benefit for the Napa Valley Symphony. This concert series has hosted some of the world&rsquos most recognized jazz, R&B and pop artists. Headliners have included Ella Fitzgerald, Harry Belafonte and Tony Bennett. &ldquoI am very proud we have contributed to the success of the Napa Valley Symphony through our annual donation,&rdquo said Margrit. &ldquoNow this beautiful valley has a beautiful symphony.&rdquo

In 1984, the Festival of Winter Classical Concert Series was created, with the proceeds benefiting local musical organizations like the Napa Valley Opera. Together with Veronica di Rosa, Margrit and a small group of other dedicated Napa Valley art lovers formed a board of directors to rebuild the original 19th-century opera house in the city of Napa. She organized fundraising events, including art auctions, to keep the opera house alive. In 1998, the opera raised significant funds for the restoration as part of a challenge grant from Margrit and Robert Mondavi the renovated opera house opened in October 2002.

After ten years at the winery, Margrit introduced a program of cooking classes to develop guests&rsquo appreciation of great food paired with fine wine. She introduced the Great Chefs of France and the Great Chefs of America programs&mdashinternationally respected culinary series that are now known simply as Great Chefs at Robert Mondavi Winery. &ldquoLike painting and music, wine and food speak to the heart,&rdquo said Margrit. &ldquoBy honoring the world of the senses, of memory and emotions, the rites of the table express our humanity.&rdquo The respect for California wines that has resulted from this program, especially among European chefs like Paul Bocuse and Jean Troisgros, gave Margrit a great sense of pride.

In May 2003, Margrit and her daughter Annie Roberts, then the Robert Mondavi Winery&rsquos executive chef, released a collection of their recipes and stories called Annie and Margrit: Recipes and Stories from the Robert Mondavi Kitchen (Ten Speed Press) to rave reviews. In early 2004, the mother-daughter team took home the 2003 Gourmand World Cookbook Awards&rsquo &ldquoBest in the World&rdquo distinction in the &ldquoBest Easy Recipes Book&rdquo category. In 2012, Margit released her memoir, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Sketchbook&rdquo and the follow-up centered on her favorite food and wine experiences, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Vignettes&rdquo in 2015.

Married to Robert Mondavi from 1980 until his passing in 2008, Margrit traveled with him around the world. Upholding the family&rsquos philosophy that all the arts contribute to an enhanced quality of life, the couple worked together as founding patrons of Copia: The American Center for Wine, Food and the Arts. Margrit played a key role in securing the downtown Napa location for the center, which opened in November 2001, sparking the artistic life of the city. Also in 2001, she and Robert made a substantial personal gift to the University of California at Davis to establish the Robert Mondavi Institute for Wine and Food Science, and to launch the Robert and Margrit Mondavi Center for the Performing Arts, which opened in October 2002. In addition, the couple supported the Oxbow School, a new art school in Napa that gives grants to and provides instruction for art students in their junior year of high school.

Margrit remained an active ambassador for the winery and Napa Valley culture until her death.

Margrit Mondavi leaves behind three children, Philip Biever, Annie Roberts, and Phoebe Holbrook six grandchildren: Andrew Biever, Celeste Biever, Quinn Roberts, Nathan Roberts, Sasha Holbrook, and Philip Holbrook and three great-grandchildren Maeve Roberts, Gemma Roberts, and Landon Roberts. In lieu of flowers, the family suggests donations to The Oxbow School, 530 Third Street, Napa, California 94558 or the American Cancer Society, 860 Napa Valley Corporate Way, Suite E, Napa, California 94558.


California Wine Pioneer Margrit Mondavi Dies at 91 - Recipes

Oakville, CA &ndash September 2, 2016 &ndash Margrit Mondavi of Napa Valley, widow to Robert G. Mondavi and pioneer of the modern-day California wine industry bringing art and culture to the industry, died today. She was 91.

Margrit Biever Mondavi was Vice President of Cultural Affairs at Robert Mondavi Winery. A pioneering woman of the modern-day California wine industry, she joined the winery in 1967, pursuing a life-long interest in uniting wine with fine arts, music and culinary artistry. Under her direction, Robert Mondavi Winery developed original cultural and culinary arts programs that are now benchmarks for the wine world. With the enthusiastic support of her late husband, Robert G. Mondavi, she created a showplace for painters, sculptors, photographers, jazz and classical musicians and the great chefs and winemakers of the world.

When she started working at Robert Mondavi Winery, there were very few visitors frequenting Napa Valley. &ldquoI had a dream to show wine with art, music and food,&rdquo said Margrit, who was a working artist. &ldquoWe began modestly, with a Sunday art show under the arches, accompanied by wine and food.&rdquo Gradually, the fine arts program evolved to the stature it holds today, where Margrit encouraged talented unknown artists and supporting established ones such as Richard Diebenkorn, Wayne Thiebaud and Nathan Oliveira.

She founded the winery&rsquos popular Summer Music Festival in 1969 as a benefit for the Napa Valley Symphony. This concert series has hosted some of the world&rsquos most recognized jazz, R&B and pop artists. Headliners have included Ella Fitzgerald, Harry Belafonte and Tony Bennett. &ldquoI am very proud we have contributed to the success of the Napa Valley Symphony through our annual donation,&rdquo said Margrit. &ldquoNow this beautiful valley has a beautiful symphony.&rdquo

In 1984, the Festival of Winter Classical Concert Series was created, with the proceeds benefiting local musical organizations like the Napa Valley Opera. Together with Veronica di Rosa, Margrit and a small group of other dedicated Napa Valley art lovers formed a board of directors to rebuild the original 19th-century opera house in the city of Napa. She organized fundraising events, including art auctions, to keep the opera house alive. In 1998, the opera raised significant funds for the restoration as part of a challenge grant from Margrit and Robert Mondavi the renovated opera house opened in October 2002.

After ten years at the winery, Margrit introduced a program of cooking classes to develop guests&rsquo appreciation of great food paired with fine wine. She introduced the Great Chefs of France and the Great Chefs of America programs&mdashinternationally respected culinary series that are now known simply as Great Chefs at Robert Mondavi Winery. &ldquoLike painting and music, wine and food speak to the heart,&rdquo said Margrit. &ldquoBy honoring the world of the senses, of memory and emotions, the rites of the table express our humanity.&rdquo The respect for California wines that has resulted from this program, especially among European chefs like Paul Bocuse and Jean Troisgros, gave Margrit a great sense of pride.

In May 2003, Margrit and her daughter Annie Roberts, then the Robert Mondavi Winery&rsquos executive chef, released a collection of their recipes and stories called Annie and Margrit: Recipes and Stories from the Robert Mondavi Kitchen (Ten Speed Press) to rave reviews. In early 2004, the mother-daughter team took home the 2003 Gourmand World Cookbook Awards&rsquo &ldquoBest in the World&rdquo distinction in the &ldquoBest Easy Recipes Book&rdquo category. In 2012, Margit released her memoir, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Sketchbook&rdquo and the follow-up centered on her favorite food and wine experiences, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Vignettes&rdquo in 2015.

Married to Robert Mondavi from 1980 until his passing in 2008, Margrit traveled with him around the world. Upholding the family&rsquos philosophy that all the arts contribute to an enhanced quality of life, the couple worked together as founding patrons of Copia: The American Center for Wine, Food and the Arts. Margrit played a key role in securing the downtown Napa location for the center, which opened in November 2001, sparking the artistic life of the city. Also in 2001, she and Robert made a substantial personal gift to the University of California at Davis to establish the Robert Mondavi Institute for Wine and Food Science, and to launch the Robert and Margrit Mondavi Center for the Performing Arts, which opened in October 2002. In addition, the couple supported the Oxbow School, a new art school in Napa that gives grants to and provides instruction for art students in their junior year of high school.

Margrit remained an active ambassador for the winery and Napa Valley culture until her death.

Margrit Mondavi leaves behind three children, Philip Biever, Annie Roberts, and Phoebe Holbrook six grandchildren: Andrew Biever, Celeste Biever, Quinn Roberts, Nathan Roberts, Sasha Holbrook, and Philip Holbrook and three great-grandchildren Maeve Roberts, Gemma Roberts, and Landon Roberts. In lieu of flowers, the family suggests donations to The Oxbow School, 530 Third Street, Napa, California 94558 or the American Cancer Society, 860 Napa Valley Corporate Way, Suite E, Napa, California 94558.


California Wine Pioneer Margrit Mondavi Dies at 91 - Recipes

Oakville, CA &ndash September 2, 2016 &ndash Margrit Mondavi of Napa Valley, widow to Robert G. Mondavi and pioneer of the modern-day California wine industry bringing art and culture to the industry, died today. She was 91.

Margrit Biever Mondavi was Vice President of Cultural Affairs at Robert Mondavi Winery. A pioneering woman of the modern-day California wine industry, she joined the winery in 1967, pursuing a life-long interest in uniting wine with fine arts, music and culinary artistry. Under her direction, Robert Mondavi Winery developed original cultural and culinary arts programs that are now benchmarks for the wine world. With the enthusiastic support of her late husband, Robert G. Mondavi, she created a showplace for painters, sculptors, photographers, jazz and classical musicians and the great chefs and winemakers of the world.

When she started working at Robert Mondavi Winery, there were very few visitors frequenting Napa Valley. &ldquoI had a dream to show wine with art, music and food,&rdquo said Margrit, who was a working artist. &ldquoWe began modestly, with a Sunday art show under the arches, accompanied by wine and food.&rdquo Gradually, the fine arts program evolved to the stature it holds today, where Margrit encouraged talented unknown artists and supporting established ones such as Richard Diebenkorn, Wayne Thiebaud and Nathan Oliveira.

She founded the winery&rsquos popular Summer Music Festival in 1969 as a benefit for the Napa Valley Symphony. This concert series has hosted some of the world&rsquos most recognized jazz, R&B and pop artists. Headliners have included Ella Fitzgerald, Harry Belafonte and Tony Bennett. &ldquoI am very proud we have contributed to the success of the Napa Valley Symphony through our annual donation,&rdquo said Margrit. &ldquoNow this beautiful valley has a beautiful symphony.&rdquo

In 1984, the Festival of Winter Classical Concert Series was created, with the proceeds benefiting local musical organizations like the Napa Valley Opera. Together with Veronica di Rosa, Margrit and a small group of other dedicated Napa Valley art lovers formed a board of directors to rebuild the original 19th-century opera house in the city of Napa. She organized fundraising events, including art auctions, to keep the opera house alive. In 1998, the opera raised significant funds for the restoration as part of a challenge grant from Margrit and Robert Mondavi the renovated opera house opened in October 2002.

After ten years at the winery, Margrit introduced a program of cooking classes to develop guests&rsquo appreciation of great food paired with fine wine. She introduced the Great Chefs of France and the Great Chefs of America programs&mdashinternationally respected culinary series that are now known simply as Great Chefs at Robert Mondavi Winery. &ldquoLike painting and music, wine and food speak to the heart,&rdquo said Margrit. &ldquoBy honoring the world of the senses, of memory and emotions, the rites of the table express our humanity.&rdquo The respect for California wines that has resulted from this program, especially among European chefs like Paul Bocuse and Jean Troisgros, gave Margrit a great sense of pride.

In May 2003, Margrit and her daughter Annie Roberts, then the Robert Mondavi Winery&rsquos executive chef, released a collection of their recipes and stories called Annie and Margrit: Recipes and Stories from the Robert Mondavi Kitchen (Ten Speed Press) to rave reviews. In early 2004, the mother-daughter team took home the 2003 Gourmand World Cookbook Awards&rsquo &ldquoBest in the World&rdquo distinction in the &ldquoBest Easy Recipes Book&rdquo category. In 2012, Margit released her memoir, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Sketchbook&rdquo and the follow-up centered on her favorite food and wine experiences, &ldquoMargrit Mondavi&rsquos Vignettes&rdquo in 2015.

Married to Robert Mondavi from 1980 until his passing in 2008, Margrit traveled with him around the world. Upholding the family&rsquos philosophy that all the arts contribute to an enhanced quality of life, the couple worked together as founding patrons of Copia: The American Center for Wine, Food and the Arts. Margrit played a key role in securing the downtown Napa location for the center, which opened in November 2001, sparking the artistic life of the city. Also in 2001, she and Robert made a substantial personal gift to the University of California at Davis to establish the Robert Mondavi Institute for Wine and Food Science, and to launch the Robert and Margrit Mondavi Center for the Performing Arts, which opened in October 2002. In addition, the couple supported the Oxbow School, a new art school in Napa that gives grants to and provides instruction for art students in their junior year of high school.

Margrit remained an active ambassador for the winery and Napa Valley culture until her death.

Margrit Mondavi leaves behind three children, Philip Biever, Annie Roberts, and Phoebe Holbrook six grandchildren: Andrew Biever, Celeste Biever, Quinn Roberts, Nathan Roberts, Sasha Holbrook, and Philip Holbrook and three great-grandchildren Maeve Roberts, Gemma Roberts, and Landon Roberts. In lieu of flowers, the family suggests donations to The Oxbow School, 530 Third Street, Napa, California 94558 or the American Cancer Society, 860 Napa Valley Corporate Way, Suite E, Napa, California 94558.


Guarda il video: Napa Valley Pioneers: Peter Mondavi Sr. Charles Krug Winery, Napa Valley