Nuove ricette

David Burke Prime: un gioiello del Connecticut nella corona di Foxwoods

David Burke Prime: un gioiello del Connecticut nella corona di Foxwoods


Da adulto ci sono alcune opzioni da esplorare quando si tratta di fuggire dalla nostra vita quotidiana per un momento di sollievo o avventura. Immergersi in un buon libro, concedersi un ottimo pasto o assistere a una performance artistica dal vivo sono tutti ottimi esempi. Esiste un luogo, in Connecticut, che offre agli ospiti una raccolta di esperienze progettate per far sentire anche l'adulto più astuto come se fosse in un parco giochi. In Casinò e Resort Foxwoods, tutto è più grande della vita, e mentre ciò può significare abbondanti quantità di bacon, distributori automatici di cupcake e non meno di 4 ristoranti di chef famosi che presto apriranno, significa anche molta attenzione ai dettagli e una fantastica ospitalità in tutto e per tutto.

Durante un pernottamento la scorsa settimana, ho avuto l'opportunità di incontrare alcuni membri del team di Foxwoods. Soggiornando al Grand Pequot Hotel, sono stato portato in un tour meravigliosamente informativo della proprietà del resort dal responsabile delle pubbliche relazioni Adam Jalbert. Questo signore, che è stato nel settore dei casinò resort negli ultimi 20 anni, mi ha guidato attraverso alcune delle tendenze e delle espansioni imminenti. Resort come Foxwoods si stanno allontanando dal semplice fascino del gioco d'azzardo e, invece, stanno lavorando per offrire di più ristoranti di alta qualità, negozi e spettacoli dal vivo. Proprio questa estate, Foxwoods ha ospitato un festival rock all'aperto tutto il giorno che ha superato tutte le aspettative, aprendo la strada a molto altro a venire.

Dopo il mio tour, che includeva un subdolo picco in alcuni dei siti di ristoranti tanto attesi, inclusa l'imminente apertura di di Guy Fieri Foxwoods Kitchen + Bar, la cena è stata servita a David Burke Prime, qui la cucina è guidata dallo chef Pedro Avila e gestita da Craveable Hospitality Group. Senza dubbio, questo è stato il momento clou del viaggio. Che squadra: il sentimento di rispetto reciproco, il concetto e la cura che ogni aspetto del servizio riceve è palpabile e molto apprezzato.

Da un'imponente esposizione di pesce appena pescato pieno di ostriche, vongole, cozze, aragoste e granchi reali, siamo stati accompagnati attraverso un pasto meraviglioso a un ritmo meravigliosamente indulgente. Iniziando con un bicchiere di Champagne Bruno Paillard, il sommelier Curtis Gent ha abbinato ogni nostro corso con un vino unico e selezionato a mano. Da David Burke, nulla è fatto a metà, tutto il vino rosso può attestarlo poiché sono conservati in un frigorifero verticale che si estende su due piani e ospita un'imponente scultura in vetro soffiato a mano.

Dopo i frutti di mare ci siamo goduti la loro caratteristica "pancetta stendibiancheria". Tagliata spessa e affumicata per 1,5 ore, questa pancetta viene poi ricoperta di sciroppo d'acero del Vermont e servita appesa su un letto di rosmarino fumante. Nessun scherzo.

Altri imperdibili sono la loro insalata Caesar a lato del tavolo e, se riesci a dondolarla, il loro volo di bistecca. A David Burke, prendono la loro carne sul serio come tutto il resto. Con la loro sala di stagionatura all'avanguardia, i controfiletti sono disponibili in incrementi di 35, 40, 55, 60 e 75 giorni. Più vecchia è la bistecca, più robusto e funky diventa il sapore. Il processo stesso è delicato, altamente monitorato e un'arte.

Anche il dessert è un must, non importa quanto tu sia pieno. La loro torta di lava fusa è un classico pilastro della steakhouse e tutti i gelati o sorbetti fatti in casa sono opzioni eccellenti per un boccone più leggero. Dall'inizio alla fine, ogni elemento della tua esperienza è curato e controllato. Il team è una famiglia di professionisti naturalmente entusiasti del proprio lavoro e dei propri ospiti. Qualsiasi visita a questo resort dovrebbe comportare un pasto da David Burke Prime, chiedi sicuramente di Curtis e fidati delle sue selezioni di vini: sono d'oro!


Guarda il video: David Burke Prime Phantom Gourmet