Nuove ricette

Hasty annuncia un servizio di consegna di cibo sano su richiesta a San Francisco

Hasty annuncia un servizio di consegna di cibo sano su richiesta a San Francisco


Hasty consegna cibo sano e su richiesta

Ora è possibile ordinare cibo sano a San Francisco dal telefono con la nuova app per iPhone di Hasty che consente agli utenti di ordinare cibo in base a preferenze dietetiche specifiche.

Collaborando con i ristoranti, Hasty filtra i piatti in base alle preferenze dell'utente. I filtri includono senza glutine, vegetariano, paleo, a basso contenuto di carboidrati e così via. L'app funziona anche per assicurarsi che non ci siano MSG o zucchero aggiuntivo aggiunto al cibo, oltre a controllare che ci sia un minimo di sale e olio. Gli utenti possono anche visualizzare le immagini di ogni piatto in modo da sapere esattamente cosa aspettarsi.

Una volta che un utente sceglie quale cibo vuole mangiare, è disponibile l'opzione tra consegna o asporto e il pagamento può essere effettuato con carta di credito o di debito.

"Mangiare bene è una parte fondamentale per essere sani, produttivi, attraenti e, in definitiva, felici", ha detto David Langer, fondatore e CEO di Hasty. Mondo del fitness. Ha aggiunto che crede che la creazione di un modo conveniente e conveniente per mangiare cibo sano, sempre e ovunque, cambierà la vita.


Spunti di riflessione: le startup cercano un'attività di consegna di pasti a domicilio

L'attività di consegna dei pasti non è per i deboli di cuore.

È competitivo, affollato e consiste in una varietà di modelli diversi, alcuni con più successo di altri. C'è stata una serie di vittime, e poi ci sono alcune aziende che sembrano essere su una traiettoria di forte crescita.

Storie di successo selezionate

Giovedì, il servizio di consegna di ingredienti per pasti con sede a New York Blue Apron ha presentato un'offerta pubblica iniziale (IPO). Secondo TechCrunch, la società ha generato entrate per quasi 800 milioni di dollari nel 2016, rispetto ai 341 milioni di dollari del 2015. Ha anche realizzato un profitto nei primi trimestri dello scorso anno, sebbene non abbia registrato un profitto per l'intero anno.

(Blue Apron non ha risposto alle nostre richieste per un'intervista questa settimana, probabilmente a causa del periodo di calma relativo ai suoi piani di IPO. L'investitore Bessemer Ventures ha rifiutato di commentare.)

Un'altra stella nascente nello spazio è Sun Basket, con sede a San Francisco. L'avvio della consegna di kit per pasti biologici ha visto una crescita impressionante da quando è stata fondata nell'aprile del 2014. Oggi impiega circa 1200 persone e ha registrato una crescita del fatturato del 1300% anno su anno nel 2016, ha dichiarato il CEO e co-fondatore Adam Zbar a Crunchbase News su Giovedì. Ha raccolto $ 24,2 milioni in due tranche in un round di serie C questa primavera e ha portato un totale di $ 55,3 milioni in finanziamenti di rischio.

E poi c'è Snap Kitchen, con sede ad Austin, che ha la particolarità di gestire vetrine di pasti preparati sani preparati e un servizio di consegna in cinque mercati. Nel luglio 2015, gli investitori hanno portato David Kirchhoff, ex CEO di Weight Watchers, a gestire l'azienda.

Snap Kitchen ha circa 800 dipendenti, compresi i lavoratori part-time, e sta registrando tassi di crescita a due cifre, ha dichiarato Kirchhoff a Crunchbase News questa settimana. Ha raccolto poco più di 50 milioni di dollari dall'inizio, secondo il dirigente.

Ma non tutte le aziende che consegnano pasti preparati sono andate bene come questo trio.

Mantenerlo fresco non significa successo

Nel marzo 2016, il fornitore di servizi di consegna preconfezionati su richiesta SpoonRocket ha dichiarato che stava chiudendo dopo non essere stato in grado di raccogliere fondi sufficienti per continuare a operare. All'epoca la startup con sede a Berkeley, in California, disse che stava pianificando di trasferire i clienti al concorrente Sprig.

La scorsa settimana, anche Sprig, con sede a San Francisco, ha annunciato che stava chiudendo. Anche la startup di consegne di cibo preparato Maple ha annunciato all'inizio di questo mese che avrebbe cessato le operazioni nella sua base di New York.

Nel frattempo, il servizio di consegna di cibi preparati Munchery con sede a San Francisco ha avuto la sua quota di titoli negativi. A gennaio, ha tagliato il 30 percento del suo personale, pochi mesi dopo che i suoi fondatori hanno lasciato l'azienda tra le voci secondo cui brucia rapidamente denaro. Munchery è stato anche criticato per lo spreco di cibo, che secondo quanto riferito è stato un freno ai suoi profitti.

Quindi cosa differenzia chi ha successo da chi non ha tanto successo nel settore delle consegne di cibo?

La capacità di consegnare non è sufficiente per avere successo

Secondo Kirchhoff di Snap Kitchen, avere un concetto di mattoni e malta prima di aggiungere un componente di consegna all'attività era essenziale per il successo della sua azienda.

"Siamo diventati davvero bravi a fare il cibo prima di creare la nostra app e il nostro sito web dedicati con funzionalità di e-commerce", ha affermato. “La combinazione di digitale e vendita al dettaglio insieme è davvero potente e praticamente nessuno lo sta facendo (in questo spazio). Ognuna di queste cose in isolamento è dura".

Durante i suoi 14 anni alla Weight Watchers, Kirchhoff ha detto che stava cercando un concetto di cibo sano che fosse diverso da quello che c'era là fuori.

"Non avevo mai visto niente di simile fino a quando non sono stato presentato a Snap Kitchen dai suoi investitori", ha spiegato Kirchhoff. "Ero un po' spiazzato e ho colto al volo l'opportunità di unirmi alla squadra".

Kirchhoff ritiene che le aziende che hanno fallito nel settore della consegna di cibi preparati lo abbiano fatto in gran parte perché erano aziende tecnologiche che sono entrate nel settore alimentare.

"Hanno dovuto fare sconti e promozioni folli e molta pubblicità per ottenere clienti perché non avevano la presenza del marchio sotto forma di negozi", ha detto. “Quindi avevano alti costi di acquisizione dei clienti. Non credo che abbiano apprezzato appieno quanto sia difficile il lato alimentare del business e hanno scoperto che era quasi impossibile per loro fare soldi".

Secondo Kirchhoff, Sun Basket è stata anche co-fondata dallo chef Justine Kelly, l'ex capo chef del pluripremiato Slanted Door di San Francisco.

Zbar è orgoglioso del fatto che Sun Basket, come dice lui, "è stato molto efficiente in termini di capitale con i nostri soldi" ed è sulla buona strada per la redditività.

Dal Labor Day 2016, la società ha aggiunto $ 124 milioni di nuove entrate annuali, ha detto Zbar a Crunchbase News. "La nostra curva di crescita è stata davvero ripida in un periodo di tempo molto breve", ha affermato.

Ciò che aiuta l'azienda a distinguersi dagli altri giocatori di kit pasto, crede Zbar, è una migliore economia delle unità e una maggiore fidelizzazione degli utenti. Afferma che Sun Basket ha avuto una ritenzione fino a tre volte migliore rispetto ad altri giocatori di kit pasto perché non offre piani alimentari generici e si rivolge a una varietà di diete.

Sun Basket attualmente raggiunge circa il 98% dei codici postali statunitensi con tre centri di distribuzione. A lungo termine, Zbar vuole diventare "il Netflix del cibo". "Andando avanti, vogliamo avere la possibilità di ridimensionare le nostre ricette e adattarle per adattarle a un utente", ha affermato Zbar.

Prospettiva VC

Tim Connors, fondatore di PivotNorth Capital con sede a Menlo Park, ha affermato di aver avuto l'opportunità di investire in vari tipi di società di consegna di pasti, ma alla fine ha puntato i suoi soldi su Sun Basket. La sua azienda ha guidato il seed round dell'azienda e da allora ha investito in ciascuno dei suoi round di finanziamento.

"Sun Basket ha la capacità di servire l'intera nazione da tre centri di distribuzione", ha detto Connors a Crunchbase News. “Se lo scomponi in base a quanto costa acquisire un utente e al margine mensile per utente, i numeri possono essere molto più convincenti in un'attività di kit pasto in abbonamento rispetto ad altri modelli che offrono comodità a un cliente ma aggiungono costi a ciò che è già costoso.”

Quindi, che sia basato su abbonamento o à la carte, è chiaro che ai consumatori piace l'idea di opzioni salutari e convenienti che non costano un braccio o una gamba. Il tempo dirà quale degli affollati operatori del mercato della consegna di pasti preparati sarà in grado di sostenere una crescita precoce e soddisfare i consumatori attenti alla salute, e quale no.

Immagine in alto: iStockPhoto/TarikVision

Rimani aggiornato con i recenti round di finanziamento, acquisizioni e altro con il Crunchbase Daily.


Ecco cosa significano gli ordini casalinghi della Bay Area e della California per la spesa

Julio Castillo paga la spesa da dietro il plexiglass al Rainbow Grocery questo mese. Rainbow attualmente limita il numero di clienti nei suoi negozi al 20% della capacità.

Amy Osborne / Speciale per The Chronicle Mostra di più Mostra di meno

Gli acquirenti cercano articoli in Rainbow Grocery a novembre. Negozi come Rainbow hanno aggiunto più fornitori da quando gli acquisti di panico hanno svuotato alcuni scaffali all'inizio della pandemia.

Amy Osborne / Speciale per The Chronicle Mostra di più Mostra di meno

I negozi di alimentari in gran parte della Bay Area devono ridurre il numero di acquirenti ammessi all'interno di un negozio a partire da lunedì in base ai nuovi ordini casalinghi annunciati venerdì.

Le contee di San Francisco, Santa Clara, Marin, Contra Costa e Alameda stanno emanando gli ordini come prelazione a un nuovo ordine statale di soggiorno a casa, che potrebbe entrare in vigore nel resto della Bay Area a metà dicembre.

Gli ordini richiedono che i negozi di alimentari riducano la capacità al 20% dal 50%. Inoltre vietano di mangiare e bere nei negozi e richiedono orari speciali per essere disponibili per gli anziani e altre persone particolarmente vulnerabili al virus, cosa che molti negozi hanno già fatto.

Molte persone non possono permettersi la consegna di generi alimentari, ed è concepibile che le nuove regole combinate con l'aumento e l'avvicinarsi delle festività possano contribuire a stimolare più acquisti di panico, secondo Phil Lampert, esperto di industria alimentare ed editore di Supermarket Guru.

"Non c'è dubbio che vedremo di nuovo (acquisti di panico)", ha detto Lampert. "Ma questa volta ha vinto principalmente a causa delle persone che affollano i negozi e potremmo vedere accumulare ordini online che contribuiscono a svuotare gli scaffali dei negozi".

Alcuni negozi hanno già mantenuto la capacità al di sotto dell'attuale limite del 50%, inclusa la contea di Santa Clara, dove gli ordini sanitari emessi lo scorso fine settimana consentono ai negozi di alimentari di essere pieni solo del 25% alla volta.

Nella East Bay, i due negozi del Berkeley Bowl hanno già operato ben al di sotto della soglia di capacità dello stato per cautela, secondo il direttore generale Steve Tsujimoto. La fila per entrare può impiegare dai 5 ai 20 minuti, a seconda della domanda.

"Non sarà difficile arrivare al 20% visto che siamo già al 25%", ha detto.

Il negozio si è rifornito in caso di panico all'acquisto dell'essenziale.

"Abbiamo imparato lezioni preziose dall'ultima volta", ha detto Tsujimoto, riferendosi ai primi giorni frenetici della pandemia. &ldquoAbbiamo agito in modo proattivo e abbiamo immagazzinato alcuni articoli selezionati come carta igienica, disinfettanti, salviette, fagioli, riso, cereali, farina, pane e cose di quella natura.&rdquo

Rainbow Grocery e Bi-Rite a San Francisco e Piedmont Grocery a Oakland hanno già ridotto i clienti al 20% da mesi, per lo stesso motivo: maggiore sicurezza. I negozi limitano il numero di acquirenti all'interno, richiedono mascherine e distanziamento sociale e offrono postazioni igienizzanti per le mani. Tutti hanno trovato più fornitori e hanno fatto scorta dopo il primo giro di acquisti di panico a marzo che ha lasciato gli scaffali privi di carta igienica, prodotti per la pulizia e generi alimentari.

"L'acquisto di panico può essere una reazione (all'ordine sanitario statale), ma non penso che accadrà come è successo a marzo", ha affermato Cody Frost, coordinatore del marketing di Rainbow Grocery. Sebbene abbia affermato che gli scaffali improbabili saranno vuoti, ha aggiunto che il negozio sta valutando i limiti del prodotto per scoraggiare l'accaparramento.

Sarah Holt, direttore del marketing e della comunità per Bi-Rite, ha affermato che il negozio si aspetta che le vendite online "aumenteranno di nuovo". È preparato per più ordini di consegna, "e l'accuratezza degli ordini dovrebbe migliorare poiché ora lo staff di Bi-Rite sta facendo gran parte del shopping per gli ordini degli ospiti.&rdquo L'azienda ha anche ampliato la sua sezione di cibi pronti.

Costco e Safeway non hanno risposto alle domande su come gli ordini sanitari li avrebbero influenzati.

Lampert di Supermarket Guru ha affermato che i droghieri dovrebbero considerare la consegna e il ritiro a bordo strada come opzioni più permanenti, piuttosto che come soluzioni temporanee.

L'approvvigionamento alimentare complessivo è sano, ha affermato, ma l'imballaggio e il trasporto potrebbero risentirne a causa della carenza di manodopera poiché i lavoratori essenziali affrontano maggiori rischi di contrarre il virus. E dal lato dei consumatori, l'accaparramento è alimentato dalla paura.

"Il livello di stress degli americani è alto da mesi", ha detto Lampert. &ldquoLe persone sono nervose, vogliono assicurarsi di poter sfamare le loro famiglie e sono preoccupate per il loro lavoro in tempi di incertezza. Con la spesa, hanno ancora un certo senso di controllo.&rdquo


La città annuncia l'iniziativa per l'accesso al cibo in risposta al COVID-19

San Francisco, CA — Il sindaco London N. Breed ha annunciato oggi uno sforzo in tutta la città per aiutare i san francescani ad accedere al cibo durante la pandemia di COVID-19. Questo nuovo sforzo include la fornitura di cibo per le persone che sono attualmente in quarantena o isolamento e la fornitura di informazioni sulle risorse alimentari a persone altrimenti insicure dal punto di vista alimentare.

Come parte di questo sforzo per l'accesso al cibo, il Centro operativo di emergenza della città sta lavorando per espandere la capacità dei fornitori di generi alimentari e pasti esistenti per servire più persone. Inoltre, il sindaco Breed ha identificato la sicurezza alimentare come una delle tre aree prioritarie per l'uso immediato del Fondo di risposta e recupero COVID-19 di Give2SF. Oggi, il sindaco Breed ha annunciato 1 milione di dollari in fondi Give2SF a sostegno dei programmi di sicurezza alimentare esistenti dell'Agenzia per i servizi umani.

"Molti san francescani sono in isolamento per proteggere la salute pubblica e non tutti hanno familiari o amici nella zona che possono aiutarli a ottenere il cibo di cui hanno bisogno", ha affermato il sindaco Breed. “Vogliamo che le persone siano in grado di concentrarsi sulla loro salute e sicurezza durante questo periodo, senza preoccuparsi di se e come mangeranno. Sappiamo anche che il COVID-19 sta già avendo un grave impatto finanziario su molti dei nostri residenti e che le persone che prima della crisi stavano lottando per permettersi cibo e altri bisogni di base, ora devono affrontare sfide ancora più grandi. Queste risorse alimentari sono una parte importante della nostra risposta alle emergenze e aiuteranno le persone a sapere dove riceveranno il loro prossimo pasto".

"Garantire che le persone ricevano un'alimentazione sicura e coerente durante questa crisi senza precedenti è stato in prima linea nel lavoro del mio ufficio e in quello del Centro operativo di emergenza", ha affermato il supervisore Sandra Lee Fewer. “Il mio staff e io abbiamo lavorato a stretto contatto con la nostra comunità al servizio delle organizzazioni non profit e dei dipartimenti della città nell'ultimo mese per assicurarci che la città soddisfi il crescente bisogno di sicurezza alimentare. Grazie a tutti i volontari, al personale senza scopo di lucro e agli operatori dei servizi di emergenza della città che stanno lavorando per preparare, distribuire e consegnare cibo a famiglie e individui durante questo momento critico”.

Le persone che sono risultate positive al test COVID-19 e le persone che sono in attesa dei risultati del test hanno bisogno di assistenza per ottenere cibo rimanendo al sicuro in casa. Molte persone che risultano positive al COVID-19 hanno la capacità di nutrirsi o di avere familiari, amici o vicini che possono assisterle. Sfortunatamente per alcuni, tale rete di sicurezza non esiste. Per rispondere a questa esigenza, il Comune ha creato un call center per supportare le persone in quarantena o isolamento e con insicurezza alimentare. Con un rinvio da un fornitore di servizi sanitari, un assistente sociale valuterà i bisogni di una famiglia e li collegherà con le consegne di generi alimentari. Inoltre, la città ha stipulato un contratto con Off the Grid per fornire pasti pronti per le persone che sono in isolamento o in quarantena a casa ma che non hanno accesso alle attrezzature per cucinare.

Per il pubblico e le persone che potrebbero essere di recente insicure dal punto di vista alimentare, l'Unità di alimentazione del Centro operativo di emergenza ha lanciato una pagina web pubblica su SF.gov e 311 risorse per aiutare le persone a navigare tra le loro opzioni alimentari, compresi i fornitori della comunità o i benefici pubblici. Il visualizzatore della mappa delle risorse alimentari di San Francisco consente alle persone di cercare risorse alimentari vicino alla loro posizione, incluso il cibo fornito dal distretto scolastico unificato di San Francisco, dal Dipartimento dei servizi per la disabilità e l'invecchiamento, dai negozi di alimentari locali e dalle banche alimentari. Il sito sarà aggiornato regolarmente con le risorse disponibili. Il sito web è: www.sf.gov/get-food-resources

La città sta anche lavorando per espandere la capacità dei fornitori esistenti di fornire cibo a una popolazione più numerosa con insicurezza alimentare. Il rapporto della San Francisco Food Security Task Force mostra che un residente su quattro era a rischio di fame a causa del basso reddito prima del COVID-19. Con l'aumento del numero di residenti senza lavoro, aumenterà anche il numero di persone che lottano per permettersi cibo nutriente a sufficienza. I partner alimentari della città hanno già segnalato un aumento della domanda di cibo. Per rispondere a questa crescente esigenza, la città sta impiegando operatori dei servizi di emergenza per sostenere l'espansione dei fornitori di cibo della comunità. Ciò include circa 70 bibliotecari che sono stati formati e distribuiti a turni per supportare il programma "dispensa pop-up" della San Francisco-Marin Food Bank che fornisce generi alimentari alle famiglie bisognose.

Il Comune sta lavorando per garantire che le attività di alimentazione promuovano il distanziamento sociale per prevenire la diffusione del COVID-19. L'Unità di alimentazione della città sta inviando operatori del servizio di emergenza sanitaria per supportare i fornitori della comunità per stabilire operazioni di alimentazione sicure e salutari che soddisfino i mandati del distanziamento sociale. La città sta anche supportando i fornitori di alimentazione della comunità esistenti con forniture e DSW per aiutarli a passare dall'alimentazione collettiva all'alimentazione da asporto o da consegna.

"Dove tu e la tua famiglia prenderete il prossimo pasto è l'ultima cosa di cui dovrebbe preoccuparsi chi risulta positivo al COVID-19 o attende i risultati del test", ha affermato Mary Ellen Carroll, direttore esecutivo, Dipartimento di gestione delle emergenze. "Questo è il motivo per cui San Francisco ha istituito una task force per l'alimentazione nel centro operativo di emergenza per garantire che le persone che non hanno accesso regolare al cibo abbiano una fonte affidabile di nutrimento mentre si riprendono o attendono i risultati del loro test".

“Le persone anziane e gli adulti con disabilità sperimentano alti tassi di insicurezza alimentare e la pandemia di coronavirus ha solo esacerbato questi bisogni. San Francisco ha una varietà di programmi per aiutare a prevenire la fame mentre le persone si riparano in sicurezza sul posto. La nostra linea di assistenza telefonica è ora operativa sette giorni su sette per fornire agli anziani e agli adulti con disabilità le migliori risorse per soddisfare le loro esigenze", ha affermato Shireen McSpadden, direttore esecutivo del Dipartimento dei servizi per la disabilità e l'invecchiamento. "Sono grato per l'effusione di supporto e i modi creativi in ​​cui le nostre agenzie partner e la comunità stanno intensificando in questo momento difficile. Insieme, stiamo portando cibi nutrienti nelle mani di coloro che sono maggiormente a rischio con pasti preparati e collegando centinaia di persone con volontari per aiutare con la spesa e gli elementi essenziali della casa".

"Il drammatico aumento dei salari persi a causa del rimanere a casa per proteggere la salute pubblica della comunità significa che ci sono molte più persone che hanno bisogno del nostro aiuto", ha affermato Paul Ash, direttore esecutivo della San Francisco-Marin Food Bank. “Come servizio essenziale, è fondamentale essere in grado di continuare a garantire che i vicini vulnerabili ricevano il cibo di cui hanno bisogno. La collaborazione con San Francisco per l'impiego di operatori dei servizi di emergenza ci ha permesso di continuare ed espandere la nostra missione".

Dipartimento dei servizi per la disabilità e l'invecchiamento delle risorse alimentari
Oltre a questo nuovo sforzo per migliorare la sicurezza alimentare per l'intera città, il Dipartimento dei servizi per la disabilità e l'invecchiamento (DAS) ha lavorato per aiutare gli anziani e le persone con disabilità ad accedere al cibo. In particolare, DAS sta sostenendo il supporto alimentare per i clienti della ristorazione comune, trasformando i pasti seduti in pasti da asporto. Quasi tutti i siti di ristorazione collettiva sono passati alla fornitura di pasti da asporto, sia come pasto caldo/congelato giornaliero che come pacchetto di pasti per più giorni.

DAS ha ampliato la sua linea di assistenza telefonica (415) 355-6700, che ora è disponibile sette giorni su sette per mettere in contatto anziani e adulti con disabilità con i servizi della città, compresa l'assistenza alimentare. La linea di assistenza DAS mette inoltre in contatto gli anziani e le persone con disabilità con volontari che possono aiutarli con i loro bisogni essenziali, compreso il supporto alimentare.

CalFresh
I san francescani che potrebbero dover affrontare nuove difficoltà finanziarie dovrebbero richiedere CalFresh. Questo programma consente alle persone e alle famiglie idonee di acquistare cibo nella maggior parte dei negozi di alimentari e in determinati mercati degli agricoltori. I vantaggi vengono caricati su una carta di trasferimento elettronico dei benefici (EBT) che funziona come una carta di debito bancaria per l'acquisto di alimenti nutrienti.

Lo Stato ha autorizzato due pagamenti di emergenza CalFresh, uno dei quali è stato emesso il 12 aprile e l'altro il 10 maggio. Questi fondi di emergenza consentono ai partecipanti di ricevere l'importo massimo del sussidio per le dimensioni del proprio nucleo familiare. Ad esempio, il beneficio massimo per un nucleo familiare composto da una sola persona è di $ 194 in sussidi alimentari mensili e $ 646 per una famiglia di quattro persone. Durante questo periodo difficile, lo stato sta anche rinunciando o posticipando determinati requisiti per aiutare le persone a mantenere CalFresh e fare domanda mentre si rifugiano in sicurezza a casa. Queste modifiche programmatiche non includono colloqui di candidatura faccia a faccia e rinuncia alla documentazione per rinnovare i vantaggi fino al 17 giugno.


La compagnia di assicurazioni pilota il programma di consegna dei pasti

Man mano che gli studi iniziano a consolidare il legame tra cibo e benessere, sempre più aziende come BCBS e HCSC stanno sperimentando come fornire pasti nutrizionali che possano aiutare le persone che lottano con determinate malattie.

La partnership di BCBS con HCSC - il quarto più grande assicuratore sanitario negli Stati Uniti - non è la prima incursione dell'istituzione nei servizi di ristorazione. Ha collaborato con Platejoy nel febbraio 2018 per offrire un piano alimentare incentrato sul diabete che è coperto da cinque dei suoi piani di assicurazione sanitaria. HCSC è anche saltato sul carro della consegna dei pasti come parte del suo programma Affordability Cures, che ha creato per affrontare i problemi alla radice nel sistema sanitario americano che spesso possono portare a schiacciare il debito medico per molti pazienti.

Alcune altre aziende si stanno dilettando con kit pasto incentrati sulla prescrizione. Sun Basket, con sede a San Francisco, ha aggiunto il dott. David Katz come capo consulente scientifico per creare quella che descrive come una "piattaforma alimentare online come medicina" che collega le esigenze dietetiche e sanitarie al cibo. La celebre chef Tricia Williams e il dottor Frank Lipman di New York City hanno lanciato Be Well Eats, che offre pasti biologici senza cereali e senza latticini incentrati su erbe adattogene e supportati da un team di nutrizionisti certificati. Tuttavia, gli utenti devono ancora cucinare i pasti da entrambi i punti vendita.

Ciò che è notevole di foodQ, tuttavia, è il suo costo accessibile e la sua convenienza. Il pacchetto di abbonamento da $ 10 al mese include la consegna di pasti pronti. Per i pazienti con malattie croniche, apportare cambiamenti drastici alla loro dieta può essere una delle sfide più grandi. I servizi di pasti pronti eliminano le congetture dalla spesa, dalla preparazione e dalla cucina.

Il programma di consegna dei pasti cerca anche di affrontare il problema dei deserti alimentari, che sono luoghi che non hanno accesso al cibo fresco. Spesso gli alimenti più facilmente accessibili sono ricchi di colesterolo, zuccheri e grassi, mentre qualsiasi prodotto disponibile viene venduto a un costo maggiore. Secondo il Nonprofit Quarterly, nel 2016 c'erano circa 2,3 milioni di americani che vivevano in un deserto alimentare. La consegna di pasti preparati direttamente a casa degli utenti aiuta a superare le sfide logistiche degli abitanti del deserto alimentare.

Mentre alcuni potrebbero essere sorpresi di vedere il pilota incentrato sulle principali città metropolitane come Dallas e Chicago, i deserti alimentari non sono sempre in mezzo al nulla. La mancanza di trasporti affidabili per i mercati di prodotti alimentari freschi, il degrado economico e altri fattori possono creare deserti alimentari anche nelle aree metropolitane.

Lettura consigliata:


Rapporto di allenamento dei 49ers: Rookie running back Hasty veloce nel fare impressione

ORARIO: I 49ers torneranno ad allenarsi domenica alle 10:30.

INFORTUNI: Il guardalinee difensivo Arik Armstead è stato messo da parte per le prove di sabato a causa di ciò che Kyle Shanahan ha descritto come "tendenza alla schiena".

Shanahan ha indicato che si trattava di un problema serio, ma ha aggiunto che i 49ers volevano essere "intelligenti" su come procedere con Armstead, che ha firmato un'estensione di cinque anni da $ 85 milioni a marzo dopo aver avuto 10 sack. Shanahan ha detto che Armstead potrebbe non fare il suo debutto in allenamento fino a mercoledì.

Nel frattempo, il wide receiver Jalen Hurd e il tight end Jordan Reed hanno partecipato al lavoro individuale prima di saltare le esercitazioni di squadra.

I 49ers stanno riportando entrambi i giocatori in allenamento. Hurd ha saltato la stagione 2019 per un infortunio alla schiena. Reed, che è stato firmato il 9 agosto, ha saltato la scorsa stagione dopo aver subito la sua settima commozione cerebrale diagnosticata.

ROOKIE RB: Shanahan ha notato che è difficile valutare i running back in pratica. E questa non è una grande notizia per i debuttanti Salvon Ahmed e JaMycal Hasty, che hanno vinto le partite di preseason per mostrare la loro capacità di rompere i tackle e mostrare appieno la loro visione.

Detto questo, &hellip Hasty, 5 piedi e 8 e 205 libbre, è stato divertente da guardare mentre si avventava sul campo su ciascuno dei suoi tre carry. Cambia rapidamente e facilmente direzione (e, ne sono sicuro, totalmente stanco di persone che fanno giochi di parole ispirati al suo cognome). Sarà interessante vedere come se la cava Hasty nel primo allenamento imbottito di lunedì. Questo difficilmente simulerà le condizioni di gioco della NFL, ma sarà più una sfida che correre in gran parte contro l'aria.

I 49ers hanno visto chiaramente qualcosa in Hasty, un cambio di passo che non è mai stato un titolare a tempo pieno al Baylor ma è arrivato secondo nella storia del programma nei ricevimenti da un running back (79). Ha firmato per $ 90.000 garantiti, classificandosi terzo tra gli stipendi che i 49ers hanno dato ai loro rookie non selezionati.

GIOCO DEL GIORNO: L'infortunio ha afflitto il wide receiver Trent Taylor, che ha partecipato al suo primo allenamento in poco più di un anno, ha mostrato che non c'è niente di sbagliato nella sua mano sinistra.

L'intoppo di Taylor in tuffo con una sola mano di un passaggio a bordo campo da C.J. Beathard includeva un trascinamento a doppia tacchetta per mantenere i suoi piedi nei limiti.

Era il tipo di presa che Taylor stava facendo all'inizio del campo l'anno scorso prima di rompersi un piede e saltare la stagione. La performance pre-infortunio di Taylor la scorsa estate ricordava la rapidità con cui aveva sfoggiato da principiante nel 2017. Nel 2018, gli mancava la stessa esplosione dopo aver subito un intervento chirurgico alla schiena fuori stagione.

Nel frattempo, Taylor è stato coinvolto nel gioco difensivo della giornata: il cornerback Richard Sherman - è un buon giocatore - ha superato Taylor senza entrare in contatto per respingere un passaggio medio di Jimmy Garoppolo.

Sia Taylor che il running back Jerick McKinnon hanno debuttato negli allenamenti promettenti dopo aver perso il 2019 (la storia qui).

CORRI, CORRI, CORRI.. PASSA: Shanahan ha enfatizzato il gioco di corsa: ci sono stati (ufficiosamente) 21 punti e 11 passaggi nel lavoro 11 contro 11, anche se un gioco di passaggio si è trasformato in una mischia di Garoppolo.

Ciò significava che era una giornata tranquilla per Garoppolo. Il suo passaggio più notevole: ha effettuato un lancio profondo contro il wide receiver Tavon Austin, che era circondato da tre difensori.

QUESTO E QUELLO: Il tight end Rookie Charlie Woerner ha lasciato cadere il suo unico obiettivo: un passaggio corto ma catturabile di Beathard. &hellip Nick Mullens ha avuto un paio di bei passaggi a margine. In 7 contro 7, ha sparato un colpo al rookie wide receiver Brandon Aiyuk, che ha fatto un tocco di punta senza sforzo per ottenere entrambi i piedi nei limiti. In 11 contro 11, Mullens ha fornito un colpo più profondo al wide receiver Kendrick Bourne, che si è allontanato dai difensori dopo aver effettuato la presa in salto.


I driver di GrubHub hanno deciso gli appaltatori nel caso storico della Gig-Economy

In una sentenza storica giovedì, il giudice del magistrato statunitense Jacqueline Scott Corley a San Francisco ha concluso che un autista di gig-economy non si qualifica per la protezione dei dipendenti secondo la legge della California.

La decisione è la prima nel suo genere, e stabilisce uno standard per le discussioni sui lavoratori della "gig-economy".

La gig-economy ha ottenuto molta stampa negli ultimi tempi. Con un certo numero di aziende come Grubhub e Uber che lavorano secondo il modello di abbinamento dei clienti con prodotti e servizi tramite app, molti lavoratori hanno trovato una nuova forma di reddito che consente un'elevata flessibilità in cambio di lavori occasionali e poco qualificati.

Tuttavia, il caso contro GrubHub, avviato da Raef Lawson, ha affermato che la società ha violato le leggi sul lavoro della California non rimborsando le sue spese, pagandolo meno del salario minimo e non pagando gli straordinari. La sua tesi si basava sull'idea che Grubhub esercitasse un certo livello di controllo. L'azienda si aspetta che i conducenti siano disponibili ad accettare incarichi durante i turni a cui si iscrivono e che rimangano nelle aree geografiche designate.

Lawson ha lavorato come autista di consegne di cibo con la compagnia per meno di sei mesi mentre perseguiva una carriera come attore e scrittore.

In un'udienza di ottobre, il giudice Corley ha espresso preoccupazione per il fatto che il curriculum di Lawson presentato nella causa potrebbe aver contaminato il processo perché l'attore ha mentito sul completamento di un programma di tre anni. Le specifiche del programma non sono state fornite. Tuttavia, Corley ha affermato che Lawson era "disonesto" e che il curriculum "è davvero problematico per me".

Charlotte Garden, professore associato di diritto all'Università di Seattle, ha detto a Bloomberg che la decisione di Corley è una vittoria "doppiamente grande" per GrubHub poiché lo standard relativamente alto della California per stabilire i lavoratori come appaltatori indipendenti significherà che argomenti simili in altri stati molto probabilmente si schiereranno con questo dominante.

Puoi leggere di più su questo caso su "Bloomberg".


Il flagship store di Save Mart lancia il servizio di consegna di generi alimentari robotico senza contatto in collaborazione con Starship Technologies

MODESTO, CA — Save Mart ha annunciato oggi il lancio di un servizio di consegna di generi alimentari su richiesta per i suoi ospiti presso il flagship store di Modesto in collaborazione con la principale azienda di consegna di robot Starship Technologies. In occasione del primo anniversario della sua apertura a ottobre, il flagship store di Save Mart funge da laboratorio di innovazione ed è il primo negozio di alimentari negli Stati Uniti a collaborare con Starship Technologies. Con sede a San Francisco e leader nel settore, Starship Technologies ha recentemente superato il traguardo delle 500.000 consegne autonome.

I robot, ciascuno dei quali può trasportare fino a 20 libbre di generi alimentari - l'equivalente di circa tre borse della spesa - e possono viaggiare fino a quattro miglia di andata e ritorno, forniscono un'alternativa di consegna sicura, a basso costo e senza contatto per gli acquirenti Save Mart, consentendo loro per ordinare migliaia di articoli tramite l'app Starship per la consegna su richiesta direttamente a casa loro.

"Siamo orgogliosi di presentare questo servizio innovativo nella nostra città natale di Modesto", ha affermato Jerald Smith, direttore del negozio, flagship di Save Mart. “Attraverso la nostra partnership con Starship Technologies, Save Mart è lieta di offrire alla nostra comunità una soluzione aggiuntiva per fare la spesa in modo efficiente, sicuro e salutare.”

"Con l'inizio della pandemia, il nostro servizio è diventato sempre più importante per migliaia di residenti nelle comunità degli Stati Uniti", ha affermato Ryan Tuohy, SVP Business Development di Starship Technologies. “Save Mart is a loved brand that has deep ties to its local communities, which is why we’re especially excited about this partnership. Working together with Save Mart, we are able to provide a safe, convenient and well-priced delivery option for tens of thousands of residents.”

Shoppers can access the Starship – Food Delivery app (iOS and Android) to choose from a range of their favorite groceries and indicate where they want their purchases delivered. Once an order is submitted, Save Mart team members wearing required masks and gloves gather delivery items and carefully place in the clean robot. Every robot’s interior and exterior is sanitized before each order. Shoppers can then watch, via an interactive map, as the robot makes its journey from the store to them. Once the robot arrives, they receive an alert, and then meet and unlock it through the app. The delivery will typically take just a matter of minutes, depending on the items ordered and the distance the robot must travel.

Starship Technologies operates commercially on a daily basis around the world. Its robots have completed over 500,000 autonomous deliveries and crossed more than five million streets. The robots move at pedestrian speed and use a combination of sophisticated machine learning, artificial intelligence and sensors to travel on sidewalks and navigate around obstacles. The computer vision-based navigation helps the robots to map their environment to the nearest inch. The robots can cross streets, climb curbs, travel at night and operate in both rain and snow. A team of humans can also monitor their progress remotely and can take control at a moment’s notice.

For high-res images and video footage, please visit the link here.

About Save Mart
With a storied legacy of agricultural expertise in the heart of the Central Valley, Save Mart is “Valley Proud” and benefits from longstanding partnerships with local producers and purveyors who help ensure all 83 stores are stocked with fresh, competitively priced products every day. Save Mart is a banner under The Save Mart Companies (TSMC) that operates 206 stores throughout California and Northern Nevada. Additional store banners include, Lucky, Lucky California, FoodMaxx and Maxx Value Foods. In addition to its retail operation, TSMC also operates Smart Refrigerated Transport and is a partner in Super Store Industries (SSI), which owns and operates a distribution center in Lathrop and the Sunnyside Farms dairy processing plant in Turlock. For more information on The Company and Save Mart stores, please visit: www.TheSaveMartCompanies.com and https://www.savemart.com/.

About Starship Technologies
Starship Technologies is revolutionizing deliveries with autonomous robots. The robots are designed to deliver food, groceries and packages locally in minutes. The delivery robots have traveled hundreds of thousands of miles and met millions of people across 100 cities around the world. They drive autonomously but are monitored by humans who can take control at any time. Starship was founded by two Skype co-founders, Ahti Heinla and Janus Friis. Former AirBnB executive Lex Bayer is CEO.


Baby Steps To Better Nutrition

In an era when even organic dog food has its own delivery startup, it’s no surprise baby food has received the Silicon Valley treatment. Mainstream attention to health and wellness has crept into nearly every product category, demographic, and age range.

Yumi cofounder Rusli says the well-heeled millennial moms she and Sutherland encounter, many of them in Los Angeles and New York, consider health their chief concern. As a recent Goldman Sachs report found, millennials, more than other generation, are increasingly opting for healthier food options. Just as traditional fast-food chains lost market share to slightly more nutritious establishments like Panera Bread, the pattern could make its way to toddler menus.

Jill Castle, a pediatric nutritionist and the author of Fearless Feeding: How to Raise Healthy Eaters from High Chair to High School, says that baby nutrition is as important as all these startups stress. It’s not just a helicopter mom’s anxiety. “It is one of the most important stages in a child’s life, in terms of setting the foundation for growth and development–not just body growth, but brain development,” she says.

Gerber’s does have an organic baby food line. For $1.29, parents can purchase a pouch of fruits and veggies made with no preservatives, artificial sweeteners, or artificial flavors. An average serving has 4g of sugar, on par with its organic competitors and about 3-8g less than a similar product from the company’s only slightly cheaper conventional line. But even the organic pouch isn’t meant to be consumed three to five times a day, says Gerber CMO Aileen Stocks.

[Photo: courtesy of Raised Real]

“We acknowledge, that yes, our products play a role [in a daily diet], but so do fresh fruit and veggies,” she says. “We do fully support having a varied and healthy diet, which includes our products e homemade food.”

Yumi, on the other hand, is meant to be a comprehensive meal plan for babies—and a de-stresser for anxious new parents. The company’s “holistic approach,” Rusli says, provides all of a child’s nutritional needs for each week. If one meal is high in iron, the other might be rich in Vitamin C. To create menus, the cofounders partnered with several registered physicians and nutrition experts, including Dr. Nicole Avena, author of the upcoming What to Feed Your Baby.

Another company, Thistle, was born of similar intentions. Three months ago, Shiri Avnery and her husband, Ashwin Cheriyan, launched a startup that, for $45 a week, delivers 21 flash-frozen, organic plant-based baby-food meal kits to parents in California and Nevada. Avnery says each meal is crafted with herbs, spices, and superfoods to “develop babies’ palates” for healthier food. “Little Green Machine” is made of broccoli, asparagus, green beans, pears, and tarragon—all peeled, chopped, measured, and ready to steam and purée.

[Photo: courtesy of Thistle]

Raised Real, which started shipping to a handful of states in April, offers a similar biweekly formula with a Juicero-like twist. In addition to 20 meals a month for $95, customers can purchase a $99 Meal Maker, a blender that steams and purées—just like the many other machines that have been on the market for years, including the Beaba Babycook. For a limited time, the Meal Maker comes free with a monthly subscription.

Another April arrival, Little Spoon, considers itself a response to the trend of pouch-packaging, which some nutritionists deem detrimental to babies developing proper chewing and biting skills. Each plastic meal cup of puréed organic fruits and veggies comes with a kid-friendly spoon.


Timeline of online food delivery

The image below shows Google Trends data for Online food delivery (Search term), from January 2004 to March 2021, when the screenshot was taken. Interest is also ranked by country and displayed on world map. Ε]

The comparative chart below shows Google Trends data for Grubhub (Online food ordering company), Uber Eats (Online food ordering company) and DoorDash (Online food ordering company), from January 2004 to March 2021, when the screenshot was taken. Interest is also ranked by country and displayed on world map. Ζ]

Google Ngram Viewer

The chart below shows Google Ngram Viewer data for Online food delivery, from 1990 to 2019. Η]

Wikipedia Views

The chart below shows pageviews of the English Wikipedia article Online food delivery, on desktop, mobile-web, desktop-spider, mobile-web-spider and mobile app, from July 2015 to February 2021. ⎖]

The chart below shows pageviews of the English Wikipedia articles DoorDash, Grubhub and Uber Eats, on desktop from December 2007 to February 2021 ⎗]


Guarda il video: 10 cibi che non dovresti mai mangiare insieme